caseifici a roma
12 giugno 2018   •   Giulia Catania

Caseifici a Roma: i formaggi più buoni a portata di mano

«Chi l’ha detto che i migliori caseifici si trovano solo lontane dalle grandi città? Sicuri che a Roma non potete trovare niente di buono? Di caseifici a Roma buonissimi ce ne sono eccome… basta saper seguire i nostri consigli!»

Siamo abituati a pensare che i caseifici a Roma non sempre siano all’altezza delle blasonate – e senz’altro ottime – aziende casearie di altre zone dello stivale. Convinti del contrario, abbiamo pensato di fornire qualche suggerimento anche al lettore meno esperto in tema di formaggi, orientando i suoi acquisti alla scoperta dei migliori caseifici a Roma senza doversi allontanare dalle vie della città.

Beppe e i suoi formaggi

Seguendo un itinerario che parte dal cuore di Roma, incontriamo diverse realtà che praticano questo tipo di attività. Si parte dal Ghetto Ebraico con Beppe e i suoi Formaggi. Punto di riferimento per avventori esigenti che possono contare sull’offerta ricercata e sempre nuova di prodotti caseari d’eccellenza, per la maggior parte provenienti dalla Val di Susa e dalla Francia. I veri appassionati non potranno resistere di fronte alla Giallina di Beppe che vi saprà consigliare quale vino accostare tra le pregiate etichette della sua cantina.

Antica Caciara Trasteverina

Per chi dovesse trovarsi nei paraggi di Piazza Mastai, consigliamo di fermarsi presso l’Antica Caciara Trasteverina, luogo di rinomata bontà e qualità per i prodotti selezionati dai proprietari, i quali scelgono ogni settimana le eccellenze regionali e nazionali da esporre sul ricco bancone. Si rischia di uscire confusi da questo luogo di prelibatezze, tanta è la varietà delle tipologie di formaggio preparato con latte vaccino e quello di pecora: dalle bufale campane a quelle di Andria, dal Bitto della Valtellina al puzzone di Moena, dal pecorino romano alle tradizionali ricottine. Senza dubbio uno dei migliori caseifici a Roma.

Proloco DOL

Lasciando il centro, ci spostiamo verso Cinecittà dove ha sede Proloco DOL, uno dei pochi caseifici a Roma che privilegiano prodotti tradizionali e tipici della regione Lazio, favorendo la filiera corta del territorio e incentivando forme di agricoltura ecocompatibili. La vetrina dei formaggi è ampissima: dai caprini derivati dal latte della razza Bianca Monticellana e Grigia Ciociara, al pecorino romano DOP stagionato; dal Conciato di S. Vittore, rinomato per la “conciatura” con 16 spezie diverse, al Caciomagno ricoperto da fecola di patate.

La Vaccareccia

Tra i caseifici a Roma quello de La Vaccareccia è forse quello più affascinante per storia e posizione. Si tratta di un casale di epoca rinascimentale, probabilmente edificato dalla famiglia dei Caffarelli intorno al 1500. Si trova all’interno del Parco della Caffarella, dove occupa 3200 mq, parte dei quali dedicati al pascolo e all’allevamento di greggi di ovini con cui i casari producono squisite ricotte e formaggi pecorini, vero elogio alla produzione a chilometro zero. La produzione è piccola, e per questo aprono la vendita al pubblico solo il sabato e la domenica.

MozzaRè

Spostandoci invece sulla Via Bufalotta, una tappa da non perdere è sicuramente MozzaRè, che a differenza di altri caseifici a Roma ha scelto di lavorare solo latte di provenienza laziale, per poi distribuire i prodotti trasformati alle altre sette sedi sparse per la città.

Acquaranda

Ci spingiamo più a nord, il panorama cambia morfologia e dai finestrini della macchina si cominciano a scorgere le colline frondose e verdeggianti del paesaggio lagunare. Ci troviamo a Trevignano Romano, méta di gite e pranzi luculliani a base di persico, coregone e luccio. Proprio qui, a due passi dal lago di Bracciano e di Martignano si trova l’azienda agricola Acquaranda di Massimo Antonini. Sia l’azienda che il ristorante annesso sono a conduzione familiare ed hanno acquistato sempre più notorietà per la qualità dei formaggi ivi prodotti, di cui il caciofiore ne è l’emblema più caratteristico essendo uno dei pochi presìdi Slow Food del Lazio ed interamente prodotto con latte crudo di pecora. Si distingue inoltre per la produzione di caciotte di vario tipo tra cui la caciotta di pecora, la caciotta al pepe, al rosmarino, al peperoncino e stagionata al fieno.

Azienda Benacquista

Il tour dei migliori caseifici a Roma – e dintorni – prosegue con la visita all’Azienda Benacquista, situata a Campoli Appennino che si trova nel versante laziale del Parco Nazionale d’Abruzzo, habitat ideale per l’allevamento della capra. Le diverse tipologie di erbe e foraggi attentamente selezionati costituiscono il pasto principale per i greggi, il cui latte viene lavorato per dar vita a specialità caprine fresche, a stagionatura media o lunga. Tra i formaggi più particolari c’è la Marzolina, così chiamato perché prodotto con il latte dei pascoli primaverili, nonché primo Presidio Slow Food del Lazio dall’anno 2000 ad oggi.

Gran parte dei prodotti caseari venduti dagli esercenti locali continuano a provenire dal territorio campano, in particolare dalle zone del casertano e del salernitano. Molti dei negozi che rivendono i formaggi a Roma si riforniscono da caseifici campani, come La Contadina o La Fattoria del Sud, che con i loro punti vendita nel quartiere salario offrono ai clienti un’ampia gamma di prodotti da scegliere tra le mozzarelle di bufala, i caciocavalli, le scamorze e le ricotte. Parafrasando un po’, caseificio che vai formaggio che trovi e i caseifici a Roma, da questo punto di vista, offrono un panorama straordinario.

Non vi resta che provare!

Giulia Catania