ristoranti vegani a Roma
06 Luglio 2018   •   Manuela Ciliberti

Ristoranti Vegani a Roma: il piacere di mangiare a cena fuori

«Vegetariano o vegano? Ecco i ristoranti vegani a Roma perfetti per ogni vostro gusto ed esigenza»

Dopo Milano vediamo quali sono i migliori ristoranti vegani a Roma. Ma prima vi mostro sempre il significato o la differenza tra le parole che comunemente sentiamo o leggiamo e spesso confondiamo. C’è da fare una netta differenza tra vegetariano e vegano. Molte volte si pensa che siano simili e che siano basate entrambe solo sul consumo di verdure e l’eliminazione solo della carne. In realtà questo discorso vale solo per il vegetariano. Il vegano deriva dalla parola vegetariano ma si prendono in considerazione solo le prime tre lettere veg da qui vegano. Nel mondo vegan food non si usa alcun prodotto di origine animale, quindi niente carne, pesce ma anche uova, latticini o miele. Tutto ciò che può servire e/o deriva dagli animali non si mangia! Tutto questo comprende uno stile di vita totalmente pet friendly e quindi non solo l’alimentazione ma anche l’uso dei cosmetici, tessuti, ecc. Insomma un mondo che rispetta il mondo degli animali in tutte le sue forme. Tra le specialità vegan food sicuramente non manca la creatività, l’originalità e la bontà dei tanti piatti che abbiamo curiosato per voi in questi 5 ristoranti vegani a Roma.

So What?

In Via Ettore Giovenale, nel quartiere Pigneto, So What è uno tra i tipici ristoranti vegani a Roma. Alessandra e Paolo dopo anni di attivismo sociale sulla cultura vegana aprono nel 2013 uno tra i migliori ristoranti vegani a Roma. Tra i primi a pubblicare ricette vegane on line e un libro che le racchiude tutte insieme. Tutti i prodotti che vengono usati per le loro ricette e menu sono freschi e biologici e coltivati nel loro orto veg. Tra gli sfizi troviamo le crespelle di farro con tofu e spinaci oppure l’hummus allo z’atar con crostini. Per i primi piatti gnocchetti al pesto con salvia e anacardi, trofie al pesto di nocciole e pomodori secchi e fettuccine al ragù di seitan. Il piatto originale? Le polpette che la nonna non ti ha mai fatto! Sembra un’esclamazione, in realtà si chiamano proprio così! Trattasi di polpettine fatte con pane casereccio, soia disitrata, sedano, cipolla, carota, prezzemolo, oli speciali di anacardi e di oliva, pomodoro e brodo vegetale. I dolci sono la chicca del posto si può scegliere tra la tofu cake ai mirtilli e zenzero, la crespella alle fragole senza zucchero e molte altre specialità buonissime. Un piacere da provare tutto rigorosamente artigianale e vegano.

Ops!

Nome senza dubbio originale per un ristorante vegano, ma Ops! deriva da Cerere la dea dell’abbondanza raffigurata tra erbe e fiori. La formula di Ops è originale e sicuramente basata su meno sprechi e modi più veloci per mangiare. Ci si serve a buffet tra mille ricette diverse e menu del giorno ogni volta diverso. All’entrata si prende un segnaposto per avere la prenotazione diretta al tavolo assegnato, si sceglie a buffet e si pesa in cassa il piatto preferito. Al tavolo si trovano le posate e le bevande ordinate in cassa e servite successivamente. Ingredienti rigorosamente bio, cucina mediterranea e tutti i gusti vegan anche per chi vegano non lo è mai stato, in Via Bergamo sulla Nomentana.

Le Bistrot

In Via delle Sette chiese tra i ristoranti vegani a Roma troviamo Le Bistrot. Arredamento molto confortevole e accogliente, lume di candela, musica raffinata a fare da sfondo ai piatti più prelibati. Il ristorante da settembre scorso è esclusivamente vegano. Oltre alla cucina mediterranea anche alcuni piatti della cucina francese come la zuppa di cipolle e ricette anche per i celiaci. Un posticino riservato anche per gli ospiti a quattro zampe dotati di ciotola, snacks e tappetino. Daniela e Barbara sono le proprietarie di questo angolo di pace e relax. Nel menù possiamo trovare i crostini di polenta con pesto di noci e cannella, polpette di ceci, gnocchi di patate al pesto di pistacchi, amatriciane vegane e risotti al salmone vegan. Tra i migliori ristoranti vegani a Roma in zona Garbatella.

Il Margutta

Nel cuore di Roma Il Margutta è un mix di arte, cucina e musica dal 1979. Offre una cucina vegetariana, vegana e bio. È un’istituzione ed è considerato il punto di riferimento tra i migliori ristoranti vegani a Roma. Non si tratta solo di buona cucina e nutrimento ma di una vera e propria filosofia di vita dove poter nutrire non solo il corpo ma anche lo spirito. Il Margutta è Bio Bar, Brunch, Bistrot, Ristorante e Cantina. Posto frequentatissimo da personaggi dello spettacolo e artisti. Tra i piatti da nouvelle cousine c’è il risotto fave e pecorino con ricotta di mandorle, zucchero bruciato e habanero, la pasta con patate, di grani antichi con patate viola, patate di Viterbo e chips di patate americane. Per i dolci i più golosi saranno accontentati con tanti gusti diversi, il soffice al the verde Matcha è la chicca estiva da provare!

Ve Gusta

Il Ve Gusta è il cibo vegano a portata di mano ovvero lo street food artigianale tra i ristoranti vegani a Roma più richiesti. Laboratorio vegan con burger e fritture di vario genere. Panini con burger di soia oppure burger di fagioli o di orzo con verdure. Sebbene i panini siano l’eccellenza del posto anche le zuppe del giorno non sono da meno! Lunghi tavoli di legno, cucina a vista, barattoli di latta come lampade per l’arredamento. Anche qui gli animali sono i benvenuti con ciotolina per l’acqua e visto che siamo nella bella stagione anche con tavoli all’aperto. Nonostante sia vegano è un ottimo fast food amato da tutti, nella zona Centocelle di Roma in Via delle Palme.

 

Manuela Ciliberti