velocisti italiani
20 luglio 2018   •   Chiara Famooss

Velocisti italiani, 5 figli del vento da… non farsi scappare!

«Da Pietro Mennea, padre della velocità azzurra, a Filippo Tortu, nuovo recordman italiano sui 100 metri. In questa imperdibile top5 ecco alcuni dei migliori velocisti italiani.»

L’Italia, con le sue bellezze e la sua storia, ha sempre spiccato per i grandi atleti forgiati nonostante le sue dimensioni ridotte rispetto ad altri stati europei. Numerose sono state le eccellenze che hanno saputo regalare alla nazione tanto prestigio e quest’anno, ancora una volta, la nostra nazione è nel centro del ciclone: un giovane di nome Filippo Tortu ha abbattuto il record italiano nei 100 metri piani. Ma chi sono i grandi del passato che hanno fatto la storia? Scopriamo insieme 5 velocisti italiani dal talento smisurato e con la passione… per il vento!

Pietro Mennea

Pietro Mennea, soprannominato la Freccia del Sud, è stato il primatista mondiale dei 200 metri piani dal 1979 al 1996 con un tempo di 19”72 che ancora oggi rappresenta il record europeo. Fino a quest’anno, ha poi detenuto anche il record italiano nei 100 metri con 10”01. Si è qualificato per quattro finali olimpiche consecutive e proprio per il suo grande valore sportivo è stato insignito dell’ordine olimpico nel 1997 ed introdotto nella Hall of Fame della FIDAL.

Simone Collio

Simone Collio conquistò la medaglia d’argento nella staffetta 4×100 metri abbattendo il record italiano di specialità dopo circa ventisette anni, portandolo a 38”17. Il 21 luglio 2009 diventò il secondo velocista d’Italia nei 100 metri, subito dopo Mennea, con un tempo di 10”06. Un’altra eccellenza che seppe onorare nel migliore dei modi il tricolore, divenedo uno dei velocisti italiani più importanti nel mondo dell’atletica.

Carlo Boccarini

Carlo Boccarini è stata una vera e propria meteora, che nel 1998 scombussolò il mondo dell’atletica leggera italiana. In quello stesso anno, infatti, riuscì ad abbattere tutti i tempi, raggiungendo in un amen i 10”08 nei 100 metri piani. Sempre nel 1998 il suo tempo fu tra i 25 migliori crono della stagione mondiale. Dopo questo record, però, Boccarini non riuscì più a ripetere exploit simili, ritirandosi dalle competizioni poco tempo dopo. Di certo uno dei velocisti italiani più controversi del panorama azzurro.

Lamont Marcell Jacobs

Lamont Marcell Jacobs è un giovane velocista italiano, che quest’anno si è battuto con grande determinazione contro il connazionale Filippo Tortu. Nonostante tutto, ha tagliato il traguardo con un tempo di 10”08, eguagliando il gran tempo fatto registrare da Carlo Boccarini, qualche anno prima. A vincere, però, fu proprio Tortu, che con Jacobs promette grandissime emozioni nel futuro più prossimo e di entrare a far parte dei migliori velocisti italiani.

Filippo Tortu

Filippo Tortu, classe 1998, è il nuovo primatista nazionale nei 100 metri piani. Con un tempo di 9”99 è riuscito nell’impresa di superare il celeberrimo Pietro Mennea. Menzionato spesso come tra i migliori velocisti italiani della sua generazione, detiene le migliori prestazioni italiane under 18, under 20 e under 23. Un vero e proprio talento che punta solo in alto.

Chiara Famooss