film ambientati in italia
17 Agosto 2018   •   Giulia Pepe

Film ambientati in Italia: le locations più belle utilizzate dai registi

«Film ambientati in Italia: dalla Passione di Cristo a Benvenuti al sud, scoprite quali sono le locations italiane più belle che i registi di tutto il mondo hanno scelto per le loro pellicole»

I film ambientati in Italia sono davvero tanti! A fare da sfondo alle grandi opere cinematografiche italiane e non solo sono sia le grandi città che luoghi, per così dire, un po’ più “remoti” ed inaspettati.

  • Il nome della rosa (1986)

Il nome della rosa è un film del regista Jean-Jacques Annaud liberamente ispirato all’omonimo romanzo di Umberto Eco. Per l’ambientzione del libro fu fonte di ispirazione la Sacra di San Michele, un’abbazia che si trova in cima al  monte Pirchiriano, nel comune di Sant’Ambrogio di Torino. Per le riprese del film questa location risultò troppo costosa, per questo il registra scelse di girare nell’abbazia di Eberbach a Eltville am Rhein in Germania. Comunque sia non mancano delle ambientazioni italiane. Il film si apre e si chiude proprio con delle scene girate in Abruzzo, più precisamente sul sentiero che porta al Castello di Rocca Calascio. Rocca Calascio è una frazione del comune di Calascio. Calascio è un borgo quasi disabitato che conta soltanto una decina di abitanti. Di ispirazione italiana è anche la famosa biblioteca del monastero che è stata realizzata sul modello diCastel del Montein Puglia.

  • La Passione di Cristo (2004)

Uno dei più famosi film ambientati in Italia degli ultimi anni è La passione di Cristo. Il  film, scritto e diretto da Mel Gibson, ripercorre le ultime ore della vita di Gesù Cristo. La pellicola è stata interamente girata in Italia. Il primo luogo a fare da cornice alla vicenda è Matera, il capoluogo della Basilicata. Matera è anche nota come la “città dei sassi” ed è una delle città più antiche ancora abitate. Il 9 dicembre 1993 è stata dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. La seconda location è il comune di Craco nella provincia di Matera che si vede in particolare nella scena dell’impiccaggione di Giuda. La particolarità di Craco è che si tratta di una città fantasma, abbandonata a partire dagli anni ’60 del secolo scorso.

  • The Tourist (2010)

The Tourist è un film del regista Florian Henckel von Donnersmarck, che vede nei ruoli principali gli attori Angelina Jolie e Johnny Depp. È una pellicola che spazia dal thriller al sentimentale e trova il suo valore aggiunto nelle favolose locations scelte dal regista: Parigi e Venezia. Venezia appare in tutto il suo splendore come sfondo nelle vicende di Elise e Frank. I luoghi inquadrati sono davvero tantissimi e tra questi troviamo la Stazione di Venezia Santa Lucia, il Canal Grande, Piazza San Marco, lo storico Hotel Danieli, la Biblioteca Nazionale Marciana che è una delle più grandi biblioteche italiane e che nel film funge da commissariato di polizia, mentre nell’Arsenale è stato scelto per l’ambientazione della centrale dell’Interpol. Un ultimo edificio da ricordare è il Fontego dei Turchi, un bellissimo palazzo affacciato sul Canal Grande in cui è stata girata la scena del ballo. La magia di Venezia rende questo film, già bello di per sé, assolutamente unico!

  • Benvenuti al Sud (2010)

Ancora tra i film  ambientati in Italia c’è la deliziosa commedia Benvenuti al Sud che mette in evidenza i contrasti tra il nord e il sud del Belpaese. La pellicola è stata girata nella meravigliosa zona del Cilento e più in particolare a Castellabate. Si tratta di un bel borgo medioevale in provincia di Salerno. Tra i luoghi che meglio si ricordano c’è Piazza 10 ottobre 1123 dove è stato collocato l’ufficio postale in cui lavorano i protagonisti. In realtà la posta non esiste e al suo posto c’è un ristorante. Tra i luoghi che gli spettatori non possono dimenticare c’è senz’altro il Belvedere di San Costabile, cioè una terrazza affacciata sul mare che regala un panorama unico soprattutto al tramonto. Alcune scene del film sono state girate anche nelle frazioni marine di Castellabbate. Molto bello è il porto le Gatte, in cui Alberto Colombo cena con i suoi colleghi, mentre le spiagge inquadrate durante la sagra del paese si trovano sul lungomare Tommaso Perrotti.

  • Mangia, prega, ama (2010)

Tra i film ambientati in Italia c’è anche la pellicola americana Mangia, prega, ama. È la storia di Elizabeth Gilbert che dopo il divorzio decide di lasciare tutto per viaggiare. Fra le varie mete c’è anche l’Italia, in cui trascorrerà quattro mesi tra Roma e Napoli alla scoperta dei piaceri del palato. Le riprese si sono svolte nel cuore della capitale e si vedono luoghi come Piazza Navona, Campo de’ Fiori, Piazza di Spagna e Villa Borghese. La casa della protagonista si trova in centro, a Via della Scrofa. Vengono poi inquadrate una macelleria a via dei Cappellari, la gelateria San Crispino e il locale dal Vecchio Orso in via Gigli d’Oro. Ciò che colpisce di più la protagonista è il cibo. Una volta a Napoli Elizabeth non può non provare la pizza margherita, va quindi quartiere Forcella, più precisamente nella pizzeria da Michele. Quella che traspare da Mangia, prega, ama è un’Italia viva, allegra, colorata, insomma invoglia lo spettatore a visitare il nostro Paese!

  • To Rome with love (2012)

Tra i film ambientati in Italia ne citiamo uno del grande regista Woody Allen: To Rome with love. La pellicola è stata interamete girata a Roma, e fanno da sfondo alle vicende i luoghi più famosi e più belli della capitale. Il film si apre a Piazza Venezia dove il vigile dirige il traffico. Si vedono anche le altre due piazze romane più celebri, Piazza del Popolo, da cui inizia la giornata di Milly, e Piazza Navona, location delle passeggiate notturne di alcuni protagonisti. Non potevano poi mancare il  Vittoriano, uno dei simboli di Roma, e Via Veneto. I vicoletti del centro con le facciate aranciate ricoperte d’edera e le terrazze panoramiche affacciate sul centro storico fanno apparire Roma in tutta la sua bellezza e non si può non innamorarsene.

  • Maria Maddalena (2018)

Tra i film ambientati in Italia uno dei più recenti è Maria Maddalena di Garth Davis. Il film ripercorre le vicende di Maria Maddalena che lascia la famiglia per seguire il Messia nel cammino verso Gerualemme. A fare da sfondo alla vicenda è il sud Italia ed in particolare le città di Matera, scelta già da Mel Gibson per la Passione di Cristo, le cui costruzioni in pietra bianca donano un’atmosfera d’altri tempi. Nelle città pugliesi di Gravina in Puglia e Crispiano, sono stati ricostruiti i dintorni di Cana e Gerusalemme, nella Piazza del Plebiscito di Napoli è stata girata la scena dell’arrivo di Gesù al tempio, mentre a Trapani sono state girate le scene ambientate in Galilea.

Prendete spunto dai grandi registi e scegliete anche voi la vostra location per questa estate!

Immagine di copertina: da In Giro Con Fluppa

Giulia Pepe