weekend a genova
20 Febbraio 2019   •   Francesca Celani

Weekend a Genova: alla scoperta della Dea del Mare

«Voglia di evadere dalla routine? Un weekend a Genova, tra buon cibo, bellezza e musei, è quello che fa per voi! Ecco cosa non potrete proprio perdervi nella Dea del Mare»

Un weekend a Genova è l’idea giusta per scoprire al meglio la bellezza della Liguria. Tutta la regione è magnifica, dal Golfo dei Poeti fino a Sanremo, e spesso la capitale passa in secondo piano. Ma in realtà Genova è invasa da un fascino tutto particolare, che oscilla tra il bello e il malinconico, e che la rende una delle più belle città di mare italiane. Non ce lo dimentichiamo, stiamo parlando di una città che ha dato i natali ad alcuni dei nomi più illustri della storia culturale italiana: Cristoforo Colombo, Leon Battista Alberti, Giuseppe Mazzini, Eugenio Montale, Fabrizio De André, Paolo Villaggio. Per questo Genova è una città ricca di cultura, storia e arte ed è assolutamente un must da visitare in Italia! Ecco i migliori consigli per trascorrere un perfetto weekend a Genova!

Weekend a Genova: La Lanterna

Ovviamente non si può non partire dal simbolo di Genova, ossia la Lanterna. Si sa, la capitale ligure da sempre ha un legame profondo e intenso con il mare, che è parte integrante della sua stessa identità. Per questo il Faro non poteva che essere il suo simbolo per eccellenza. La Lanterna è alta ben 77 metri, e sorge sui resti di una collina a 177 metri sul livello dal mare. Le sue origini risalgono al XII secolo ma il suo aspetto odierno è tale e quale a quello che le venne conferito nel Cinquecento: una torre con due slanciati volumi sovrapposti, una scala interna di 720 gradini e un lanternino.

Annesso alla torre si trova il museo multimediale della Lanterna, dedicato a Genova e al territorio provinciale. Tutti i genovesi amano la Lanterna, vista come una specie di totem che riassume in sé tutta la storia di questa città. È il faro più alto di tutto il Mediterraneo e il secondo in Europa. 

Il centro storico, via Garibaldi e i Rolli 

Ovviamente in un weekend a Genova non può mancare una passeggiata per il suo splendido centro storico, fatto da piazze, chiese antiche, caruggi (pittoreschi vicoli di origine medioevale) e creuze (stradine incassate tra muri). Camminando per il centro della città vi imbatterete anche nel Castrum, ossia il primo insediamento urbano di Genova dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità. 

Tra i beni dell’Unesco del centro storico è stato inserito anche il sito de Le Strade Nuove e il Sistema dei Palazzi dei Rolli di Genova. Si tratta di 4 splendide strade, via Garibaldi o Strada Nuova o Via Aurea, via Cairoli, via Bensa e via Balbi, costruite dall’aristocrazia genovese fra XVI e XVII secolo. Proprio qui si trovano i Rolli, un gruppo di magnifici palazzi nobiliari che ospitavano le alte personalità che visitavano Genova. La loro bellezza vi lascerà senza parole e il loro stile manierista e barocco genovese riesce a conferire a tutto il centro cittadino un’atmosfera unica, fatta di antichità e eleganza.

Tra le Strade Nuove la via sicuramente più importante è via Garibaldi, sede del percorso museale dedicato all’arte antica che si snoda in tre palazzi. Il primo è Palazzo Rosso che conserva arredi storici e collezioni d’arte, dalle opere di Van Dick fino a quelle del Veronese; il secondo è il Palazzo Bianco che ospita esempi di pittura italiana come l’Ecce homo di Caravaggio, ma anche fiamminga, francese, spagnola e olandese; nel terzo palazzo, ossia Palazzo Tursi potrete ammirare invece il Cannone, ossia lo splendido violino di Paganini costruito nel 1734 da Guarnieri.

Cattedrale di San Lorenzo

La Cattedrale di San Lorenzo è da sempre il centro religioso, storico e artistico di Genova. È un insieme armonioso di diversi stili architettonici, dal gotico al romanico fino al normanno, che la rendono imponente e affascinante. Tantissimi i dipinti e le sculture conservate al suo interno, ma non solo. Infatti nella Cattedrale di San Lorenzo potrete trovare anche il Museo del Tesoro che conserva le opere più significative della storia della Cattedrale, tra cui il Sacro Catino, bottino di guerra della prima crociata e celebrato come Reliquia dell’Ultima cena di Cristo. Invece tra la Cattedrale e il vicino Palazzo Ducale si trova il Chiostro di San lorenzo dove è allestito il Museo Diocesano.

Corso Italia e Boccadasse

Un’altra passeggiata ideale per chiunque voglia trascorrere un perfetto weekend a Genova è sicuramente quella di Corso Italia, la principale arteria della città. Una strada lunga 2 km circa, interamente affacciata sul mare, che vi regalerà uno degli scenari più suggestivi d’Italia. Passando per Corso Italia vi ritroverete nel borgo marinaro di Boccadasse.

Boccadasse non sembra reale, ma un vero e proprio dipinto. Casette colorate, dimore eleganti, e il rumore delle onde che sbattono sugli scogli donano a questo borgo unico un’atmosfera romantica e onirica, che lo rende uno dei paesini più belli d’Italia. Anche conosciuto come “borgo degli innamorati”, Boccadasse è sovrastato dalla bellissima Chiesa di Sant’Antonio. Ma il suo pezzo forte è il Capo di Santa Chiara dal quale potrete godere di un panorama unico. Se deciderete di trascorrere un weekend a Genova, è a dir poco obbligatorio ritagliarsi un po’ di tempo per visitare questo splendido paesino di mare, che tra locali, brezza marina, colori e romanticismo vi regalerà dei momenti davvero indimenticabili.

Acquario di Genova e Galata Museo del Mare

Si può parlare di weekend a Genova senza visitare la sua attrazione principale? Stiamo parlando infatti del più grande Acquario d’Europa (27.000 mq) dove potrete passeggiare tra più di 12.000 animali provenienti da ogni parte del mondo e 200 specie vegetali. L’Acquario di Genova è infatti la più ricca esposizione europea di biodiversità acquatica sia in termini di vasche espositive e specie animali.  Se amate il mondo acquatico non fatevi mancare il Galata Museo del Mare, il più grande museo marittimo del Mediterraneo dedicato alla storia della navigazione.

Weekend a Genova: cosa mangiare

Durante il vostro weekend a Genova non potrete non provare le specialità del capoluogo ligure, tra le più buone della nostra penisola. In primis non fatevi mancare le classiche trofie al pesto, must della cucina genovese. Se non amate le trofie, potrete gustare il pesto genovese anche in minestroni, zuppe o pizze.  Altro tipico piatto della città è la focaccia di Genova, che di solito viene servita o all’olio o al formaggio. Da non perdere neanche la panissa, ossia la polenta genovese a base di farina di ceci, fritta e generalmente servita tagliata in bastoncini. Tra i primi piatti imperdibili sono i pansotti con sugo di noci, ossia ravioli ripieni di erbe selvatiche, conditi con un sugo di noci. Per quanto riguarda i dolci d’obbligo a Genova sono il pandolce e i canestrelli.

Ristorante consigliato: Locanda In Centro a Genova, dove in un ambiente rustico ed elegante, potrete gustare ottimi piatti della cucina genovese, come pansotti, tagliatelle di castagne, pappardelle e carni pregiate, come angus, fassona, bisonte, lepre, cervo, struzzo, capriolo o renna. Il tutto condito da un’offerta eccellente di vini. 

Foto copertina: Sailko [CC BY 3.0 ], via Wikimedia Commons

Francesca Celani