la neviera
23 novembre 2018   •   Maria Giulia Gozzi

La Neviera, una cucina moderna nel cuore di Bucchianico

«Snap Italy stavolta ha intervistato per voi Giulietta Gentile, la chef del ristorante La Neviera di Bucchianico. Ecco tutto quello che ci ha raccontato sulla sua cucina dove “modernità” è la parola d’ordine»

D’inverno immerso nella neve e d’estate riscopre il verde delle pianure abruzzesi, il ristorante La Neviera sorge nel cuore di Bucchianico, un paesino in provincia di Chieti. Qui dove la parola d’ordine è modernità, abbiamo avuto l’occasione di scambiare due chiacchiere con la chef Giulietta Gentile.

Ristorante “La Neviera”: da dove viene questo nome?

Nel 2005 io e Massimiliano Robuffo di Lanzo rimanemmo affascinati da questo luogo così suggestivo e decidemmo di farvi subito un’enoteca. Un tempo qui vi era una neviera di una famiglia nobile del 1300: si trattava di una grotta destinata al deposito della neve che si raccoglieva nell’inverno e si adoperava nella stagione calda per freddare cibi e bevande. L’atmosfera magica con i mattoni in vista, le volte e le luci morbide è rimasta, e noi abbiamo deciso di trasformarla in un’esperienza sensoriale e gustativa.

Come nasce questo ristorante?

Nasce da una cantina molto vasta curata personalmente da Massimiliano: insieme ai taglieri, abbiamo tuttora un centinaio di etichette di vini che spaziano dagli Abruzzesi ai Francesi e costeggiano tutta l’Italia. Col tempo si è sviluppata la mia passione per la cucina ed ho iniziato a proporre piatti caldi, a sperimentare… ed eccoci qui!

Che tipo di cucina proponete?

La nostra è prevalentemente una cucina di carne, ma proponiamo spesso anche piatti di pesce che abbiniamo con i nostri vini bianchi. Cerco sempre di mantenere una formula moderna dato che mi piace molto variare e lasciare un segno a coloro che vengono a trovarci. Mi piace inquadrarmi come ristorante gourmet, non più a mo’ di trattoria, voglio lasciare un’immagine di piatto più “pulita” che delizi il palato e la mente. Ho preso questa via, più difficile ma anche più bella e apprezzata.

Vengono usati prodotti del territorio?

Sì, principalmente utilizziamo materie prime del territorio ma spaziamo molto, la nostra è una cucina internazionale con i prodotti della mia terra. Una proposta tradizionale che ha voglia di espandere i propri orizzonti ed è aperta a nuove tecniche e preparazioni. La pasta viene fatta a mano, così come i dolci, tutti rigorosamente artigianali.

la neviera

sito ufficiale ristorante la neviera

Un menu degustazione per festeggiare un‘occasione speciale?

Lasciamo libera la scelta e saremo felici di accontentare le vostre esigenze. Di solito accogliamo i nostri ospiti con un entrée di benvenuto di mia fantasia, per poi procedere ad esempio con delle noci di capesante affumicate, lardo e polvere di olive. Molto particolare l’uovo croccante con fonduta di parmigiano, chips e guanciale soffiato. Per quanto riguarda i primi consigliamo un leggero raviolo di rana pescatrice condito con pane zenzero e limone o le tagliatelle di castagne con ragù bianco di papera muta. Come secondo ottima è la guancetta di vitello in salsa Gremolada da accompagnare con un vino rosso Negroamaro. Il resto potete venirlo a scoprire direttamente da noi.

Il piatto preferito?

Veramente li cambiamo spesso, a seconda della stagione e delle idee. Non c’è un piatto o una pietanza alla quale sono affezionata, ho sempre difficoltà a dirlo… è come dire a quale figlio vuoi più bene!

Piani futuri per la Neviera?

Ci stiamo spostando in un casale antico di famiglia, un tempo casino di caccia; staremo proprio sulla strada, sicuramente più visibili e raggiungibili rispetto ad ora. Il centro storico è difficile da raggiungere, molto scomodo. Il nuovo progetto prevede inoltre una sala con circa 50 coperti, una cantina e soprattutto una cucina più grande.

la neviera

Maria Giulia Gozzi

E così che grazie al servizio impeccabile, all’ottimo impiattamento, alle materie prime di qualità, La Neviera può ambire a raggiungere la prestigiosa stella Michelin…Siamo sicuri che continuando ad amare il proprio lavoro e svolgendolo con passione, questo bel ristorante abruzzese riuscirà a conquistare ciò che merita!

Maria Giulia Gozzi