spesa di marzo
02 Marzo 2018   •   Marcella Scialla

Spesa di marzo, frutta e verdura di stagione a tavola

«Con l’arrivo di marzo la primavera inizia a farsi strada e con essa anche i sapori e i profumi della frutta e della verdura di questa stagione. Cosa ci offre di buono la terra? Vediamo cosa mettere nel carrello della spesa di marzo»

Nonostante le nevicate degli ultimi giorni, la primavera è ormai alle porte. Con l’arrivo del mese di marzo, infatti, la natura riprende a germogliare e i banchi del mercato iniziano a riempirsi di frutta e verdura di stagione. La spesa di marzo è un misto tra gli ultimi prodotti invernali e le primizie primaverili. Quindi, con cosa riempire il carrello in questo periodo dell’anno? Lasciamoci per un attimo il freddo alle spalle e scopriamo cosa mettere a tavola con la spesa di marzo.

spesa di marzo

Verdura di marzo

Carciofi: diuretici e ricchi di potassio, i carciofi non possono mancare nella spesa di marzo. Tra le qualità più diffuse di carciofo ci sono il Violetto, il Romanesco, la Mammola e lo Spinoso Sardo e la loro coltivazione si concentra principalmente in Sicilia, Sardegna e Puglia. Amici del fegato, questi ortaggi possono essere utilizzati in cucina in diverse ricette: sughi, risotti, contorni, ma – affettati sottilmente – possono essere consumati anche crudi, ad insalata. Se volete essere sicuri di acquistare carciofi freschissimi, assicuratevi che il gambo sia dritto e non si pieghi, che le foglie abbiano un colore vivo e brillante e che la punta non sia già schiusa.

Asparagi: dal sapore deciso e dalle mille proprietà benefiche per l’organismo, gli asparagi – specialmente quelli selvatici – sono ortaggi primaverili per eccellenza. Ricchi di antiossidanti, vitamine, acido folico e sali minerali, gli asparagi sono un vero e proprio alleato della nostra salute: producono insulina (e quindi prevengono il diabete); aiutano l’organismo ad espellere sostanze tossiche e cancerogene grazie al glutanione in essi contenuto e pare che contrastino anche i segni dell’invecchiamento. Insomma, un vero e proprio elisir di lunga vita. Come li mettiamo a tavola? Che siano verdi, bianchi, rosa o viola, gli asparagi conferiscono un sapore del tutto particolare a qualsiasi ricetta. La più classica è sicuramente quella della frittata con gli asparagi, facile e veloce da preparare e al tempo stesso gustosissima, ma sono ottimi anche per condire primi piatti di pasta e risotti, o semplicemente spadellati e consumati come contorno.

Agretti: conosciuti anche come “senape di monaco” e “barba del frate”, gli agretti sono foglioline lunghe e sottili dal colore verde brillante e dal sapore leggermente amarognolo. Questi ortaggi squisitamente primaverili – si trovano solo da marzo a maggio – sono davvero preziosi in cucina: non solo sono buoni ed estremamente duttili, ma hanno anche proprietà depurative e rinfrescanti. Nelle frittate, con la pasta o semplicemente lessi sono solo alcune idee per poterli gustare al meglio. Una curiosità: gli agretti venivano largamente utilizzati anche nell’industria; dalla loro cenere si ricavavano, infatti, vetro e sapone.

Cipolline: nel cestello della spesa di marzo non possono mancare le cipolline. Croccanti e gustose, possono essere consumate crude, arrosto, scottate, in agrodolce, sotto aceto o caramellate. Le più celebri – esportate in tutto il mondo – sono sicuramente le cipolline Borettane, che prendono il nome da Boretto, comune in provincia di Reggio Emilia, dove vengono coltivate da secoli. Ricche di sali minerali e vitamina C e dalle proprietà antibiotiche e antinfiammatorie naturali, queste cipolline sono di piccole dimensioni e dalla forma appiattita.

Frutta di marzo

Agrumi: tra la frutta di marzo possiamo ancora godere degli agrumi invernali. Ultime scorte quindi di vitamina C con arance, mandarini, pompelmi e limoni. Oltre a succhi e spremute, un’ottima idea è quella di preparare delle confetture di agrumi da consumare a colazione, in modo da poterne godere per tutto il resto dell’anno.

Kiwi: polposi, ricchi di fibre e vitamine, i kiwi non possono mancare nella spesa di marzo degli italiani; l’Italia, infatti, è il più grande produttore mondiale di questo prezioso frutto. Un alimento dalle mille proprietà benefiche che – quando ben maturo – può essere gustato direttamente “al cucchiaio”, nelle macedonie, infilzato in sfiziosi spiedini di frutta o tagliato a fettine per guarnire crostate, babà e sorbetti.

Banane: nutrienti e terapeutiche, le banane – con i primi torpori primaverili – si fanno sempre più dolci. Perfette nelle diete ipocaloriche e amiche di cuore e colesterolo, le banane sono anche valide alleate della bellezza: grazie alla presenza di zinco, aiutano a rinforzare i capelli e a contrastarne la caduta. Buone e pratiche per una merenda veloce e salutare, le banane possono essere utilizzate in cucina per preparare pani e torte, shake e smoothies, gelati e sorbetti.

Avocado: superfood di origini esotiche la cui coltivazione nel nostro Belpaese – specialmente in Sicilia – è in continua crescita. Simile nella forma ad una pera (altro frutto da mettere nella spesa di marzo), l’avocado ha una buccia verde scuro e una polpa morbida verde/gialla. Antiossidante, facilmente digeribile, ricco di grassi buoni è ottimo da gustare a pezzettini nelle insalate, ridotto in purea per farcire golosi toast o, con l’aggiunta di peperoncino, per creare una stuzzicante salsa in cui intingere snack salati nel momento dell’aperitivo.

N.B. Consumare frutta e verdura di stagione significa più gusto, più nutrimento e più risparmio. Buona spesa di marzo!

Marcella Scialla