email marketing
03 Marzo 2020   •   Snap Italy

Email marketing: tutto ciò che devi sapere sulla newsletter aziendale

«Come creare una email newsletter – trucchi efficaci per le aziende con l’obiettivo di preparare ed impostare una buona strategia di email marketing»

L’email marketing è una tecnologia di marketing classica ma efficace. Circa il 30% dei clienti ha ammesso di aver deciso di acquistare merci o di andare sul sito ricevendo un’e-mail dall’azienda. La newsletter via email è efficace per informare, raccogliere feedback, pubblicizzare, attrarre traffico e vendite dirette. Le newsletter non sono una “bacchetta magica”, ma svolgono un ruolo importante in una strategia di marketing. Vediamo come preparare e condurre una newsletter via email per un’azienda.

Preparare la newsletter: punti importanti

Considera l’email come uno strumento di business. Da questo punto di vista, i tuoi messaggi possono svolgere le seguenti funzioni:

  • vendere;
  • istruire;
  • informare;
  • intrattenere.

Sulla base di questo, è possibile definire i compiti dell’email marketing. Questi sono:

  1. Generazione di Lead (attirare i clienti disposti ad effettuare un ordine). Forse è l’obiettivo principale di molte email.
  2. Aumentare la fedeltà del pubblico. Dialogo con i consumatori, assistenza attiva, risoluzione delle controversie tramite email.
  3. Feedback. Portare traffico sul sito: clicca sui link allegati alle lettere. I link possono portare a pagine di prodotti o contenuti informativi.

Per raggiungere uno o più di questi obiettivi, è necessario prepararsi adeguatamente.

email marketing

Decidi Cosa Vuoi Ottenere Con La Tua Campagna di Email Marketing

L’invio di email può essere finalizzato al raggiungimento di diversi obiettivi – ad esempio, un obiettivo per ogni gruppo target di destinatari. Potrebbe essere:

  • aumentare le vendite (primario, ripetute);
  • aumentare il coinvolgimento nella comunicazione;
  • aumentare la dimensione del valore medio dell’assegno;
  • accrescere il traffico sul sito;
  • migliorare gli indicatori di fedeltà.

L’obiettivo dovrebbe essere chiaro e reale – per esempio, “aumentare le vendite ripetute del 30%”. Non sopravvalutare gli indicatori: stabilisci dei compiti reali per l’azienda.

Segmenta il tuo pubblico

Ciò è necessario per dividere tutti i tuoi abbonati in gruppi target e creare offerte rilevanti per ciascuno di essi. Per effettuare la segmentazione, è necessario raccogliere informazioni sugli abbonati. Ecco alcune opzioni per la raccolta dei dati:

  • un modulo di iscrizione sotto forma di un breve questionario (città, sesso, età, ecc.);
  • Sondaggi sul sito per i visitatori registrati;
  • dati di attività dal CRM.

Utilizzando il CRM, è possibile realizzare la segmentazione RFM (attualità, frequenza e monetaria). È possibile suddividere i clienti in segmenti: ad esempio, si possono includere coloro che hanno effettuato più di 5 ordini negli ultimi 60 giorni e hanno speso più di un certo importo nel primo segmento. Si tratta di clienti VIP: possono essere offerti loro bonus e sconti nelle newsletter via e-mail. È possibile segmentare altri acquirenti con la stessa logica.

Email marketing: Condurre uno studio del pubblico

Stabilisci chi è il destinatario, per chi lavori. Il contenuto e il design delle lettere, la frequenza di invio e lo stile di scrittura dipendono dalle risposte a queste domande. È necessario creare un profilo dell’abbonato (idealmente, profili di persone che rappresentano ogni segmento target). Probabilmente avrai già notato che questo compito è strettamente legato al precedente.

Non acquistare email newsletter

Naturalmente, è molto facile ottenere qualche migliaio di indirizzi per una piccola somma di denaro. Tuttavia, non servirà a nulla. Perché non consiglio di lavorare con database “freddi (non mirati):

  • il pubblico non conosce il tuo marchio e il tuo prodotto;
  • la gente ti ignorerà (nel migliore dei casi);
  • il tasso di conversione è basso – quasi zero;
  • se gli utenti si lamentano, i tuoi indirizzi andranno nel database dello spam.

Crea la tua base

Per ottenere legalmente gli iscritti volontari, usa i seguenti metodi:

  1. Registrazione al momento della compilazione del modulo di registrazione o al momento dell’ordine. Aggiungi la casella con la richiesta ai moduli di registrazione.
  2. Modulo di iscrizione su tutte le pagine del sito. Dovrebbe essere visibile, ma non dovrebbe distrarre.
  3. Finestra di sottoscrizione a comparsa. È un’opzione efficace, ma è importante evitare di essere ossessivi. Ad esempio, pianifica un modulo pop-up dopo 60 secondi trascorsi sulla pagina.
  4. Pagina di sottoscrizione. Creala e descrivi tutti i vantaggi della ricezione di lettere (ad esempio, “sconti segreti” periodici solo per gli abbonati).
  5. Tasti “Avvisami quando il prezzo scende” o “Avvisami quando il prodotto è in magazzino”. Utilizzando questi tasti, riceverai indirizzi importanti da clienti che sono pronti a diventare tali.

Scegli un servizio di qualità per l’email marketing

Un servizio di mailing specializzato consente non solo di inviare gruppi di messaggi a diversi segmenti di clienti, ma anche di effettuare test e ricevere dati analitici. Esempi di tali servizi sono riportati alla fine dell’articolo.

Prepara un piano

Per ogni gruppo target è rilevante la propria intensità di ricezione delle lettere. A tal fine, utilizzare le informazioni sugli abbonati esistenti. Ad esempio, per il segmento di clienti che effettua acquisti ripetuti una volta ogni 30 giorni, puoi inviare una lettera con nuove offerte il ventesimo giorno dopo l’ordine.

Esegui test A / B

Come si fa a capire quale versione della lettera attirerà il pubblico? Prova ciascuna di esse. Puoi testare l’intera lettera o singoli elementi: argomenti, inviti all’azione, nonché date e intervalli di tempo per l’invio. Qualsiasi moderno servizio di distribuzione di email consente di effettuare dei test.

Controlla lettere

Prima di inviarle, controlla tutti i campi delle lettere. Vedi se vengono visualizzati correttamente sugli schermi dei computer e dei dispositivi mobili.

email marketing

Dai un’opportunità per rispondere alle lettere e cancellare l’iscrizione

Dai la libertà ai tuoi iscritti. Lascia che siano loro a scrivere le risposte ai tuoi messaggi. Questo è importante: il cliente target potrebbe avere delle domande. E tu devi rispondere. Dai agli abbonati la possibilità di cancellarsi volontariamente in ogni lettera (e di rimuovere onestamente i contatti dal database). Ma nessuno ti vieta di usare metodi per far rimanere le persone con te. Per esempio, offrire sconti nella fase di rifiuto.

I Tipi delle Newsletter Email

Le migliori newsletter via email sono mirate. Cioè quelle che aiutano le aziende a raggiungere i loro obiettivi. Ho già detto che possono svolgere diverse funzioni. A seconda di questo, esistono 4 tipi di lettere e-mail:

  1. Trigger (sono anche automatici, evento). Modelli email preparati che vengono inviati automaticamente quando si verifica uno scenario adatto, ad esempio il giorno del compleanno dell’abbonato, il giorno della registrazione, quando si modifica lo stato di consegna dell’ordine, ecc. Sono consigliati per siti di servizi, negozi e società di servizi.
  2. Vendita o promozione. Queste sono lettere commerciali. Esempi: messaggi sull’inizio della vendita, l’inizio delle offerte speciali, sconti. Questi sono adatti per i negozi online.
  3. Informazioni (manuale). Contengono contenuti che hanno un utile significato informativo. Le recensioni dei prodotti, gli studi e le istruzioni sono esempi tipici. Sono adatti per i siti di servizio e per tutti coloro che lavorano nel mercato dei servizi. Aumentano la fiducia verso l’azienda.
  4. Riattivazione. Vengono utilizzati per far tornare gli abbonati che non sono attivi da molto tempo. È un’opzione universale per tutte le aziende. Tali lettere consentono di restituire i vecchi abbonati o di determinare i loro indirizzi come inattivi e di rimuoverli dal database.

Come Creare Un Modello Per Una Mailing

Il modello di newsletter è alla base di ogni e-mail. Rendilo riconoscibile, comodo e bello – in modo che gli iscritti possano associare rapidamente ogni messaggio ricevuto al tuo marchio. La presenza del modello ti distinguerà dalla concorrenza e semplificherà la preparazione di nuove mailing.

email marketing

Struttura modello per una strategia di email marketing:

  1. Pre-intestazione. Questa è la riga superiore situata sopra l’intestazione o il banner. Contiene un messaggio di annuncio, un link per aprire una lettera in una scheda separata e altri dettagli tecnici. È l’elemento più sottile e non distraente.
  2. Intestazione. Contiene il logo e il nome dell’azienda sulla sinistra, nel punto più evidente. Include anche informazioni di contatto, un link al sito e pulsanti per navigare verso le pagine dell’azienda sui social network. Dovrebbe essere luminosa, visibile, ma non deve distrarre dall’essenza.
  3. Corpo del testo. Le informazioni qui saranno diverse in ogni lettera. Per facilitare l’identificazione, utilizza gli stessi caratteri, linee, cornici e icone in tutte le lettere.
  4. Piè di pagina. Contiene i dati di servizio e un pulsante per il rifiuto. Il piè di pagina spesso duplica i dati di contatto.

Lo sviluppo di un modello di lettera viene effettuato in diverse fasi. Innanzitutto è necessario creare un prototipo: disegnare un diagramma a mano o tramite un editor di grafica. Passarlo insieme ai requisiti tecnici al progettista.  Il layout creato dal designer sarà utilizzato dal progettista per comporre una nuova lettera.  Puoi fare qualcosa da solo, risparmiando sui servizi di un designer: per esempio, creare un logo e un titolo per la scrittura.  Per fare questo, utilizzate i generatori di simboli aziendali. Ad esempio, con il servizio Logaster, è possibile creare un logo e altri simboli grafici per un modello di lettera in due clic.

I 5 Migliori Servizi di Email Marketing

Ho scelto i servizi più conosciuti per il business. I prezzi indicati sono validi per il 2019.

1) Constant Contact

È uno dei progetti più famosi, destinato principalmente alle piccole imprese. Contiene un enorme numero di modelli di lettere che possono essere personalizzati. Fornisce idee personalizzate per ogni settore. Dispone di un supporto tecnico di alta qualità e di un’ampia libreria di risorse. Dà anche pieno accesso gratuito a tutte le funzionalità per 60 giorni. Il piano tariffario più economico è di 20 dollari al mese per un massimo di 50 abbonati.

2) Sendinblue

È un programma semplice. Offre una comprensione completa di come inviare newsletter via e-mail e SMS. È adatto per gli utenti che si cimentano per la prima volta con l’email marketing. I prezzi dipendono dal numero di lettere. Se il numero totale di lettere è inferiore a 300 al giorno, è possibile utilizzare il servizio gratuitamente. 40.000 email sono offerte al mese senza limite di invio al giorno per $ 25.

3) Drip

Servizio per siti commerciali (principalmente negozi online). Aiuta a creare abbonati dai visitatori e fornisce un’automazione intelligente dei processi di marketing. Inoltre, invia automaticamente le lettere ai clienti nel momento più opportuno, in base al loro comportamento e alle loro intenzioni. Il servizio offre un periodo di 14 giorni gratuito. Il piano tariffario minimo è di 49 dollari per 2500 abbonati nel database.

4) ConvertKit

Si rivolge agli editori, agli autori di podcast e ai blogger. Aiuta anche a creare email personalizzate. Il servizio contiene un generatore per la creazione di soluzioni visive automatizzate, per permetterti di raggiungere i tuoi obiettivi. È disponibile una versione gratuita della durata di 14 giorni. Per $ 29 al mese, la funzionalità è disponibile per lavorare con il database di un massimo di 1000 abbonati.

5) AWeber

È un progetto famoso per generare lead in una piccola impresa. Dispone di una serie completa di strumenti necessari per la creazione di newsletter e moduli online. Il servizio si integra con i siti WordPress. È disponibile un accesso premium gratuito per 30 giorni. La tariffa minima è di 19 dollari per lavorare con la base di un massimo di 500 abbonati.

Email marketing: le conclusioni

Come si fa il mass mailing? Studia e segmenta il tuo pubblico, determina i tipi e lo stile delle lettere, personalizza i modelli. Usa le banche dati legali degli abbonati. Non manipolare l’attenzione del pubblico. Sii utile e interessanti – in modo da ottenere un atteggiamento leale e aumentare l’attività dei clienti.