hamburger a Roma
14 Giugno 2018   •   Manuela Ciliberti

Hamburger a Roma: le migliori hamburgerie della capitale

READ ME IN enEnglish

«Per tutti gli amanti del classico panino ripieno “all’americana”, scopriamo i locali dove trovare i migliori hamburger a Roma»

“Non si può vivere di solo pane” qualcuno diceva…ma anche del ripieno! Per tutti gli amanti della carne oggi vi porto nel mondo degli hamburger a Roma. Ma vi racconto prima qualche cenno storico sulla carne più amata non solo dagli americani! In molti associano la parola hamburger alla città di Amburgo, in realtà hamburger è una parola composta e deriva dalla parola ham che significa prosciutto e burger che significa panino farcito. Il prosciutto non era così conosciuto nei tempi passati e la parola ham era solo sinonimo di carne tritata grigliata. Si diffuse successivamente in tutta Europa. Ma il primo vero e proprio hamburger nasce a New York. Nel 1974 un articolo sul New York Times scrive che proprio la famosa catena Mc Donald’s abbia preso spunto per i suoi panini da un tale che vendeva hamburger nel suo cafè. Noi di Snap Italy vi portiamo alla scoperta dei posti dove gustare i migliori hamburger a Roma.

The Butcher shop

Punto di ritrovo per eccellenza per gli amanti degli hamburger a Roma. The Butcher Shop si trova in 3 posti della Roma nord: in Via Nomentana, Via di Pietralata e in Via Conca d’Oro. La qualità della carne è ottima, la scelta è varia, le varianti possono essere di manzo, vitello, pollo o maiale. Si può scegliere anche il tipo e il peso della carne,  si parte dai 130 grammi ai 500. Il macellaio consiglia alcuni piccoli accorgimenti per mixare le carni per ottenere sapori più particolari e gustosi. Ad esempio, un panino con carne di manzo e maiale può regalare un gusto più saporito e deciso mentre un altro con pollo e vitello risulta essere più delicato ma gustoso… così ci consiglia lo chef! In abbinamento si può farcire con le salse, verdure, formaggi o insalate a piacere. L’hamburger creato da voi si può mangiare nel panino o al piatto. Patatine all inclusive!

T-Burger Station

Marchio giovane ed innovativo. Facente parte del gruppo T-bone station, è a metà tra il fast-food e il ristorante. Servizio possibile anche a domicilio. Gli hamburger sono di manzo di provenienza nazionale e rigorosamente freschi. La carne è di manzo chianina o anche black angus. Il pane viene fornito dall’antico forno Roscioli, una specialità già selezionata nella nostra rubrica food, e si può scegliere tra le varianti: classico, ai cinque cereali o senza glutine. T-Burger Station si trova nei pressi del Pantheon in via della Palombella ed anche nelle sedi in Via Appia e Piazza Istria. Aperto a pranzo e a cena tutti i giorni.

Ham holy burger

Ham holy Burger è uno tra i primi precursori delle hamburgerie italiane. La loro idea nasce dal “consacrare” la carne, da qui deriva proprio il nome Holy (sacro).  L’hamburger è qui considerato un’eccellenza gastronomica italiana. Ogni mese il locale propone un hamburger diverso ispirato ad un tema particolare. Le varietà di ingredienti da accompagnare all’hamburger sono tante e particolari. C’è il peperonato fatto di hamburger di maialino nero con scamorza, peperoni grigliati e salsa barbecue, oppure l’hamburger di fassona (razza bovina piemontese) dell’allevatore La granda. La carne e gli ingredienti sono tutti eccezionalmente DOP. Il servizio è molto originale, ogni tavolo è dotato di iPad e si può scegliere la carne preferita da mangiare e ordinare, possibile anche navigare in Wi-Fi in attesa di mangiare. Servizio di ordinazione anche da casa tramite app. Ham Holy Burger si trova in via Chiana e in via Brescia.

 

The meat market

Denominato il quartier generale di tutti i carnivori di Roma, The meat market è una fusione tra una macelleria e una tipica hamburgeria americana, la carne è altamente selezionata. Considerato il maestro per gli hamburger a Roma. Si può scegliere tra la Chianina, Fassona o Marchigiana. Nel menù si può trovare una gamma di panini con hamburger suddivisi per regioni italiane o estere abbinati con gli ingredienti tipici del paese associato. Con l’hamburger a piacere da abbinare c’è l’affettato, il formaggio e l’insalata. Da bere ci sono numerose birre alla spina artigianali o vini rossi corposi da carne da poter selezionare in base al tipo carne scelto. Nell’attesa di essere serviti si può leggere il giornale L’Espresso del carnivoro offerto ai clienti con curiosità e informazioni sul locale. The meat market si trova in zona centrale su Corso Vittorio Emanuele oppure a Testaccio in prossima apertura!

 

C1bo 

Vincitore del Campionato di hamburger Eataly. C1bo ci apre le porte in un design postindustriale. Nasce da un concept nord europeo dove il cibo, la musica e lo shopping si fondono insieme. Accanto all’hamburgeria con i tavolini all’aperto nell’area bistrot, si può fare anche shopping all’interno dello store. L’offerta della carne è scelta dai migliori pascoli italiani, la scottona piemontese è la varietà più prelibata da mangiare. Potete degustare anche i buonissimi Baconcheeseburger, hamburger in salsa cheddar, Bismark con uovo alla piastra e bacon, oppure il Jackie burger con formaggio brie, prosciutto crudo di Parma, salsa al tartufo, lattuga e pomodoro. Un paradiso per le vostre papille gustative! C1bo si trova nel quartiere Montesacro sulla Nomentana. Tra i migliori hamburger a Roma, è aperto tutti i giorni anche a pranzo e a cena con possibilità di consegna a domicilio o take away.

Fonzie Burger’s House

La casa dell’hamburger a Roma è creata in due locali sia per mangiare in piedi o seduti al tavolo. L’ambiente è stile anni ’50 con divanetti in pelle rossa e tavolini stile fast-food. Ti siedi, mangi e sembra di essere catapultati in una vecchia puntata di Happy DaysFonzie Burger’s House nasce nel quartiere ebraico di Roma, votato come migliore hamburger a Roma nella classifica FoursQuare. Successivamente aperto anche nel quartiere Prati e Bologna. Il Fresh Burger è il panino tipico del posto, è super goloso in salsa aioli e lemon grass oppure  il Provenzale con carne chianina al sangue, mandorle e maionese.

 

Manuela Ciliberti

 

READ ME IN enEnglish