bandiere arancioni 2018
27 Settembre 2018   •   Giulia Pepe

Bandiere arancioni 2018: le migliori iniziative dell’autunno

«Bandiere arancioni 2018: l’autunno è la stagione ideale per visitare i borgi italiani. Scoprite quali sono gli eventi migliori e gli itinerari da non perdere»

Non ci stanchiamo mai di girare, infatti, dopo avervi presentato le migliori spiagge premiate con la Bandiera Blu e con la Bandiera Verde, con l’arrivo dell’autunno ci spostiamo nell’entroterra alla scoperta del riconoscimento dedicato alle eccellenze dele zone interne. Le Bandiere arancioni 2018 sono dei marchi turistico-ambientali che il Touring Club Italiano (TCI) attribuisce ai borghi eccellenti dell’entroterra dal 1998. Possono candidarsi per questo marchio soltanto i paesi che contano non più di 15.000 abitanti.

Le bandiere arancioni vengono attribuite solo dopo un’attenta analisi. Nello specifico vengono presi in considerazione fattori come l’efficienza del servizio di accoglienza, la varietà e livello del sistema alberghiero e ristorativo, la conservazione del patrimonio storico-culturale e ambientale. Si tiene conto ancora delle offerte dell’artigianato (ad esempio sul piano delle produzioni agroalimentari), delle manifestazioni, degli eventi e della gestione ambientale.

Assolutamente da non perdere è l’autunno bandiere arancioni 2018! Tra il 22 settembre e il 14 ottobre più di 100 borghi propongono quattro weekend di eventi, degustazioni dei piatti tipici locali, visite guidate e aperture speciali dei siti d’interesse.

Noi di Snap Italy vi proponiamo gli eventi di tre borghi bandiere arancioni 2018 che non potete perdere.

  • Autunno bandiere arancioni a Nemi (Rm)

La città: è un borgo di circa 1900 abitanti totalmente circondato dal Parco regionale dei Castelli Romani. La graziosa Nemi si trova sulle sponde dell’omonimo lago, se non l’avete visitata a giugno, durante la sagra delle fragoline, non perdete l’occasione di visitarla durante questi eventi autunnali.

Gli eventi: le manifestazioni inizieranno il sabato 22 alle ore 16.00 al museo delle Navi. Perchè un museo dedicato alle navi a Nemi?? Qui tra il 1927 e il 1932 vennero trovate due navi celebrative romane risalenti all’epoca dell’imperatore Caligola. Le attività della domenica sono numerose. Bisogna svegliarsi presto perché alle 9,15 c’è l’appuntamento per chi voglia partecipare all’escursione per i sentieri del bosco percorrendo un tratto della via Francigena del Sud.

Alle 12.00 è prevista una degustazione di prodotti tipici, mentre più tardi è possibile mangiare liberamente in uno dei ristoranti che aderiscono all’iniziativa. Nel pomeriggio, alle ore 16.00, i bambini potranno partecipare a un laboratorio di archeologia mentre per gli adulti c’è una visita guidata nel Borgo accompagnata da suonatori, balli popolari e degustazioni di prodotti tipici. La fine della manifestazione è prevista per le ore 18 accompagnata dai tipici balli popolari. (Per maggiori informazioni cliccate qui)

Autunno Bandiere Arancioni a Busseto (Pr)

La città: Busseto è una cittadine di 6.985 abitanti della provincia di Parma, in Emilia-Romagna, nota soprattutto come la città natale di Giuseppe Verdi. Proprio al grande compositore sono legati molti luoghi d’interesse, tra cui il famoso Teatro Verdi, Museo nazionale Giuseppe Verdi, casa Barezzi (Museo Verdiano) e la casa natale di Giuseppe Verdi. Tra gli eventi più famosi di Busseto ci sono il Carnevale di Busseto, la sagra di San Bartolomeo e il celebre festival Verdi.

Gli eventi: l’autunno Bandiere Arancioni 2018 a Busseto è davvero imperdibile, soprattutto per chi ama la musica. Il 29 settembre alle 11.15 gli ospiti del Touring Club Italiano potranno visitare il Teatro Verdi guidati dal sindaco di Busseto. I partecipanti all’evento riceveranno in omaggio anche la Tourist Card grazie alla quale potranno acquistare i biglietti ridotti per la visita di tutti i musei verdiani. L’occasione di visitare il Teatro si ripeterà l’11 ottobre, questa volta accompagnata dalla degustazione dei piatti tipici. Infatti dopo la visita guidata del Teatro Giuseppe Verdi prevista per le 12.30 il comune offrirà ai partecipanti la possibilità di gustare i piatti locali nel loggiato della bellissima Rocca Pallavicino. (Per maggiori informazioni cliccate qui)

La città: è un comune di 2.721 abitanti in provincia di Palermo, nella bella Sicilia. Qui si fondono la bellezza della natura (Petralia Sottana si trova nel Parco delle Madonie) e il fascino della tradizione e del folklore. A questo proposito si ricordano la festa di San Calogero, quella della castagna, il ballo della Cordella, i riti della Settimana Santa e il Batraliah Art Festival, inaugurato questa estate.

Gli eventi: durante i week end dedicati all’iniziativa Autunno Bandiere arancioni 2018 vengono proposti diversi percorsi, tutti interessanti, che soddisfano un po’ tutti i gusti. Tra questi troviamo l’itinerario “centro storico” che porta alla scoperta delle vie e piazze principali della città, del quartiere ebraico, dell’antica moschea, e ancora di chiese, monumenti e musei che raccontano la storia del borgo. Per chi è appassionato di natura si consiglia si seguire il “percorso geologico urbano geopark UNESCO” oppure di partecipare all’iniziativa Alberi Monumentali che prevede un’escursione di circa due chilometri a piedi. Altre due visite proposte in questi giorni sono quella alla centrale idroelettrica di Contrada Catarratti e quella al presepe monumentale nella chiesa del centro storico.

Nel week end del 26/28 ottobre non perdete la Festa dei sapori madoniti d’autunno, in cui gli ospiti potranno gustare i deliziosi piatti locali, ammirare le opere degli artigiani e divertirsi tra musiche e danze. (Per maggiori informazioni cliccate qui)

Non perdete le manifestazioni dell’autunno Bandiere arancioni 2018 e ricordate che molte di queste visite vanno prenotate in anticipo!

Immagine di copertina: Bandiere Arancioni

Giulia Pepe