scuole d’arte
24 Settembre 2018   •   Lavinia Micheli

Scuole d’arte italiane, ecco dove diventare un artista professionista

«L’Italia è una terra d’arte e d’artisti. Alzando gli occhi e dando un’occhiata intorno a voi non faticherete a capire il perché. Per questo motivo l’Italia non può che offrire un’ampia gamma di percorsi e scuole d’arte per chi voglia intraprendere professionalmente la carriera di artista

Le forme d’arte sono le più varie e non si limitano alle classiche pittura e scultura, che sono il cavallo di battaglia delle grandi accademie d’arte di tutto il mondo. Troviamo scuole di eccellenza di sartoria, ceramica, arte drammatica, pelletteria e l’elenco potrebbe continuare all’infinito. Proviamo a fare un po’ d’ordine nell’immenso panorama delle scuole d’arte italiane: tra licei, accademie d’arte, master e scuole di alta formazione, scopriamo le più interessanti per intraprendere un percorso degno di nota e spendere il vostro denaro nel migliore dei modi. Del resto, secondo una ricerca di Prestitimag.it, i costi per la formazione restano in forte aumento, rappresentando la base per il futuro dei nostri figli.

Istituti d’arte e Licei Artistici

Per orientarsi nella scelta del tipo di istituto conforme alle proprie esigenze, dopo aver concluso le scuole medie, la Fondazione Giovanni Agnelli viene in soccorso con la piattaforma Eduscopio. L’idea si basa sulla comparazione e la raccolta degli esiti successivi alla formazione secondaria, risultati universitari e lavorativa dei diplomati, come indicatori di qualità sulla scuola secondaria da cui provengono. Da questi dati viene ricavato un indice percentuale chiamato FGA con cui si stilano delle classifiche. Immettendo nell’apposito motore di ricerca la città di riferimento e il tipo di scuola che si vuole frequentare, si può facilmente pervenire alle migliori scuole d’arte di istruzione secondaria superiore.

A Roma, il più alto punteggio appartiene al Liceo Artistico Statale Via di Ripetta. Il liceo romano è il liceo artistico di più antica tradizione della capitale; e come se non bastasse, si trova nel cuore della Roma rinascimentale, nel pieno delle iniziative culturali ed espositive.scuole d'arte

Segue nella provincia di Monza e Brianza, in Lombardia, il Liceo Artistico Preziosissimo Sangue. Dopo il primo biennio, comune per tutti gli studenti, questo istituto offre un’interessante possibilità di scelta fra sei indirizzi differenti per i successivi tre anni: Arti Figurative, Architettura e Ambiente, Audiovisivo e Multimediale, Design, Grafica, Scenografia.

Il Liceo Artistico Statale Renato Cottini vince a Torino, con un indice FGA pari a 60.12%. Interessante il progetto Musica colta dal vivo: gli studenti del Triennio sono invitati a partecipare ad ascolti di concerti nelle sale torinesi e di esecuzioni dal vivo a scuola, dopo aver partecipato a delle lezioni di preparazione.

Non si può dimenticare Firenze, la città-madre dell’arte rinascimentale italiana, che per quanto riguarda l’istruzione superiore secondaria, si difende fra le scuole d’arte con il Leon Battista Alberti. A Napoli, il primo in classifica è il Liceo Artistico dell’Istituto Suor Orsola Benincasa, che ha sede in una cittadella monastica costruita fra XVI e XVII secolo alle pendici del colle Sant’Elmo.scuole d'arte

Scuole di Alta Formazione, Accademie e Master

Sono molte le eccellenze che l’Italia offre per quanto riguarda le scuole d’arte di Alta Formazione, Accademie e Master che non riguardano necessariamente le arti figurative. Il Nostro Paese infatti si distingue da sempre per la presenza di un grande artigianato di qualità.

SAF- Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro

Fra le scuole di Alta Formazione più interessanti del panorama nazionale troviamo quella dell’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro di Roma. Nato nel 1939 grazie a Giulio Carlo Argan e Cesare Brandi, l’Istituto risponde all’esigenza di formare un restauratore scientifico. La Scuola di Alta Formazione si compone di cinque anni di studio universitario a ciclo unico e prevede tre percorsi formativi professionalizzanti. L’accesso alla scuola è destinato ad un numero programmato di studenti, previe prove pratico-attitudinali e teoriche.

SAF-Opificio delle Pietre Dure

L’Opificio delle Pietre Dure di Firenze viene fondato nel 1588 dal Granduca Ferdinando I de’ Medici, illustre prosecutore della tradizione di mecenatismo di famiglia, con lo scopo di approfondire e consolidare l’arte del commesso fiorentino. Il particolarissimo tipo di mosaico, consistente nell’accostamento ad intarsio di marmi intagliati, divenne poi famoso in tutto il mondo. Attualmente l’Opificio è un Istituto di Restauro del Mibact e sorge dall’unione dell’antica struttura e del Laboratorio di Restauro, sviluppatosi principalmente dopo l’alluvione che colpì il capoluogo toscano nel 1966. I corsi sono quinquennali ed il diploma è equiparato ad una laurea magistrale e vi si accede tramite concorso pubblico. I settori di restauro sono undici.

Corsi e Master di Design

Il Design è l’approdo moderno delle scuole d’arte. Nel nostro Paese si trovano centinaia di proposte per quanto riguarda corsi e Master sull’argomento. Primo fra gli altri in questo senso è lo IED-Istituto Europeo di Design, che offre un’ampia scelta fra Moda, Design, Arti Visive e Comunicazione. Master interessanti sono anche quelli offerti dall’Accademia Italiana-Arte Moda e Design di Firenze, come il Master di design in prodotto d’arredo. Ottima anche la facoltà di Design del Politecnico di Milano.

Accademie di Belle Arti

Fra le scuole d’arte, le Accademie di Belle Arti rappresentano la diretta prosecuzione degli studi di arti figurative, anche se ultimamente l’offerta formativa proposta si è notevolmente arricchita in senso moderno, nel campo del multimediale. Fra le migliori troviamo al primo posto quella di Venezia, una delle più antiche, fondata nel 1756. Oltre alla famosissima Accademia di Belle Arti di Roma, una di quelle più rinomate è quella di Carrara, terra del pregiato marmo e ospite di bellissime mostre (attualmente Colori e forme del lavoro). Innovativa l’Accademia di Napoli, che presenta circa 20 corsi: dalle arti visive alla progettazione artistica, dalle nuove tecnologie alle arti per lo spettacolo. L’accesso alle accademie è generalmente limitato e comporta il superamento di prove pratiche e teoriche.

Insomma, se il vostro sogno è diventare degli artisti professionisti, il nostro Paese vi offre moltissime possibilità, basta sapersi orientare seguendo i propri interessi e le proprie inclinazioni.

Lavinia Micheli