vip sardi star rifatte
14 settembre 2018   •   Federica Portoghese

Star rifatte: le donne italiane e i loro “ritocchi”

«Filosofie di vita e modi differenti di intendere la bellezza. Ricorrere all’aiuto del chirurgo estetico è la nuova religione delle donne italiane dello spettacolo, ossessionate ormai dall’idea della perfezione e impeccabilità. Ecco le star rifatte nostrane.»

Viviamo in una società in cui è più importante apparire che essere, splendere, brillare, recitare la felicità ed essere dannatamente finti. Finti, proprio come la metà del corpo che ormai si mostra. Zigomi rialzati, gommoni a prova di bacio, pelle levigata come un filtro instagram e nasi scolpiti come opere d’arte. In Italia le star rifatte, ma sempre di più anche gli uomini, sono costantemente torturate dall’idea di costruire un’immagine di sé potente e perfetta. Ma in fondo cos’è la perfezione? Un’utopia legata alla nostra mente e ai nostri bisogni. Impossibile da raggiungere, in quanto inesistente. Essere belli, ogni giorno di più, rappresenta l’immagine commerciale più venduta tra magazine e social. Inseguire l’icona della bellezza ci porta a migliorarci e a stare bene con noi stessi, ma se questa si trasforma in ossessione o via senza uscita si rischia di andare oltre al semplice gusto di piacersi e cadere nell’insicurezza più totale.

L’ossessione per la bellezza

La bellezza è un concetto del tutto astratto e soggettivo. È impossibile dare una definizione giusta e corretta del termine “bello” o “brutto”. Eppure nell’era odierna, con la nuova generazione in crescita tempestiva, si tenta di raggiungere a tutti i costi il punto estremo della perfezione e della bellezza, anche se artefatta. Questa è l’era dell’apparenza, delle str rifatte, del ritocco sulla foto postata, del contouring per uscire a fare la spesa, dei fisici impeccabili senza rughe, smagliature o imperfezioni. Ma quanto costa rincorrere questo sogno? La chirurgia fa miracoli, ma è anche dolorosa e non alla portata di tutte le tasche. Le donne e gli uomini del cinema e della televisione non possono farne a meno dei “piccoli ritocchi”, sono d’obbligo per far fronte alla telecamera. Un grande classico è il seno: abbondante, proporzionato, di ogni misura e per ogni taglia. Ormai sono poche le donne dello spettacolo che esibiscono un decolté del tutto naturale e si mostrano per come mamma le ha fatte.

Si tratta di puro esibizionismo o c’entra in qualche modo l’autostima? C’è da dire che negli ultimi anni la chirurgia estetica è diventata una moda anche tra le ragazze più giovani, che seguono stili di vita da prima copertina. Essere rifatte oggi significa essere cool e trendy, in particolare il trattamento filler alle labbra sta facendo impazzire star rifatte e non, ed è il  più richiesto del momento. Appariscenti, grandi, seducenti e vistose. Queste sono le labbra che tutte desiderano avere.

 

lingerie provocante   dieta delle star

Quando lo specchio segnala un problema evidente e crea disagio, è giusto e doveroso correre ai ripari e prendersi cura del proprio corpo. Perfezionarsi attraverso la chirurgia è sicuramente il metodo più rapido e di maggior impeto, bisogna però cercare di utilizzarlo modicamente al fine di risolvere problemi fisici reali che vanno, inoltre, a danneggiare la persona stessa. Nei giorni nostri, si tende ad abusarne e farne un uso spropositato per il semplice piacere di accontentare un vizio. Si rischia di eccedere e creare con “piccoli ritocchi” un’altra immagine di sé.

Le star rifatte italiane, un piccolo elenco

Impossibile fare una lista delle star rifatte, volti dello spettacolo che si sono trasformati nel tempo, possiamo però provare a citarne qualcuno: dalle showgirl Valeria Marini, Alba Parietti, Elisabetta Gregoraci, Loredana Lecciso le presentatrici Simona Ventura, Ilary Blasi, Alessia Marcuzzi, Barbara D’Urso, Federica Panicucci la stilista Donatella Versace (sorella del compianto Gianni), le cantanti Patty Pravo, Anna Tatangelo, le attrici Nancy Brilli, Claudia Gerini, la modella Elena Santarelli e chi più ne ha più ne metta.

Questi sono solo alcuni dei nomi delle tante vip italiane che hanno ricorso all’aiuto del chirurgo per migliorare il proprio lato estetico. Lifting e punture di ogni tipo per sembrare più giovani e meno stanche, come se il tempo ci appartenesse e non ci sfuggisse di mano e gli anni non avanzassero. Ogni viso è bello per il proprio vissuto, con i segni dei sacrifici e dei successi. Il nostro corpo ci racconta, ci svela, racchiude la quotidianità, le difficoltà e la forza. Bisogna imparare a vivere senza nascondere ciò che siamo, apprezzarci e volerci bene un po’ di più, senza avere paura di mostrarci. Essere più sicuri di se stessi è la chiave per osservare il mondo da una prospettiva più luminosa e raggiante.

L’era odierna artefatta

La società di oggi traspare troppe fragilità e insicurezze che si cercano di colmare attraverso ritocchi e restauri di ogni tipo. Ma in fondo siamo consapevoli che la bellezza vera, quella che realmente conta, non è tangibile e visibile agli occhi. È dentro ognuno di noi, dietro le maschere e le apparenze, dietro i finti sorrisi e i cliché.  Di liposuzioni, botox, mastoplastica e ritocchi le donne italiane ne stanno facendo una religione. Per fortuna c’è chi è ancora immune dal virus e accetta di invecchiare e di accettare i segni del tempo con grazia e consapevolezza, rifiutando di correre dal chirurgo plastico. 

Finire sotto i ferri non è più un provvedimento estremo, è scientificamente provato che la metà delle donne italiane ricorre alla chirurgia estetica per migliorare un’imperfezione fisica. Sta di fatto che l’ossessione femminile per la bellezza cresce a vista d’occhio, e con essa la paura di trovarsi circondanti da star rifatte dai finti volti e corpi di plastica.

Federica Portoghese