BRUNCH IN ROME
26 Dicembre 2017   •   Marcella Scialla

Brunch a Roma: i locali che offrono il brunch nella capitale

READ ME IN enEnglish

«Quando la colazione e il pranzo si incontrano a metà strada, nasce il brunch. La mania più trendy di origine anglosassone ha conquistato anche la capitale e sono sempre di più i locali che offrono la formula del brunch a Roma»

Br(eakfas)t + (l)unch= brunch! Il rito nato in Inghilterra nell’Ottocento e poi diffusosi negli Stati Uniti, ha conquistato anche noi italiani. Una sorta di colazione continentale, dove il dolce si accosta al salato, il caffè alle bevande fredde, trovando la sua collocazione aurea principalmente nella domenica mattina (con calma, sul tardi!) o in occasioni speciali. Insomma, una valida alternativa al tradizionale pranzo della domenica della nonna. Se anche voi siete stati rapiti dalla tendenza più cool del momento, scopriamo insieme quali sono i locali dove è possibile consumare il brunch a Roma!

Gusto al 28. Partiamo con ordine! Eh già, perché questo locale si aggiudica il primato di aver portato, vent’anni fa, il brunch a Roma. Da ‘Gusto, collocato nella splendida cornice di piazza Augusto Imperatore, è possibile provare il tipico brunch anglosassone, ma anche tanti piatti legati alla cucina italiana. Un buffet ricco e vario, dove riempire il piatto diventa una festa per il palato! A proposito, la particolarità di questo locale è che il brunch va a peso, quindi sta a voi decidere che prezzo pagare per la vostra ghiottoneria!

Dolce. Una pasticceria a vista che sforna leccornie di ogni genere: pancake, waffle, fudge, french toast, oltre a omelette, sandwich e bagel. Il “Ristorante Dolce” porta, nel cuore del quartiere Africano della capitale, il vero brunch newyorkese. Un locale sofisticato con una cucina rigorosamente homemade, sicuramente tra i più piacevoli dove consumare il brunch a Roma.

Ketumbar. Se si vuole soddisfare il palato in maniera consapevole, questo locale a Testaccio offre il bio brunch: piatti leggeri e biologici, dall’antipasto al dolce. Il ricco menù del buffet cambia in base alla stagionalità delle materie prime, oltre a offrire piatti vegetariani e vegani. Tra le specialità il cous cous, l’hummus, sfiziose insalate, zuppe e vellutate; molto apprezzati sono il pane e i dolci, anche glutenfree, rigorosamente fatti in casa. Il Ketumbar è senza dubbio il luogo adatto dove consumare con la famiglia il brunch a Roma. Il locale, infatti, offre anche la formula baby brunch e un’ampia area dedicata ai più piccoli.

La Veranda. Brunch da Oscar a due passi dal Vaticano. Il ristorante La Veranda a Borgo Santo Spirito, protagonista del film La Grande Bellezza, offre nei suoi eleganti spazi ben quattro versioni di brunch, in grado di accontentare anche i palati più esigenti: Veg Brunch, Big Brunch, Light Brunch e Baby Brunch.

Coromandel. Omelette, pancake e uova in tutte le salse, dolci e salate! Il brunch in puro stile anglosassone è a due passi da piazza Navona, al Coromandel. In pieno centro, rappresenta davvero un’alternativa raffinata rispetto ai tanti punti di ristoro prettamente turistici che tempestano le vie principali della città. Dallo stile vintage e ricercato e dall’atmosfera intima e accogliente, è sicuramente un locale da tenere a mente per poter consumare il brunch a Roma.

The Perfect Bun. Tra il Pantheon e Campo de’ fiori, The Perfect Bun offre un brunch dallo stampo americano: muffin, omelette, bacon, cupcakes, brownies, cheesecake, onion rings. Un ambiente dall’atmosfera dinamica e internazionale, che rientra a pieno titolo tra i locali da non perdere per gli amanti del brunch a Roma. Da Ottobre a Maggio, tutte le domeniche, una passeggiata nel centro di Roma non potrà che avere termine al The Perfect Bun.

Queen Makeda Grand Pub. Il brunch all’Aventino è più internazionale che mai! Il Queen Makeda offre infatti un buffet ricchissimo, che spazia dai sapori orientali fino a quelli della cucina nordamericana e nordeuropea. Via libera quindi a wok, noodles, coleslaw, wurstel e salsicce, anche se il vero protagonista del brunch è l’arrosto in stile britannico, accompagnato da salse speziate. Ad annaffiare il brunch, ben 40 birre artigianali e una selezione di succhi e bevande analcoliche.

Bakery House. Il brunch a Roma raddoppia la golosità con Bakery House. Nelle sue due sedi, ai Parioli e a Ponte Milvio, questo locale offre un brunch in perfetto stile USA, rispettando i tempi rilassati del weekend: dalle 9.30 per i più mattinieri, fino alle 16.00 per i più poltroni. Uno spicchio d’America nella capitale, dove poter assaporare apple pie, red velvet, bagels e sandwiches di ottima qualità, rigorosamente accompagnati da succo d’arancia.

Rosti. Concludiamo il nostro viaggio gastronomico dei brunch a Roma nel quartiere del Pigneto. Dall’atmosfera più informale e dai sapori più tradizionali, il Rosti offre per il brunch una nuova versione del pranzo della nonna. Con oltre 30 piatti della tradizione italiana, l’orto e il campo di bocce, questo locale ricrea in toto l’atmosfera familiare e gioviale del pranzo della domenica.

Marcella Scialla

READ ME IN enEnglish