Regole del gentiluomo
25 Luglio 2022   •   Snap Italy

Regole del gentiluomo: il decalogo per conquistare una donna

«Tutti sognano di esserlo, ma per essere un vero gentiluomo ci sono alcune regole imprescindibili, da rispettare sempre e comunque: ecco quali sono.»

Mazzi di rose e inviti a cena restano alleati preziosi, ma se state cercando una strategia vincente su come conquistare una ragazza, ci vuole molto di più. L’universo femminile, in effetti, è sempre molto esigente, ed essere belli e gentili non sempre basta. A questo proposito molto meglio affidarsi ad un esperto del settore, che saprà guidarvi nella scelta della strategia giusta per conquistare la donna che avete sempre sognate ma cui, per qualche motivo, non vi siete mai dichiarati. Prima di dare la parola all’esperto, però, qualcosa potete cominciare a farla da soli, lavorando sul vostro comportamento e sulle vostre abitudini. Del resto moltissime donne cercano non soltanto il “principe azzurro”, ma quell’uomo d’altri tempi che ormai non si vede più. Quindi iniziate a distinguervi dalla massa e mostratevi uomini o, meglio ancora, gentiluomini d’altro tempo. Ovviamente non sarà semplice, ma iniziando a seguire le 10 regole d’oro del perfetto gentiluomo guadagnerete una marcia in più, rendendo ancora più efficace la vostra strategia di conquista. Perciò niente più scuse: ecco un decalogo semplice e solo apparentemente banale da rispettare, sempre e comunque!

Regole del gentiluomo

1) L’importanza dello sguardo

Se è vero che gli occhi sono lo specchio dell’anima, allora è giusto cominciare proprio dallo sguardo. Tra le regole del perfetto gentiluomo, infatti, non può mancare la giusta attenzione allo sguardo, aspetto che intriga e affascina moltissime donne. A questo proposito è importante riuscire a sostenere lo sguardo della vostra Lei per tutto il tempo necessario, evitando quelle distrazioni che potrebbero infastidire la vostra interlocutrice. Non solo: un vero gentleman guarda una donna sempre negli occhi, mantenendo un atteggiamento coinvolto e affidabile, evitando sguardi inquisitori o, peggio ancora, giudicanti.

2) Educazione prima di tutto

Può sembrare banale, ma vi assicuriamo che uno degli errori più comune che commette un uomo riguarda proprio la buona educazione. Un vero gentiluomo, infatti, non è mai sgarbato, ma al contrario mostra grande educazione con chiunque, facendo attenzione anche ai dettagli più piccoli. Pronunciare con disinvoltura (ma senza esagerare) parole come “grazie” e “per favore è un gesto semplice ma di grande impatto. Del resto avete mai conosciuto o visto un principe azzurro sgarbato? No, neanche noi, quindi fate attenzione!

3) Attenzione ai dettagli: tra le regole d’oro del perfetto gentiluomo

Una donna si fa bella soprattutto per sé stessa, ma se vi mostrate attenti ai cambiamenti, anche quelli più piccoli, potete essere certi che la vostra Lei apprezzerà tantissimo. Il vero gentiluomo, infatti, non è un adulatore ma si accorge della messa in piega, del nuovo colore dello smalto o del cambio di profumo. Dettagli piccoli ma che fanno tutta la differenza del mondo: un osservatore attento sa quanto contino per una donna i particolari, ottime occasioni per fare un complimento e far capire quanto vi piaccia la persona che avete davanti.

4) L’onestà alla base del rapporto

Non si tratta soltanto di “dire la verità, tutta la verità e nient’altro che la verità”, ma di essere onesti e mostrare il proprio pensiero in maniera chiara e decisa, tanto nei discorsi quanto negli atteggiamenti. Del resto è sempre meglio basare un rapporto sulla sincerità, che porterà le donne a fidarsi di voi, senza guardarvi da quella fastidiosa diffidenza che potrete percepire a prescindere dalle parole pronunciate dalla vostra Lei. Un vero gentiluomo, infine, se richiesto dà un parere sincero e, soprattutto, non viene mai meno alla parola data.

5) Imparare a chiedere scusa

Tutti commettiamo degli errori e anche se lo facciamo in buona fede è importante imparare a chiedere scusa. Tra le regole del vero gentiluomo c’è la capacità di ammettere i propri errori, senza che la donna vi debba spingere a confessare. Come sottolineato in precedenza, infatti, il perfetto gentleman è leale ed onesto e quando commette un errore è il primo a riconoscerlo. Ovviamente quella delle scuse non deve essere un’ancora di salvezza: in alcuni casi non ci sono scuse che tengano…

6) Regole del perfetto gentiluomo: lo stile

È giusto mantenere il proprio stile e non snaturarsi, ma per essere veri gentiluomini ci sono aspetti su cui è impossibile transigere. Per cui cercate sempre di scegliere un abbigliamento adatto per l’occasione, senza eccessive stravaganze o disattenzione ai dettagli più piccoli. Del resto le donne sono attratte dall’uomo curato, che veste bene e che abbia un buon profumo. ad ogni modo guai ad esagerare: troppo profumo può infastidire, così come l’eccessiva eleganza per un evento “easy”, che può portare la donna persino a sentirsi a disagio. Per tutto c’è una misura, abito compreso!

7) Protagonista ma non troppo

Un vero gentiluomo è in grado di dare alle persone cui si trova di fronte abbastanza informazioni che portino a conoscerlo meglio, ma guai a rivelare tutto e subito di se stessi. Una conversazione, infatti, è fatta da due interlocutori e parlare troppo di se porta le donne ad annoiarsi e a considerarvi troppo egocentrici. Non condividere troppo della propria vita vi regalerà un alone di mistero decisamente affascinante e soprattutto farà sentire la donna sempre al centro dell’attenzione. Anche in questo caso attenzione a non esagerare: seguendo i consigli di un vero esperto come Marco Zamboni saprete quali argomenti toccare e quali campi sono off limits, almeno nella fase di corteggiamento.

8) Non perdere il controllo

Qualunque cosa accada un vero gentleman non perde mai il controllo. Tra le regole del perfetto gentiluomo, in effetti, c’è un grande autocontrollo, da mostrare in tutte le occasioni. Alle donne non piacciono né gli scatti d’ira né le scenate di gelosia, ma un uomo che sappia capire i momenti e sappia parlare” in maniera calma, mantenendo calma e sangue freddo. Attenzione anche alle situazioni di svago: bere buon vino durante un appuntamento vi regalerà un pizzico di brio e sfrontatezza in più, ma guai ad esagerare: Ceneretola né tantomeno Aurora si sarebbero innamorate di un principe ubriaco!

9) Puntualità tra le regole del vero gentiluomo

La vita è fatta di contrattempi, imprevisti grandi e piccoli, ma se c’è una regola che il vero gentiluomo deve essere sempre in grado di rispettare questa è la puntualità. Del resto, a meno di casi eccezionali o tragici, un gentleman è in grado di superare le avversità grazie alla capacità di programmare i propri impegni. A questo proposito è di fondamentale importanza essere sempre puntuali, a volte anche in leggero anticipo, così che la donna non debba aspettarvi. Non solo: la puntualità è uno degli aspetti che dimostra quanto teniate a quel particolare appuntamento…

Regole del gentiluomo

10) Un gentiluomo sa di esserlo, non lo dice!

Concludiamo il nostro decalogo con una regola semplice ma affatto banale: un vero gentiluomo non ha bisogno di presentarsi come tale, ma con il giusto comportamento sarà riconosciuto come tale dai suoi interlocutori. Quindi va bene essere sicuri di se, ma attenzione a non lodarvi troppo o assegnarvi da soli alcune caratteristiche. Del resto un vero gentleman si distingue in ogni occasione, anche senza la necessità di presentarsi come tale!

Pronti per il corteggiamento

Sistemati tutti questi dettagli siete veramente pronti per andare all’attacco e provare a conquistare una donna, ma anche in questo caso è bene pianificare la vostra strategia e non lasciare nulla al caso. A questo proposito fatevi guidare dagli esperti del settore, che grazie alla conoscenza dei linguaggi specifici dei mezzi di comunicazione vi permetteranno di sviluppare metodi di corteggiamento estremamente efficaci. Del resto molti uomini temono il passaggio dall’online all’offline, spaventandosi dell’approccio nella vita reale. Ma se saprete cosa fare potrete toccare con mano il cambiamento e acquistare ancora di più fiducia nei vostri mezzi. A questo proposito un buon inizio è rappresentato dall’evitare quegli errori comuni che tutti gli uomini compiono, cui far seguire una fase di corteggiamento e seduzione studiata nei minimi dettagli… provare per credere!