granita siciliana a Roma
04 Luglio 2018   •   Manuela Ciliberti

La granita siciliana a Roma: must have estate 2018

«Granita siciliana a Roma o grattachecca? Sono tanti i locali della capitale che offrono questa specialità tipica siciliana. Snap Italy ha selezionato per voi i migliori 6: scopriteli tutti!»

Dopo aver fatto un tour alla ricerca della miglior granita in Sicilia, oggi esploriamo la granita siciliana più buona da provare nella capitale. Prima però voglio togliervi ogni tipo di dubbio nell’ardua scelta e differenza tra granita e grattachecca con un pacifico accordo tra romani e siciliani (sono buonissime entrambe! ndr). Sicuramente ciò che balza prima agli occhi e al palato è la consistenza molto diversa. La granita appare più morbida e cremosa rispetto alla grattachecca, nient’altro che del ghiaccio grattato con l’aggiunta di sciroppi a piacere dal gusto molto fresco. L’antica ricetta della granita è assai diversa e deriva dagli arabi al tempo del loro dominio in Sicilia. La bevanda tipica araba infatti era lo sharbat (il nome ricorda molto il sorbetto) una tipica bevanda a base di succo di frutta e fiori. Con il tempo i siciliani hanno rivisitato la ricetta preparando un composto a base di tutti prodotti artigianali non assolutamente chimici con acqua, zucchero e frutta fresca, filtrato e messo a congelare. Questo liquido semi congelato viene servito nel tipico bicchiere con una brioche da mangiare insieme. Tipica colazione estiva è quella a base di granita al caffè con panna e brioche Made in Sicily. E se non potete arrivare fino in Sicilia? Qui sotto trovate i migliori indirizzi dove potete gustare un’ottima granita siciliana a Roma.

Gelarmony

Nata a Roma nel 1996 con Salvatore Russo e Marco e Roberto Ricci, Gelarmony ad oggi rappresenta il punto di ritrovo per tutti i romani e siciliani fuori sede. Ogni prodotto è rigorosamente made in Italy e senza l’aggiunta di coloranti e conservanti e tutti provenienti dalla Sicilia come le mandorle di Avola, pistacchio di Bronte e i gelsi dell’Etna. Qui la granita è il biglietto da visita, preparata sul momento con la possibilità di degustarla con la tipica brioche siciliana. Buonissimo e artigianale anche il gelato e la pasticceria a fianco a base di cannoli siciliani, cassate e frutta martorana. Un’attenzione speciale è rivolta anche ai vegani, diabetici e celiaci che qui possono soddisfare ogni esigenza con prodotti artigianali preparati apposta per loro. L’arte della tradizione gastronomica siciliana la trovate qui in tutte le sue declinazioni: in Via Marcantonio Colonna la sede principale, altrimenti anche in Viale America, Viale dei Colli portuensi, Via Tuscolana e sulla Via Aurelia a Santa Marinella.

Mizzica

Da Mizzica potete trovare tutti i sapori della Sicilia in tutte le sue varianti. Dolce e anche salato. Bar, tavola calda, pasticceria e gelateria. L’autenticità del gusto della regione siciliana tra granite, cannoli e arancini. Ogni prodotto e anche il personale a vostra disposizione è made in Sicily. Qua la granita siciliana la potete trovare in tutti i colori e sapori, mandorla, pistacchio, caffè, fragola e limone da abbinare sia sola sia alla brioche calda. Uno spaccato di Sicilia a tutte le ore dal mattino alla sera per assaporare tutta la tradizione gastronomica catanese a Roma. In Via Catanzaro e Piazza Acilia l’autentica granita siciliana a Roma.

Ciuri Ciuri

Dall’idea di Alice Petralito e il pasticcere trapanese Inno Benivegna nasce Ciuri Ciuri, una filosofia di tradizione e arte culinaria esportata a Roma e da qualche anno anche a Milano. Apprezzatissimo da tutti anche da chi non è siciliano ma ama i sapori tradizionali genuini e autentici. Con ben 4 postazioni diverse si può apprezzare tutto il gusto della vera granita siciliana a Roma in Via Leonina, Via Labicana, Largo Teatro Valle e Piazza San Cosimato. Le granite sono sia nei gusti tradizionali come limone, caffè, mandorla e cioccolato ma ora che siamo nella bella stagione potete rinfrescarvi con i sapori tipici dell’estate come quella ai gelsi neri, fragola, melone, pesca, anguria, fico d’India ed anche la particolarissima granita al gelsomino.

Azzaro

In Corso Italia un angolo fresco e profumato dagli agrumi di Sicilia con Azzaro, che offre la golosa e autentica granita siciliana a Roma. Certificato d’eccellenza Trip Advisor con recensioni ottime per una piccola vera bottega dai buoni sapori tradizionali con gusti nuovi ogni giorno nei gelati e granite espresse di giornata e brioche calde calde dal laboratorio. La granita siciliana è artigianale e apprezzatissima da tutti i romani e stranieri. Con particolare attenzione anche da parte del personale molto gentile e preparato che consiglia gli abbinamenti giusti con possibili assaggi per i più curiosi e intenditori del buon gusto. I sapori e i prodotti sono tutti veri, freschi e autentici.

Le Sicilianedde

Nel quartiere Parioli frequentatissimo dai vip e non solo Sicilianedde è un bistrot dai mille gusti e sapori. “Apri la porta e ti trovi in Sicilia”: questo è il leit motiv del posto che vi offre tutto il meglio della cucina tradizionale siciliana sia salata che dolce. Oltre alla fresca ed autentica granita siciliana, che qui viene definita come una vera e propria poesia per il palato, in aggiunta, potete provare anche primi e secondi piatti, arancine e tanti altri sfizi tipici tradizionali. Le antiche tradizioni siciliane si percepiscono in ogni sapore dolce o salato oltre alla cortesia e disponibilità per i clienti, da provare in Viale Parioli a Roma.

Il catanese

Nel quartiere Prati in Via Lucrezio Caro, Il Catanese vi offre tutta la dolcezza della Sicilia. Già dal nome si percepisce l’autentica provenienza dei prodotti. La pasticceria è l’angolo più prelibato di questo posto che vi offre granite squisite ed anche dolci da leccarsi i baffi. Locale dotato di due sale interne per tutte le ore della giornata e ora che è estate anche con possibilità di mangiare all’aperto. Oltre al gusto la qualità e la tradizione sono le componenti che contraddistinguono questo locale portando in alto il valore dell’antica tradizione gastronomica della Sicilia nel cuore di Roma.

Manuela Ciliberti