Safari in Italia
09 Maggio 2018   •   Argia Renda

Safari in Italia, alla scoperta dei migliori zoo!

«I Safari in Italia ci ricordano quanto è bello stare a contatto con la natura, grazie alle riserve naturali che fanno da cornice a tutti i parchi divertimento a portata di famiglia.»

Bella stagione, voglia di avventura e di gite fuori porta, voglia di starsene all’aria aperta. I mesi più caldi sono così, ricchi di belle idee e temperature alte. Un esempio interessante ce lo forniscono i Safari in Italia, tantissimi e sparsi per tutte le regioni del nostro Belpaese; ognuno di questi posti offre certamente il piacere dell’avventura, ma senza dimenticare la riscoperta della natura e la possibilità di vedere e conoscere tutti gli animali che fino a quel momento avevamo trovato solo sui libri o in televisione. Quindi approfittatene, rimandate tutti gli impegni e partite alla ricerca di decine di Safari in Italia, pieni di storia e curiosità che aspettano solo di essere svelati.

ZooSafari Fasano

Tra i primi e forse più famosi Safari in Italia, troviamo proprio lui: Fasanolandia, primo parco faunistico in Italia e uno tra i più grandi in Europa, nato da una masseria, diventata poi azienda agricola e infine agriturismo con lo scopo di regalare ai propri clienti una vacanza in un parco divertimenti. Il parco, aperto nel 1973, ad oggi permette di godersi lo spettacolo degli animali dal proprio veicolo, di visitare il villaggio delle scimmie o la zona dei gorilla, con l’unico esemplare presente in Italia. E ancora il percorso didattico, le mostre e i musei, lo spettacolo delle marionette, l’area dei primati e la sala tropicale. Ma non finisce qua: per godere completamente di una giornata indimenticabile, il parco offre un’area dedicata al divertimento, in cui sarà possibile andare sulle giostre, salire sugli autoscontri, entrare in una realtà virtuale su di una navicella o vedere un film in 4D con effetti speciali. Infine non perdetevi un giro sulla ruota panoramica ad ammirare il bellissimo paesaggio oppure a bordo di una piccola gondola, con cui poter rivivere, tra ponti e pontili, l’atmosfera di una Venezia in miniatura.

Bioparco di Roma

Per chi è in città e vuole scoprire almeno uno tra i Safari in Italia, deve assolutamente visitare il Giardino Zoologico della capitale, nato nel 1908 con l’idea di far nascere un luogo di attrazione e spettacolo che avesse anche una vasta collezione faunistica. Conosciuto come uno dei luoghi più incantevoli di Roma, il Bioparco ospita circa duecento specie di animali tra mammiferi, uccelli, rettili e anfibi proveniente da cinque diversi continenti; inoltre questo luogo garantisce anche la conservazione delle specie in via d’estinzione, grazie a numerosi progetti tra cui quelli dedicati alla salvaguardia degli anfibi. Questo non è tutto però: con la chiusura delle scuole questo luogo offre la possibilità per tutti i bambini di un centro estivo alla scoperta della natura e del mondo animale. Da sottolineare, infine, la possibilità di partecipare a mostre, conferenze e spettacoli teatrali.

Parco La Rupe

Nato nel 1980 a Civitella Casanova in provincia di Pescara, pur non essendo un vero e proprio Safari in Italia, è da annoverare tra i luoghi perfetti per una passeggiata a contatto con la natura e gli animali, grazie all’idea del suo ideatore che si è reso disponibile ad accogliere e mantenere tutti gli animali selvatici in affidamento da Enti come il Parco Nazionale dell’Abruzzo. All’interno troverete tantissimi animali provenienti da vari Continenti, come il Leone, il Daino, il Lama, la Tartaruga, il Pavone e molti altri; il Parco, inoltre, offre anche una zona museale, che conserva reperti realizzati con pezzi unici originali o copie fedelissime della storia dell’uomo e della terra, oltre poi a tanti laboratori scolastici e alle loro lezioni dedicate alla Preistoria e alla fossilizzazione.

Safari Park

Ritorniamo al tema principale, cioè i Safari in Italia, trasferendoci a Pombia in provincia di Novara; il Safari Park è stato fondato nel 1976, composto da due zone distinte: una dedicata al parco divertimenti con giostre e animali all’interno dei recinti, l’altra con il parco safari, dove gli animali vivono in libertà. Il luogo che nel tempo ha stipulato un accordo con il reparto di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Torino, è sempre molto attento alle esigenze dei sui abitanti: i mammiferi e gli uccellisono curati costantemente, anche grazie ai progetti di ricerca dedicati alle patologie, al benessere e alla conservazione delle specie in via d’estinzione. Fino a qualche mese fa si poteva vedere il Leone Bianco, nato da una coppia di Leoni, Flash e Moon, ma morto dopo solo pochi mesi a causa dell’allattamento artificiale, reso necessario dalla mancanza di latte della madre. Per chi invece ne avesse voglia, gli spettacoli dal vivo non mancano, in particolare quelli dedicati alla danza dell’alta scuola equestre: maestosi cavalli spagnoli e cavalieri della reale scuola di Spagna.

Parco della Preistoria

Per concludere il nostro giro di alcuni dei Safari in Italia, arriviamo a Milano; all’interno del Parco sarà possibile fin da subito ammirare le ricostruzioni scientifiche dei più significativi animali della preistoria, cosi realistiche da sembrare viventi; realizzate da scheletri fossili ritrovati i vari continenti, con l’aggiunta di materiali in vetroresina di grandezza naturale. Ma i dinosauri non sono gli unici protagonisti: i visitatori potranno entrare a contatto con la vegetazione, grazie alle aree boschive rimaste intatte. Per chi ama gli animali, quelli veri, il parco inoltre è pieno di mammiferi, insetti e anfibi che vivono in totale libertà, e di cavalli, asini, capre che invece per restare protetti dall’uomo rimangono sempre in ampi recinti. Infine spazio al divertimento: un labirinto che si estende per 1000 mq, utilizzato anche come ambiente per spot pubblicitari e video vi aspetta.

Argia Renda