dimore storiche
05 Giugno 2018   •   Francesca Celani

Dimore Storiche italiane: connubio di magia e fascino senza tempo

«Castelli incantati, ville di lusso, palazzi con giardini da togliere il fiato: ecco 7 magnifiche dimore storiche tutte italiane, in cui potrete vivere delle esperienze e dei soggiorni davvero da favola!»

Ville, castelli di lusso, residenze d’epoca e palazzi magnifici: le dimore storiche in Italia non solo sono tantissime, ma sono davvero meravigliose, capaci di trasportarvi in un vero e proprio mondo parallelo dove la linea del tempo si dissolve. Eleganza di altri tempi, maestosità e comfort si fondono a pieno nelle dimore storiche italiane che riescono a conservare al meglio un fascino antico che vi lascerà senza fiato. Perché soggiornare, mangiare o anche semplicemente visitare una residenza d’epoca, regala un’emozione unica, specialmente nel nostro paese, che si è sempre distinto per la sua straordinaria architettura.

Ecco le migliori 7 dimore storiche in Italia per vivere un’esperienza d’altri tempi!

Castello di Thiene

A metà fra un palazzo veneziano e un castello, questo edificio sorge nel vicentino, ed è un magnifico esempio di villa pre-palladiana, considerato il più cospicuo edificio gotico del XV secolo. Simbolo della città di Thiene, e oggi gestito dai Conti di Thiene che lo valorizzano al meglio, questo straordinario castello ha un meraviglioso parco di ben 12.000 mq che lo incornicia, rendendolo un luogo incantevole.

Le sale del Castello, visitabili, conservano mobili d’epoca, affreschi e quadri, come il Banchetto di Cleopatra nel Camerone del Camino. Per i più curiosi invece è possibile richiedere di vistare le camere da letto del castello private, in cui sono conservati oggetti particolari, quali cappelli, ombrelli e anche una raccolta di borsette! Il Castello di Thiene è una delle dimore storiche più adatte per un matrimonio unico e indimenticabile: 15.000 mq a disposizione per il vostro giorno più bello che potrete trascorrere nella piena magia di un castello medievale unito al lusso e alla raffinatezza di una residenza nobile.

Palazzo Pfanner

Lo splendido Palazzo Pfanner, nel cuore di Lucca, meraviglia toscana, venne fatto costruire nel XVII secolo per volere della famiglia Moriconi, che lo vendettero poi ai Controni. Ma la sua storia, davvero unica, non fisse qui: nel 1846 Felix Pfanner, un noto produttore di birra austriaco e di famiglia bavarese, venne chiamato a Lucca dal Duca Borbone, e prese in affitto dai Contorni il giardino e le cantine del palazzo per produrre la sua bevanda. Ma la birra Pfanner era così buona che in breve tempo Felix acquistò per sé tutto il palazzo, e oggi la sua famiglia  abita ancora qui.

Il palazzo, incorniciato da un giardino barocco meraviglioso, con statue delle divinità Olimpiche, offre anche l’opportunità di soggiornare nell’appartamento Principe Federico, intitolato al Re Federico IV di Danimarca e Norvegia, per una vera e propria vacanza da sogno. Ma guardate bene le foto: l’avete riconosciuto? Palazzo Pfanner fu la dimora di Alberto Sordi ne Il marchese del Grillo di Mario Monicelli!

Castello di Gabbiano

Ecco una delle dimore storiche più belle nel cuore della Toscana, il Castello di Gabbiano. Appartenuto alla famiglia dei Bardi nel 1200, passò poi a Soderini, che vennero cacciati da Firenze nel XVI secolo perché in contrasto con i Medici. Oggi il Castello di Gabbiano è una splendida location in cui poter soggiornare, ma è famoso soprattutto per essere una meravigliosa cantina. Le antiche cantine del castello, con la struttura a volte, hanno veramente assistito all’evoluzione dell’arte di fare il vino, e oggi la sapienza delle tradizioni passate si fonde con le tecnologie più moderne. Quelli che ne vengono fuori sono vini eccellenti, ma si producono anche grappe e oli.

Per quanto riguarda i vostri soggiorni, potrete alloggiare o nelle splendide suite del Castello, o negli appartamenti, caratteristici ed eleganti. Meraviglioso il Ristorante Cavaliere: non solo la location è stupenda, ma anche l’offerta culinaria, con ingredienti stagionali e del territorio, non è da di meno. Lo Chef Francesco Berardinelli propone anche delle lezioni di cucina.

Castello di Chignolo Po

Il Castello di Chignolo Po è definito come la Reggia di Versailles della Lombardia… e non c’è da sorprendersene! Questo meraviglioso castello è un vero e proprio luogo da favola: esso venne costruito nel Duecento, ma nel XVIII secolo venne trasformato in una vera e propria residenza principesca. Qui vi soggiornarono Papa Clemente XI, Napoleone Bonaparte e Francesco I d’Austria.

Il Castello di Chignolo Po non è una delle dimore storiche in cui è possibile soggiornare, ma potrete visitarlo o sceglierlo come location per un evento particolare o soprattutto per un matrimonio da favola, in quanto è un vero e propio castello da film Disney! In più ospita il Museo di Storia della civiltà agricola lombarda, il Museo lombardo del vino e un Golf Club.

 

Palazzo Le Clarisse Hotel

Scendiamo in Calabria, precisamente ad Amantea, provincia di Cosenza. Qui sorge una delle più romantiche dimore storiche d’Italia, Palazzo Le Clarisse Hotel. Quello che oggi è un meraviglioso resort di charme, era il monastero delle Clarisse, costruito nel 1620, di cui ancora oggi nella struttura si nota il grandissimo arco santo in pietra ricoperto di affreschi.

Dal 1812 venne acquistato da privati, e si trasformò in un meraviglioso palazzo. Tutte le camere presentano una meravigliosa vista sul Mar Tirreno e la magia di tempi passati; il ristorante, romantico al massimo, propone piatti della tradizione rivisitati con creatività per un pasto davvero indimenticabile. Al Palazzo Le Clarisse Hotel vi è anche un museo, quello della Copia, con opere degli artisti dell’Atelier dei maestri Copisti.

Eremo delle Grazie

L’Eremo delle Grazie è una delle dimore storiche più affascinanti e suggestive d’Italia, che sorge nella località di Monteluco, nel cuore di Spoleto. Qui soggiornò anche Michelangelo, il quale disse al Vasari di aver provato «un gran piacer nelle montagne di Spuleti a visitar que’ romiti […], chè veramente sol ne’boschi è pace». Una frase che è diventata il motto dell’Eremo delle Grazie, che nel 1991, in mano a privati, è divenuta la prima Residenza d’Epoca dell’Umbria.

Le camere sono 10, ognuna intitolata ad un monaco, romantiche, accoglienti e senza televisione, per non turbare la magnifica atmosfera dell’Eremo. Magnifico il ristorante dell’Eremo delle Grazie, in cui, oltre ad un sensazionale viaggio culinario, potrete godere di una splendida vista su Spoleto direttamente dalla terrazza.

Villa Emo Capodilista

L’azienda Agricola Conte Emo Capodilista, a pochi chilometri da Padova, è nota in tutto il mondo per produrre vini di alta qualità, eccellenze made in Italy molto premiate. La località, ossia La Montecchia, è strategica per visitare i migliori luoghi della cultura e città d’arte italiane, e qui potrete soggiornare in un’antica e magnifica villa cinquecentesca, la Villa Emo Capodilista. Oggi la famiglia Emo, una delle fondatrici della Serenissima Repubblica di Venezia, è ancora qui, in questo territorio, ed è alla 22° generazione: nonostante gli anni siano passati l’amore per questa terra e per l’ospitalità sono rimasti invariati.

Villa Emo Capodilista fu progettata da un allievo del Veronese, Dario Varotari, che la decorò anche con straordinari affreschi con scene di mitologia e della tradizione familiare; per esempio nella Camera delle Ville vi è il dipinto delle sette residenze di proprietà della famiglia possedute in quegli anni. Se invece dormirete nella Camera delle Vigne vi sembrerà di svegliarvi sotto una pergola di viti: insomma, un soggiorno davvero magico. A completare il tutto lo straordinario panorama sui colli che si gode dalle logge, magari con un buon bicchiere di vino in mano di questa fantastica azienda. La villa è anche visitabile.

Francesca Celani