prodotti tipici genovesi
09 Novembre 2018   •   Monica Mariani

Prodotti tipici genovesi: ecco 5 bontà locali

«Se vi trovate a Genova e avete voglia di provare le specialità locali, noi di Snap Italy abbiamo selezionato 5 prodotti tipici genovesi da consigliarvi per un soggiorno di gusto»

Vi abbiamo già parlato di Genova, per consigliarvi i bar perfetti per la colazione, i migliori ristoranti di pesce e i locali per l’ora dell’aperitivo. Ma se vi state chiedendo quali siano i prodotti tipici genovesi e dove mangiare i migliori, oggi nel nostro magazine vi parliamo proprio di questo. Non vi resta che scoprire le specialità liguri e correre ad assaggiarle!

Pesto 

Prodotto agroalimentare tradizionale ligure, il pesto è un condimento a base di basilico. Viene realizzato pestando il basilico con il sale, i pinoli e l’aglio e aggiungendo parmigiano, fiore sardo ed olio extravergine di oliva. La prima ricetta del composto risale all’Ottocento e tradizionalmente viene utilizzato per condire gnocchi di patate, trofie, linguine o tagliatelle. Il pesto si annovera tra i prodotti tipici genovesi e dal 2007 ogni due anni a Genova si tiene il campionato del mondo di pesto al mortaio.

Dove mangiarlo?

In Via Galata 35/R a Genova si trova Il Genovese, ristorante di cucina tradizionale regionale ligure nel rispetto delle antiche ricette popolari. In questo locale il pesto viene realizzato al mortaio come da tradizione e viene utilizzato per condire gnocchi di patate, trofie di castagne, minestrone e tanto altro ancora. Un ristorante dai sapori genuini in cui si respira la storia culinaria genovese.

@PAGINA FB

Focaccia Genovese

Chiamata in lingua ligure “a fugässa”, la focaccia nella versione tradizionale viene realizzata con acqua, farina, malto, lievito di birra, sale ed olio extravergine d’oliva. Una variante molto diffusa, consiste nel ricoprirla con cipolle tagliate molto finemente, fugàssa co-a çiòula. Alta almeno due centimetri, la focaccia è radicata nella tradizione genovese tanto da diventare nel corso del tempo un presidio slow food

Dove mangiarla?

In Via di Ravecca, 72/R, si trova l’Antico Forno Patrone, laboratorio artigianale di prodotti tipici genovesi, in cui potrete assaggiare una focaccia genovese preparata a regola d’arte. A Genova dal 1920, questo forno prepara la fugàssa in tantissime varianti. Cipolla, salvia, olive, pomodori freschi, verdure miste, baccalà oppure con patate, fagiolini e pesto. Un forno in cui fare assolutamente un salto se vi trovate a Genova.

@PAGINA FB

Panissa

Tipico street food ligure, la panissa viene realizzata con 3 semplici ingredienti: farina di ceci, acqua e sale. Tradizionalmente viene tagliata a listarelle e fritta. Prodotto realizzato con ingredienti poveri ma genuini, la panissa assomiglia alla panella palermitana.

Dove mangiarla?

In Via Aleardo Aleardi 10R alla friggitoria e pizzeria Al Calzone d’Oro potrete assaggiare una buonissima panissa fritta preparata artigianalmente. Ma non solo, in questo locale viene preparato un piatto speciale: il giro di panissa, a base di carpaccio di panissa, mini rollè, panissa accomodata, fette fritte e panissette. Una vera scorpacciata per gli amanti di questo piatto tipico ligure.

@PAGINA FB

Cima

La cima è un altro piatto annoverato tra i prodotti tipici genovesi. Viene preparato tagliando una fetta di carne di pancia di vitello formando una tasca da riempire con polpa di vitello, piselli, parmigiano reggiano, uova, mollica, aglio, maggiorana, sale, pepe ed olio. Questo piatto è talmente radicato nella cultura popolare genovese che Fabrizio De Andrè ha dedicato una canzone alla preparazione di questo piatto: Â çímma.

Dove mangiarla?

In Salita San Paolo 37 all’Osteria La Commenda  viene preparata un’ottima cima secondo la tradizione ligure. Un locale familiare dal buon rapporto qualità-prezzo in cui provare anche altri piatti tipici genovesi.

@PAGINA FB

Panera

La panera è un semifreddo al caffè chiamato così per la contrazione di panna nera. Viene realizzato con panna fresca, polvere di caffè arabica, zucchero e tuorli d’uovo sbattuti. La difficoltà della preparazione della panera la rende rara anche nella sua città di produzione. Sono infatti poche le gelaterie che la sanno realizzare secondo ricetta originale.

Dove mangiarla?

A Piazza dell’Erbe, 15 presso la Cremeria delle Erbe viene realizzato gustosissimo gelato artigianale e tra i semifreddi si annovera la buonissima panera. Vero must del locale, il semifreddo a base di caffè in questo locale è davvero speciale ed unico e molto amato dagli abitanti del posto e dai turisti.

@PAGINA FB

Monica Mariani