Vacanze in Italia, una fuga in città spendendo poco

vacanze in italia

5 dicembre 2017 • Viaggi • Di: • Visto: 195

«5 tra le più belle città dove organizzare una fuga se state pensando a delle vacanze in Italia: saltate su un aereo e godetevi la magia delle feste»

Il periodo delle Feste è una delle migliori occasioni per programmare delle vacanze in Italia, senza il pensiero di dover andare chissà dove all’estero e, possibilmente, risparmiando anche un bel po’. L’Italia è lunga, il tempo è poco e, per ottimizzare gli spostamenti, l’aereo è spesso il miglior alleato, specie se volete attraversare lo stivale da nord a sud o raggiungere le grandi isole. Le città sono mete ideali per il weekend, non solo durante le feste ma in tutto l’anno, sono contenitori di eventi a 360 gradi e posti dove non ci si annoia mai.

Vi diamo 5 dritte per le vostre vacanze in Italia, 5 mete facili da raggiungere grazie a dei voli low-cost davvero imperdibili.

Milano

Regina indiscussa dello sviluppo urbano italiano degli ultimi tempi, Milano non si ferma più. Collegatissima in aereo, da grigia capitale economica del Paese la città meneghina si sta trasformando in un hub di innovazione e avanguardia, florida di nuovi quartieri e attrazioni che ben si sposano con la parte storica del capoluogo. L’atmosfera nordica c’è tutta, enfatizzata dal fascino discreto delle vie del centro. Tra un panettone e l’altro (dove mangiarne uno autentico, se non qui?), potete sbizzarrirvi alla ricerca dei vostri passatempi culturali preferiti. Il classico tour va tra il Castello Sforzesco, la Pinacoteca di Brera, il Cenacolo vinciano (ricordatevi di prenotare), il Duomo e le altre bellezze del centro storico. Se è l’arte moderna e contemporanea che vi interessa, non potete perdervi la Fondazione Prada (la sede del Duomo, Osservatorio, gode di una vista spettacolare), l’Hangar Bicocca, il Museo del Novecento, la Triennale, la Fabbrica del Vapore, i posti si sprecano. Lo shopping a via Montenapoleone? Banale, puntate ai concept store, sono tanti e per tutte le tasche (10 Corso Como, di Carla Sozzani, è il non plus ultra che ha inaugurato questo trend) e non dimenticate di intrufolarvi in qualche negozio vintage a Brera, rischiate di trovare la vostra borsa della vita a un prezzo assolutamente ragionevole.

Napoli

Come si dice, vedi Napoli e poi muori. Non che le cose debbano necessariamente andare così, potete anche solo andarci con la prospettiva di rimanere vivi e vegeti e godervi uno dei panorami più famosi d’Italia, il golfo e il Vesuvio. Sarà anche una banalità, ma andare a Napoli e non mangiare una pizza è come andare allo stadio e dare le spalle alla partita, non si fa. Le classifiche sulle migliori pizzerie si sprecano, la verità è che per trovare una pizza fatta male dovete mettervi veramente d’impegno, così come per tutto il resto della proposta gastronomica partenopea. Nel periodo natalizio, è di dovere un salto a San Gregorio Armeno, il quartiere dei presepi, un grande bazar dove l’artigianato della tradizione si fonde con le bizzarre proposte di personaggi del mondo dello spettacolo o della politica, convertiti in irriverenti pastori natalizi. La proposta culturale si spreca, dal Museo di Capodimonte al MADRE, dal Teatro San Carlo al Palazzo Reale, dal Maschio Angioino a Spaccanapoli, avete l’imbarazzo della scelta nell’esplorare una città che, sotto la sua superficie caotica, nasconde bellezze incomparabili. Stra-consigliato un tour di Napoli sotterranea.

Verona

Niente fa atmosfera come andare nel nord-est durante le feste. Vacanze in Italia, in questo periodo, vuol dire Verona. Simbolo indiscusso del Natale veronese è la gigantesca stella cometa che attraversa l’Arena, un’archi-scultura in acciaio realizzata nel 1984 da Rinaldo Olivieri, un grande arco che collega lo spazio areniano con quello urbano, un’opera moderna perfettamente inserita nel contesto. I romanticoni di voi non potranno perdersi i due minuti di gloria che spettano a chi, pazientemente, fa una fila abissale per affacciarsi dal famoso balcone della casa di Giulietta, in via Cappello 23. Verona ha molte facce, come le epoche che l’hanno attraversata. È romana, medievale, rinascimentale, veneziana, asburgica: qui potete scegliere il percorso che preferite, per conoscere la città attraverso gli strati che la storia le ha imposto. Non andatevene senza aver fatto indigestione di risotto all’amarone, per piacere.

Roma

Di Roma non se ne ha mai abbastanza, sarà anche perché è una città infinita, che non si smette mai di scoprire e amare. Sotto le feste, il suo fascino è ancora più intenso, non potete non considerarla se pensate di programmare delle vacanze in Italia. Se è la prima volta in città, il tour classico del centro storico è d’obbligo: se siete dei bravi camminatori, potete facilmente spostarvi a piedi da un punto d’interesse all’altro, senza quasi utilizzare i mezzi di trasporto. In prossimità del Natale, la città è caotica e affascinante allo stesso tempo, a meno che non vogliate fare shopping, il consiglio è quello di perdervi per i vicoli dei quartieri storici, come Trastevere, Monti, il Ghetto ebraico, per assaporare un po’ di romanità verace. Il sacro poker gastronomico lo conoscete: amatriciana, carbonara, cacio e pepe, gricia, dovete solo capire quale vi piace di più. Gli appuntamenti per le feste nella Capitale si sprecano, se siete anche voi dei grandi fan del Natale non perdetevi il Roma Gospel Festival all’Auditorium Parco della Musica (ideato da Renzo Piano).

Palermo

Capitale della Cultura 2018, è tutta un fermento, approfittatene, in aereo è un attimo.

Un po’ barocca, un po’ liberty, tanto sicula, Palermo è il rifugio esotico delle vostre vacanze in Italia. Se il freddo non fa per voi, qui trovate temperature più miti e un bel da fare tra tour culturali ed enogastronomici (sui secondi non stiamo neanche a sottolineare quanto siano buoni). La Cattedrale, l’Orto Botanico, il Politeama Garibaldi, le tante chiese, i palazzi normanni (come quello Reale, sede della Regione, che ospita al suo interno il più importante monumento arabo-normanno, la Cappella Palatina), Palermo vi stupirà in mille modi diversi. La cucina di mare, gli sfincioni e le caponate, per non parlare dello street food locale, faranno il resto.

Carolina Attanasio

Tags: , , , , , , , , , , ,

Comments are closed.