dolci pasquali
30 Marzo 2018   •   Monica Mariani

Dolci pasquali tipici del Belpaese: ecco dove andare a trovarli

«Alla scoperta dei dolci pasquali Made in Italy e delle migliori pasticcerie del Belpaese. Da condividere con famiglia e amici sia a Pasqua che durante la scampagnata di Pasquetta»

Le Festività Pasquali portano in tavola tanti dolci colorati e deliziosi. Le prelibatezza che si usano preparare sono diverse da regione a regione. La festa è dietro l’angolo, quindi è il momento perfetto per parlarvi dei principali dolci pasquali italiani, della loro storia e della loro ricetta originale. Se volete acquistarli, vi consigliamo i locali migliori dove trovarli.

Colomba di Pasqua 

Inventata in Lombardia durante gli anni ’30 del secolo scorso dalla Motta, è stata successivamente commercializzata in tutta Italia. Dolce simile al panettone natalizio, la colomba pasquale viene creata con un impasto a base di farina, burro, uova, zucchero e buccia d’arancia candita. In superficie, invece, è ricoperta da una ricca glassatura alle mandorle. È il fine pasto più tradizionale della Penisola, che la rendono tra i dolci pasquali più amati di tutta Italia. Nonostante le centinaia di varianti utilizzate per prepararla (dal liquore al cioccolato o alla frutta), la versione originale rimane la più amata dagli italiani.

dolci pasquali

@By N i c o l a [CC BY 2.0], via Wikimedia Commons

Pasticceria Gabbiano

Situata in Via Ripuaria, 53 a Pompei, la Pasticceria Gabbiano ha vinto nel 2016 il Premio Regina Colomba come migliore colomba artigianale, durante la rassegna organizzata dal giornalista Stanislao Porzio a Saint-Vincent. Salvatore Gabbiano che fa parte dell’Associazione maestri pasticceri italiani, oltre alla versione classica vincitrice, prepara anche colombe artigianali al limone, al liquore Strega, agli agrumi, alle albicocche del Vesuvio, ai frutti di bosco, all’amarena, al cioccolato fondente 55% e al pistacchio.

Pastiera napoletana

Tra i dolci pasquali tipici della Campania, la pastiera napoletana è uno dei capisaldi della cucina napoletana ma è diffusa anche a Reggio Calabria e provincia. La sua diffusione risale al ’600 ed è preparata tradizionalmente con pasta frolla farcita con un impasto a base di ricotta, frutta candita, zucchero, uova e grano bollito nel latte. Numerose le varianti presenti sul mercato, per esempio con la crema pasticcera o con il cioccolato bianco. Se non gradite i canditi, è possibile inoltre richiederla priva.

dolci pasquali

@By Mattia Luigi Nappi [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

La Pastiera Napoletana

Il negozio La Pastiera Napoletana si trova in Via Benedetto Croce, nel cuore del centro storico di Napoli. Da tre generazioni si dedica con passione alla produzione di pasticceria artigianale rispettando le ricette antiche. La pastiera preparata in questo locale viene  sfornata e spedita ogni giorno in tutta Italia, confezionata nella caratteristica latta vintage litografata, con l’immagine del golfo di Napoli, che ne conserva intatto l’aroma e la freschezza.

Cassata siciliana

Prodotta tipicamente in Sicilia, la cassata è una torta a base di  ricotta di pecora zuccherata, pan di Spagna, pasta reale e frutta candita. All’interno della stessa isola esiste la variante palermitana, quella messinese , la catanese, la trapanese, la nissena e la siracusana. Viene anche prodotta nella monoporzione della “cassatina” oppure con l’aggiunta per esempio di pistacchio e cioccolato.

dolci pasquali

@Pasticceria Costa

Pasticceria Costa

Situata in Via G. d’Annunzio 15 a Palermo, la Pasticceria Costa nasce nel 1960. È un‘azienda a conduzione familiare, il cui proprietario Antonio, Cavaliere della Repubblica, ha saputo tramandarne la passione al figlio Riccardo e al nipote Antonio. Tra i dolci inimitabili della pasticceria, preparati con prodotti a km 0, la cassata siciliana spunta come indiscussa eccellenza. Viene preparata ancora con l’antica tecnica di lavorazione ereditata nel corso degli anni: ricotta fresca di prima scelta delle Madonie e mandorle di Avola per la pasta reale.

Pia Calabrese (o Pittapia)

Prodotto della gastronomia della Calabria, la Pia è un biscotto farcito, tra i dolci pasquali più apprezzati del Belpaese. Assomiglia a un piccolo calzone o strudel, il cui ripieno è costituito da Mostarda di Uva  ricoperta da due strati di pasta. Gli ingredienti utilizzati, oltre la mostarda, sono: vino rosso calabrese, noci, olio extravergine d’oliva, zucchero e farina. Ricetta molto semplice per la quantità di ingredienti e molto antica, tramandata da generazioni nelle famiglie contadine del basso vibonese, salvaguardando la genuinità.

dolci pasquali

Pasticceria Cicciò del Duomo

Situata sul Viale Alcide De Gasperi 13 a Vibo Valentia, Pasticceria Cicciò del Duomo è selezionata anche dalla guida del Gambero Rosso. La lievitazione naturale utilizzate nella lavorazione, conferisce ai prodotti realizzati dall’azienda, quell’aroma e quel profumo dei dolci di una volta. Durante l’evento Pasticceri&Pasticcerie 2017, il Maestro Cicciò del Duomo, ha rappresentato la Calabria proprie con le sue Pittapie. Quale locale migliore, dunque, per scoprire questo dolce pasquale se ancora non lo conoscete.

Monica Mariani