vinoforum 2018
28 Giugno 2018   •   Marcella Scialla

Vinòforum 2018: una 15° edizione ricca di novità

«Si è appena concluso il Vinòforum 2018, la kermesse dedicata al mondo del vino e non solo. Tante le eccellenze in degustazione e tante le novità per gli appassionati del settore. Vediamole nello specifico»

Ben dieci giorni, quelli dal 14 al 25 giugno, hanno animato la Capitale durante il Vinòforum 2018, con un calendario ricco di appuntamenti e grandi eccellenze vitivinicole. Oltre 500 le cantine presenti e ben 2.500 le etichette in degustazione, sia italiane che estere. Ma il Vinòforum 2018 non è stato solo vino. Per la sua 15° edizione, infatti, Vinòforum ha deciso di festeggiare inaugurando nuovi spazi del gusto: la Wine & Gourmet Arena, un Alchemiq Bar, lo spazio Oleoteca e il Salotto dei Distillati. Ampio spazio è  stato dunque riservato non solo alla degustazione dei vini, ma anche ai migliori oli extravergini di oliva italiani realizzata con la collaborazione di Oleonauta e la guida di Simona Cognoli, ai distillati in compagnia degli esperti di Whisky Italy e all’arte della mixologia con alcuni tra i migliori bartender italiani che si sono alternati con il barman resident di Alchemiq, il nuovissimo cocktail bar di Roma.

Grande attenzione è stata rivolta quest’anno anche all’alta cucina. Altra grande novità di Vinòforum 2018 è stata infatti la creazione di temporary restaurants con cucina a vista che hanno permesso agli avventori non solo di assistere al lavoro di grandi chef nella preparazione di piatti stellati, ma anche di assaggiarli in abbinamento ai grandi Champagne delle cinque Maison più importanti al mondo: Dom Pérignon, Krug, Veuve Clicquot, Moët & Chandon, Ruinart. Sono stati ben 24 gli chef stellati provenienti da ogni parte d’Italia che si sono alternati ai fornelli, presentando ognuno 3 esclusivi piatti tra cavalli di battaglia e creazioni estemporanee. Un dream team composto da pesonaggi del calibro di Heinz Beck (La Pergola), Maurizio e Sandro Serva (La Trota), Roy Caceres (Metamorfosi), Giuseppe Di Iorio (Aroma), Gianfranco Pascucci (Pascucci al Porticciolo), Massimo Viglietti (Enoteca Achilli al Parlamento), Adriano Baldassare (Tordomatto), Riccardo Di Giacinto (All’Oro), Daniele Usai (Il Tino), Kotaro Noda (Bistrot 64), Alessandro Narducci (Acquolina), Davide Pezzuto (D.One), Marco Casshai (Atman a Villa Rospigliosi), Roberto Rossi (Il Silene), Marco Bottega (Aminta Resort), Nicola Damiani (Osteria di Passignano), Stefano Marzetti (Mirabelle) e Alba Esteve Ruiz (Marzapane).

Nuova veste anche per i sei incontri di The Night Dinner, le cene esclusive che vedono grandi nomi della cucina abbinare le proprie creazioni a vini d’eccellenza, che quest’anno sono ruotate intorno al tema del tempo, attraverso gustosi viaggi nel passato, nel presente e nel futuro gastronomico degli chef, stimolando la memoria gusto-olfattiva dei commensali. Come di consueto, grande protagonista il vino con le cantine Tenuta di Fiorano, Ca’ del Bosco, Balan, Terra Moretti Vino, Jermann e Cantina Terlano.

Altra grande protagonista di quest’anno la pizza gourmet con il format Maestri in cucina che ha visto scendere in campo alcuni dei migliori pizzaioli italiani in una collaborazione a quattro mani con chef internazionali, in una commistione di arti. Tra le coppie presenti Gennarino Esposito (Torre del Saracino) e Antonio Madonna (Aqua By Lexus Fish Restaurant), Roy Caceres (Metamorfosi) e Tano Simonato (Tano Passami l’Olio), Salvatore Grasso (Gorizia 1916) e Raffaele De Mase (Flora Restaurant), Mirko Campoli (Osteria 140) e Alessio Rovetta (7 Ponti), Angelo Lebiu (Le Due Torri) e Antonino Esposito (Acqu’e Sale, Ahum!), Danilo Magurno (Verace) e Giorgio Caruso (Lievità), Diego Vitagliano (10 Diego Vitagliano Pizzeria) e il team di Muu Muuzzarella, Marco Mattana (Epiro) e Giorgio Moffa (L’Antica Pizzeria da Ciro dal 1923).

vinoforum 2018

Non solo assaggi ma anche approfondimenti tecnici e culturali, con un occhio attento al business e all’intrattenimento, sia grazie alla Wine & Gourmet Arena che è stata teatro di interessanti show, talking e presentazioni, sia grazie agli incontri del Monday-Sunday Class dedicati ai canali di commercializzazione dell’enogastronomia e dedicati agli operatori del settore.

Dal Vinòforum 2018 è tutto. Appuntamento all’anno prossimo!

Marcella Scialla