fondazione prada
11 ottobre 2018   •   Francesca Tantillo

Fondazione Prada presenta il The Black Image Corporation

«La Fondazione Prada presenta nel cuore di Milano la mostra fotografica The Black Image Corporation, una raccolta di immagini che raccontano l’evoluzione del mondo femminile afroamericano.»

Dal 20 settembre 2018 al 14 gennaio 2019, nella Capitale della Moda, la Fondazione Prada (sito ufficiale) ospita presso l’Osservatorio la mostra The Black Image Corporation. L’esposizione è focalizzata sull’universo delle donne afroamericane e la Fondazione Prada ha selezionato degli scatti inediti conservati presso gli archivi della Johnson Collection.

Il mondo femminile afroamericano e la sua continua ricerca di indipendenza è sempre stato lo specchio della società che cambia ed è per questo motivo che già dal 1942 la casa editrice americana Johnson Publishing Company fondata da John H. Johnson ha iniziato a collezionare foto che ritraggono i momenti fondamentali dell’identità femminile.

Moneta Sleet Jr. Courtesy Johnson Publishing Company, LLC. All rights reserved.

Si tratta di una collezione che conta più di 4 milioni di immagini che raccontano la vita, i sogni e la bellezza delle donne di colore. A partire dal 1945 John H. Johnson crea prima la rivista mensile, Ebony e poi, nel 1951, quella settimanale Jet, pubblicando su entrambe fotografie che da un lato immortalavano la dura realtà in cui vivevano le comunità nere negli U.S.A. a partire dal dopo guerra, ma dall’altro celebravano anche i momenti di felice quotidianità.

 

Moneta Sleet Jr. Courtesy Johnson Publishing Company, LLC. All rights reserved.

In poco tempo le due riviste diventano un punto di riferimento per la cultura black e sulle numerose questioni che riguardavano le comunità nere dell’epoca. Per questo motivo la Fondazione Prada ha deciso di allestire nei suoi spazi dell’Osservatorio in Galleria Emanuele II la mostra The Black Image Corporation. 

Il curatore, l’artista Theaster Gates ha dichiarato:

«Ho scelto l’opera di due autori, Moneta Slett Jr. e Isaac Sutton. Con questo progetto, intendo presentare la creazione da parte di Sleet e Sutton di alcuni momenti iconici dell’identità femminile e, al contempo, proporre delle rapide incursioni nella vita delle persone comuni attraverso immagini inedite selezionate dalla Johnson Collection.»

Che continua:

«Questi archivi indagano i temi della bellezza e del potere femminile nero. Credo che oggi sia il momento giusto per scavare nel lessico visivo della storia americana e svelare un’iconografia che, all’infuori della mia comunità, gode di scarsa visibilità. Ho voluto celebrare le donne di ogni genere, con una particolare attenzione per quelle afroamericane.»

La sua idea è stata quella di mostrare i lavori di Moneta Sleet Jr. e Isaac Sutton dando al pubblico una chiara visione di come si è sviluppata ed evoluta l’identità femminile delle comunità nere.

Moneta Sleet Jr – Courtesy Johnson Publishing Company “The Black Image Corporation”

Al primo piano dell’Osservatorio, Gates presenta degli elementi di arredo e design progettati da Arthur Elrod per gli uffici della Johnson Publishing Company. I visitatori possono sfogliare le copie originali di Ebony e Jet e visionare un filmato realizzato dal curatore che documenta proprio gli spazi architettonici che ospitavano gli uffici a Chicago. Tutte le immagini, invece, sono situate al secondo piano e sono conservate all’interno di una struttura ideata da Gates proprio per l’Osservatorio. Si tratta di cornici che ospitano gli scatti dei due fotografi con i volti di donne, attrici e modelle afro ma alcune hanno sono inserite di retro proprio per mostrare le annotazioni originali con data e firma del fotografo.

Lungo la struttura i visitatori hanno la possibilità di staccare la cornice dall’installazzione per osservare al meglio l’immagine e l’allestimento è accompagnato anche da foto in grande formato, firmate sempre Sleet e Sutton. Fra le numerose immagini ci sono anche quelle che testimoniano la marcia su Washington del ’63, quando Martin Luther King proclamò il famoso discorso che iniziava con «I Have a Dream». Inoltre le immagini del primo astronauta nero, il pugile Mohammad Alì, i cantanti Steve Wonder e Billy Holiday e il jazzista Dizzie Gillespie.

Moneta Sleet Jr. Courtesy Johnson Publishing Company, LLC. All rights reserved.

La mostra è accompagnata da un volume edito Fondazione Prada che raccoglie più di 300 foto realizzate proprio da Sleet e Sutton; la pubblicazione include anche un quaderno che raccoglie il dialogo tra Theaster Gates e Linda Johnson Rice, Presidente della Johnson Publishing Company. The Black Image Corporation è collegata alla mostra «A Johnson Publishing Story » organizzata da Rebuild Foundation che sarà visitabile fino al 30 settembre a Chicago presso la Stony Island Arts Bank. Con questa esposizione la Fondazione Prada celebra la forza e la bellezza dell’universo femminile afroamericano riportando alla luce immagini dal grande valore sociale e culturale che per troppo tempo sono rimaste archiviate.

Foto copertina: by Isaac Sutton. Courtesy Johnson Publishing Company, LLC. All rights reserved.