mangiare in un castello
20 Giugno 2018   •   Marcella Scialla

Mangiare in un castello: ecco dove in Italia

«Ambientazioni medievali, atmosfere fiabesche e cucine da sogno: mangiare in un castello è un’esperienza unica e coinvolgente. Scopriamo subito quali sono le migliori location in Italia dove vivere momenti da sogno!»

Ci si può dormire, e ci si può anche mangiare. Vivere esperienze da re e regine all’interno di dimore storiche dal fascino senza tempo è più facile di quanto possiate immaginare. Andiamo allora alla scoperta delle migliori location italiane dove è possibile mangiare in un castello: strutture scenografiche, atmosfere d’altri tempi, tavole a regola d’arte e l’esperienza da sogno è garantita!

Castello di Pavone

Tra i monumenti italiani più belli, il Castello di Pavone si trova nei pressi di Torino ed è in assoluto uno dei più scenografici al mondo. Edificato tra il IX e l’XI secolo, domina dall’alto il paese ed è circondato da un rigoglioso parco, regalando uno scenario dal fascino impareggiabile. Il ristorante che ospita si articola tra sale e salette affrescate e abbellite con arredi eleganti e preziose porcellane e cristalli. Il menu è vario e propone sia portate di carne che di pesce, con un’attenzione particolare ai piatti della tradizione piemontese come agnolotti e plin. In questa storica struttura, mangiare in un castello sarà un’esperienza indimenticabile.

Castello della Castelluccia

Immerso tra le colline verdi alle porte di Roma, il Castello della Castelluccia è un’incantevole struttura medievale che, dal 1300, vanta una tradizione di accoglienza ineguagliabile. Mura in pietra, soffitti a volte e un imponente camino caratterizzano la sala interna del ristorante La Locanda, mentre in estate è possibile cenare all’esterno in terrazza o gustare piatti veloci e sfiziosi al bar a bordo piscina. Un luogo dall’atmosferica magica a cui si aggiunge una cucina altrettanto speciale proposta dallo chef Mario, all’insegna della genuinità, della qualità e dell’originalità. Se sognate di mangiare in un castello, lasciatevi tentare dalle tante proposte di alto livello, come il filetto di orata in crosta di mandorle con salsa allo Chardonnay o i ravioli di gallinella con scampi e zucchine.

Castel Toblino

Arroccato su una piccola penisola protesa sulle acque dell’omonimo lago, Castel Toblino è il più celebre castello del Trentino. Il bellissimo contesto naturale circostante e le antiche mura della storica dimora fanno da cornice al ristorante Castel Toblino, la cui cucina è guidata da oltre 16 anni dallo chef Stefano Bertoni. Un menu alla carta e quattro menu degustazione che si rinnovano costantemente al variare delle stagioni, uniti dal filo conduttore della creatività e della tradizione trentina, rendono la cucina dello chef naturale, pulita e originale. Piatti dai sapori sapientemente abbinati e dalla presentazione impeccabile si accompagnano ad una cantina ben fornita, che conta circa 400 etichette nazionali, oltre a qualche chicca francese selezionata.

Castello di Guarene

Edificato nel ‘700 e rimasto tutt’oggi intatto con le sue opere d’arte, il Castello di Guarene è la dimora storica in provincia di Cuneo circondata da uno scenografico giardino. Altrettanto spettacolare la sala del ristorante, impreziosita da antichi dipinti di paesaggi, fiori e di personaggi di Casa Savoia e di Casa Roero. Lo chef Tommaso Roberto propone un menu gourmet originale e tradizionale allo stesso tempo, attraverso una rigorosa selezione delle materie prime e la giusta dose di creatività. Giochi di consistenze e cotture sono la chiave di piatti come Il tonno in due servizi o il polpo cotto a bassa temperatura, poi scottato, con crema di mais, mais scottato e olio di pistacchio in polvere. Non mancano forti richiami al territorio sia in cucina, con il Tartufo Bianco d’Alba quando di stagione, sia in cantina con le etichette piemontesi più celebri come Barolo e Barbaresco.

Castello Grinzane Cavour

Restando in provincia di Cuneo, troviamo il Castello di Grinzane Cavour, la fortificazione medievale che nell’Ottocento ospitò per quasi vent’anni il conte Camillo Benso. Riconosciuto dal 2014 come patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO, il castello, che sorge in uno dei paesaggi più pittoreschi della Langa, è sede dell’Enoteca Regionale Piemontese Cavour, che vanta una prestigiosa selezione di vini e grappe piemontesi, esposti in vendita in abbinamento ai prodotti tipici della zona: primo tra tutti, il Tartufo Bianco d’Alba, del quale si tiene presso il castello, ogni anno dal 1999, un’Asta Mondiale in cui il ricavato proveniente dalla vendita dei migliori esemplari di questo straordinario prodotto della terra viene interamente devoluto in beneficenza. Il ristorante stellato del castello è guidato dallo chef Marc Lanteri che propone una “cucina di confine” ispirata alle sue origini provenzali e coniugata con il territorio piemontese attraverso l’utilizzo di materie prime locali. Nasce così un menu che va dalla collina alla montagna, dal mare alla campagna, dove la freschezza e la qualità delle materie prime fanno da filo conduttore. All’offerta gastronomica si accompagna la carta dei vini selezionata da Amy Bellotti e Alessandro Corsini, con un’attenzione particolare al rispetto della tradizione e alla naturalezza dei vini che la compongono.

Castello di Monterone

Il Castello di Monterone è la residenza d’epoca a Perugia dove poter vivere un’esperienza unica. Situato lungo la strada che porta ad Assisi e affacciato sull’immensa vallata della città, il castello è stato trasformato in un esclusivo hotel dove si coniugano storia, arte, comfort e relax. Mangiare in un castello è qui possibile al ristorante Gradale dove, accolti nella sala da pranzo interna o sull’incantevole terrazza coperta, potrete gustare pasta fatta in casa e piatti freschi e genuini realizzati con prodotti dell’orto. Nel menu piatti della tradizione umbra rielaborati in splendide creazioni, come gli Umbricelli artigianali “alla Norcina” e l’Imbrecciata umbra, una zuppa di legumi e cereali.

Castello Orsini

A Nerola, distante soli 40 km da Roma, sorge il Castello Orsini, un elegante hotel e location da sogno per eventi o cene romantiche. L’esperienza enogastronomica inizia qui nella Wine Lounge Le Antiche Prigioni, dove potrete stuzzicare l’appetito con bollicine e sfiziosi appetizers, per poi approdare nella splendida sala del ristorante Gli Affreschi dove lo chef Eros Bruno saprà deliziarvi con una cucina gustosa e un servizio attento. Per concludere in bellezza l’esperienza culinaria, la Spezieria dei Sani offre ricercati liquori, caffè e digestivi. Il tutto immersi nel passato glorioso e nei suggestivi spazi del castello.

Marcella Scialla