prodotti tipici salentini
29 Marzo 2018   •   Marcella Scialla

Prodotti tipici salentini: le eccellenze del tacco d’Italia

«Meta italiana ambita dai turisti di tutto il mondo, il Salento non offre solo spiagge paradisiache ma anche una tradizione gastronomica di tutto rispetto. Scopriamo quali sono i prodotti tipici salentini da provare il prima possibile»

Salentu: lu sule lu mare lu ientu e – aggiungiamo noi – una tradizione gastronomica da fare invidia. I prodotti tipici salentini sono infatti sinonimo di eccellenza Made in Italy: olio extravergine d’oliva, pasta fresca, verdura, prodotti caseari e da forno solo per citarne alcuni. Se state pensando di trascorrere le vostre vacanze estive sulle spiagge caraibiche del Salento, vi suggeriamo 5 prodotti tipici salentini che dovreste assolutamente provare. Ma, se proprio non ce la fate ad aspettare la bella stagione o se invece non avete la possibilità di gustarli in loco, sappiate che esistono numerosi shop online che rivendono e spediscono queste prelibatezze in tutta la penisola. Vediamo allora quali sono i prodotti tipici salentini che non dovrebbero mancare sulle vostre tavole!

 

Olio extravergine d’oliva

Iniziamo la nostra top-5 con la punta di diamante dei prodotti tipici salentini. Le infinite distese di ulivi salentine regalano infatti un olio pregiatissimo, oltre a costituire un elemento caratteristico del paesaggio di questa terra. Proprio le particolari condizioni ambientali dovute alla vicinanza al mare, insieme alla passione e all’artigianalità del lavoro dei frantoiani, fanno dell’olio extravergine del Salento uno degli oli d’oliva più pregiati e gustosi in assoluto di tutta la penisola. Ottenuto dalle olive di varietà Leccino, l’olio extravergine salentino è un olio leggero e dal sapore fruttato e delicato, capace di esaltare il gusto di ogni piatto senza mai essere invadente al palato. Dalle mille proprietà benefiche, è perfetto in cucina sia per l’utilizzo a crudo che in cottura.

Ulivo secolare azienda agricola Schirinzi

A post shared by OLIO SCHIRINZI (@venditaoliopuglia) on

Taralli

Tra i prodotti tipici salentini, i taralli sono sicuramente tra i più conosciuti e apprezzati. Altro  non sono che anelli di pasta non lievitata – fatta con acqua, vino bianco, sale e olio d’oliva – bolliti e poi cotti al forno. Un prodotto semplice e rurale, la cui storia in Puglia risale agli inizi del 1400, quando venivano preparati dai contadini e offerti agli ospiti insieme ad un bicchiere di vino. Oggi, a distanza di secoli, le cose non sono cambiate di molto: croccanti e friabili, sono ottimi infatti per l’aperitivo, accompagnati da salumi e formaggi, e si abbinano perfettamente con gran parte dei vini italiani.

Carciofo brindisino IGP

Questo particolare carciofo, coltivato in molte zone della provincia di Brindisi, è unico nel suo genere: verde con sfumature violacee, si distingue per la sua spiccata tenerezza e sapidità.  Ortaggio pregiato e gustoso – al quale è stato riconosciuto il marchio europeo IGP – la cui coltivazione copre tutto il periodo che va da luglio ad ottobre, costituendo una delle più rilevanti produzioni agricole del territorio salentino. Grazie alla dolcezza dei suoi capolini, il carciofo brindisino può essere consumato anche crudo ed è largamente utilizzato in cucina in ricette come la “parmigiana di carciofi” o i “carciofi ripieni alla brindisina”, oltre ad essere particolarmente richiesto dall’industria di trasformazione per la conservazione sott’olio.

Ricotta marzotica

Eccellente prodotto caseario tipico della zona di Lecce. Questa particolare ricotta ottenuta con latte di vacca, capra o pecora, viene prodotta principalmente nel mese di marzo (da qui l’insolito nome), quando le greggi brucano il foraggio più tenero, producendo un latte particolarmente saporito. La ricotta marzotica, tenera e rugosa, ha un gusto leggermente piccante ed erbaceo conferito dalle foglie con cui vengono avvolte le forme dopo il periodo di stagionatura. Perfetta in abbinamento alle fave fresche, viene spesso utilizzata in cucina come condimento di primi piatti come le orecchiette, un altro dei prodotti tipici salentini che vale assolutamente la pena provare.

LA RICOTTA MARZOTICA L'universo della cucina pugliese offre ai palati di tutto il mondo una vastissima gamma di prodotti e sapori strettamente legati alla cultura rurale: prodotti sani, semplici e gustosi. Uno fra questi è la RICOTTA MARZOTICA: una specialità casearia prodotta principalmente nel Salento, soprattutto nella provincia di Lecce. Questo particolare formaggio, simile al cacioricotta, viene preparato a inizio primavera, nel mese di marzo (da cui l'aggettivo "marzotica"), usando latte e siero vaccino e ovino, che in questo periodo gli conferiscono un sapore particolarmente gustoso. Una volta preparate le forme, il formaggio viene cosparso di sale e lasciato stagionare per una quindicina di giorni. A questo punto, viene avvolto nelle foglie delle graminacee, che trasmettendo il loro aroma e accentuano il carattere gradevolmente erbaceo-piccante di questa ricotta. Assaporatela così come è, con gli "unguli" (le fave novelle) e un buon bicchiere di vino! #infopointleverano #gastronomia #vino #ricotta #ricottamarzotica #prodottitipici #prodotticaseari #cucinasalentina #vieniamangiareinpuglia #weareinpuglia

A post shared by Infopoint Turismo Leverano (@infopointleverano) on

Puccia

Eccoci arrivati al tipico prodotto da forno del Salento: la puccia, una forma di pane grossa e ricca di mollica. Ampiamente diffusa in tutta la Puglia, ne esistono diverse versioni in base alla zona di produzione; a Gallipoli, ad esempio, viene condita con capperi e acciughe e prende il nome di puccia caddhipulina, mentre nell’uliata tipica del Salento vengono aggiunti all’impasto pomodori e olive nere. Soffici, profumate e gustose sono perfette per un pranzo a sacco tipicamente salentino!

Questi erano i nostri 5 prodotti tipici salentini da non perdere, ma vogliamo darvi un ultimo consiglio: se avrete la fortuna di recarvi in Salento, tra una delizia gastronomica e l’altra, ricordatevi di assaggiare il tipico caffè leccese: fresco, dissetante e addolcito con latte di mandorla.

Marcella Scialla