Allenarsi a casa
11 Novembre 2022   •   Cecilia Presutti

Allenarsi a casa: ecco come costruire una palestra fai da te

«Allenarsi a casa è diventato ancora più facile: ecco come costruire una palestra fai da te nella vostra abitazione.»

Molti italiani amano allenarsi e mantenersi in forma. Il luogo di allenamento privilegiato resta la palestra, sebbene esistano particolari ostacoli e difficoltà circa la possibilità di frequentarla con assiduità sia per problemi relativi al tempo che ai costi di abbonamento. Ecco perché sempre più persone stanno ricorrendo a un vero e proprio escamotage, cioè organizzare una palestra nella propria abitazione per allenarsi in casa. Si tratta di un’opportunità interessante in grado di dare sfogo alla nostra fantasia e, al contempo, permetterci di risparmiare sui costi di abbonamento e spostamento. Ma come si allestisce una palestra a casa?

Come allestire una palestra in casa

Come accennato, per tenersi in forma non c’è bisogno di ricorrere necessariamente a una palestra professionale pagando il relativo costo di iscrizione e tutti gli altri ad essa correlati. Chi è più esperto oppure pratica attività fisica da molto, sa bene che esiste il cosiddetto home fitness, ossia una particolare serie di discipline e di esercizi che possono essere svolti ovunque senza alcuna attrezzatura comodamente a casa. Si tratta, però, di movimenti molto semplici che non sempre possono sostituire le grandi prestazioni che i macchinari per il fitness permettono di raggiungere. In questi casi, allora, bisogna allestire una palestra domestica.

A seconda delle proprie esigenze specifiche, infatti, è possibile ricorrere a strumenti di tutti i giorni per creare una palestra in casa. Ad esempio, chi fa cardio può ricorrere a una corda per saltare invece di un costoso tapis roulant. Chi, invece, vuole sviluppare la propria forza muscolare può ricorrere all’acquisto di manubri. In una palestra in casa, ad esempio, è possibile fare esercizi che sfruttano il peso corporeo come gli squat o le flessioni: per effettuare questi ultimi, tutto ciò che serve è un semplice tappetino di gomma, il quale può anche essere utilizzato per fare meditazione. In ultima battuta, è sempre possibile comprare macchinari come cyclette o tapis roulant.

Allenarsi a casa

I costi da sostenere

Il costo complessivo per realizzare una palestra domestica, dunque, può variare sensibilmente a seconda delle proprie esigenze e specificità. Chi decide di fare esercizi a corpo libero potrà riuscire a farcela con poco meno di una cinquantina di euro. Chi, invece, vuole creare una palestra a casa con macchinari specifici come tapis roulant, cyclette o panca per gli addominali dovrà sostenere una spesa variabile a seconda della qualità del prodotto che, comunque, può arrivare a raggiungere diverse migliaia di euro. Per questo motivo, chi vuole allestire una palestra di alta qualità in casa deve prevedere una cifra non esigua per effettuare l’acquisto. Chi non dispone di questa cifra dovrebbe pensare di richiedere un finanziamento: sul web esistono diversi siti che permettono di scegliere il miglior prestito mettendo a confronto diverse soluzioni possibili a seconda delle proprie esigenze.

Inoltre, quando si pensa ad allestire una palestra a casa bisogna stare attenti anche ai costi relativi all’energia consumata dai macchinari che richiedono di essere attaccati alla corrente per poter funzionare. Dunque, oltre al prezzo di acquisto degli strumenti, si dovrà considerare in base anche al proprio piano tariffario quanto effettivamente l’utilizzo di macchinari del genere possa impattare sulle bollette della luce, specialmente in questo periodo caratterizzato dai rincari energetici.