alberghi storici
16 Luglio 2018   •   Giulia Pepe

Alberghi storici, tra lusso e bellezza d’altri tempi

«Alberghi storici: scoprite la top-10 dei migliori hotel italiani per un viaggio tra eleganza, raffinatezza e fascino d’altri tempi»

La nostra penisola è estremamente ricca di alberghi storici che sono sparsi da nord a sud. Per diventare storico un locale deve avere almeno sett’antanni di attività, conservare gli arredi originali o comunque uno stile d’epoca, avere documentazioni sui fatti storici che lo hanno riguardato e sulle personalità illustri che lo hanno frequentato. Per la nostra lista ne abbiamo scelti 10 che vi lasceranno a bocca aperta per la loro eleganza, per la storia che hanno vissuto e per i personaggi che hanno incontrato. Ecco alcuni dei migliori alberghi storici sparsi in Italia.

Hotel Bellevue & Spa, Cogne (AO)

Il Bellevue di Cogne è stato fondato nel 1925 si trova in una posizione unica, per molti la migliore in assoluto della città. L’unicità della sua location è data dal fatto che nel 1926, l’anno successivo alla sua innaugurazione, fu emanata una legge che impedì ulteriori costruzioni sui prati di Sant’Orso. Per questo la struttura si trova completamente circondata dal verde e gode di una vista meravigliosa sul ghiacciaio del Gran Paradiso. Il Bellevue divenne da subito la meta privilegiata di famiglie influenti e dei reali italiani e stranieri. Tra gli ospiti più illustri si ricordano Alberto I del Belgio, Maria Josè e Umberto di Savoia, Don Jaime de Borbon, Alberto di Monaco, Amedeo di Savoia e poi Carlo Rubbia, Palmiro Togliatti, Pietro Nenni e Arturo Benedetti Michelangeli. L’hotel è gestito dalla stessa famiglia da quattro generazioni, che hanno saputo mantenere le tradizioni dei fondadori. L’aspetto tradizionale si ritrova nella cucina, con la produzione propria di pane, marmellate, carni e pesci affumicati e ortaggi, e negli arredi delle elegantissime stanze arredate con mobili in legno, pavimenti in parquet o in pietra. Alcune sono dotate di camino, vasca idromassaggio e sauna privata.

Ad aggiungere valore a questo albergo sono anche i 1200 metri quadrati di spa che vanta terme, 2 piscine coperte con idromassaggio, una vasca idromassaggio, 5 saune, grotte di sale e di ghiaccio,  docce sensoriali e una palestra.

Grand Hotel Des Iles Borromées, Stresa (VB)

Il Grand Hotel des Iles Borromées nasce insieme al Regno d’Italia nel 1861. È un maestoso edificio bianco in stile liberty che si affaccia sulle rive del Lago Maggiore, proprio di fronte alle Isole Borromee. L‘hotel è stato attento testimone della storia italiana ed internazionale, tanto è vero che qui venne firmato il documento per la realizzazione del traforo del Sempione, nel 1935 durante la Conferenza di Stresa, con cui si cercò di fermare la Germania hitleriana, l’albergo era il luogo d‘incontro ufficiale delle delegazioni. Nel 1870 passò di qui Alessandra, la duchessa di tutte le Russie, che con un diamante incise il suo nome sul vetro di una finestra. Il Grand Hotel accolse altre illustri personalità come Aga Khan, D’Annunzio, Rockefeller, Sacha Guitry ed Hemingway. Le eleganti camere e le lussuose suite sono molto curate e regalano sfumature tra il porpora, l‘oro e l‘indaco e presentano un bagno con la vasca idromassaggio. Da qualsiasi stanza si gode di un panorama unico ed inimitabile sul giardino, sulle Alpi o sul lago e sulle isole. Nel centro benessere del Grand Hotel si possono trovare piscine, vasche idromassaggio e saune.

Grand Hotel Sitea, Torino

Il Grand Hotel Sitea viene inaugurato nel 1925 nel cuore di Torino. L’hotel è stato da sempre a conduzione familiare e con il passare degli anni, anche se con frequenti operazioni di restyling, ha sempre mantenuto l’aspetto originale che lo rende uno degli alberghi storici più belli d’Italia. La storia del Sitea si incrocia più volte con quello della grande musica: pensate che il Grand Hotel oltre ad ospitare artisti del calibro di Maria Callas e Ray Charles, diete un contributo fondamentale alla diffusione del jazz in Italia, ospitando nel 1935 Louis Armstrong. Qui, oltre che poter riposare in delle camere fantastiche, si possono gustare i piatti del ristorante stellato Michelin Carignano.

Due Torri Hotel, Verona

Quest’hotel, situato nel centro storico di Verona, si affaccia sulla Chiesa di Sant’Anastasia, a due passi dal balcone di Giulietta, da Piazza Bra e dall’Arena. L’edificio risale al 1300 e da allora è stato un attento osservatore della storia cittadina, dal dominio veneziano a quello asburgico, dal Risorgimento ai giorni nostri. Ospitò personaggi a dir poco illustri, basti citare Mozart, che alloggiò qui appena tredicenne nel 1770, quando giunse il Italia per il suo primo concerto all’Accademia Filarmonica di Verona. Dal suo balcone si affacciò Garibaldi per parlare con i veronesi dell’unità d’Italia. Nel XIX secolo il palazzo fu anche teatro di importanti eventi storici, come l’incoronazione Luigi XVII di Francia e la firma del Trattato di Villafranca tra Napoleone III, Vittorio Emanuele II, l’Arciduca Ranieri e il maresciallo Radetzky. Anche in tempi più recenti l’hotel non ha smesso di essere il luogo preferito di personaggi famosi che si recano a Verona: ricordiamo grandi personalità sel secolo scorso come Vittorio De Sica, Alida Valli, Anna Magnani, Giulio Andreotti, Giovanni Spadolini, Rita Levi Montalcini, Margaret Thatcher e tanti altri. Questa lussuosa meraviglia si contraddistingue dagli altri alberghi storici per i suoi bellissimi affreschi, opera di Pino Casarini.

Hotel Danieli, Venezia

L’Hotel Danieli si trova nel cuore della meravigliosa città di Venezia. Si compone di tre palazzi: Palazzo Dandolo, Palazzo Casa Nuova e Palazzo Danieli Excelsior, rispettivamente del XIV, XIX e XX secolo. Nel 1822 Giuseppe Dal Niel, detto “Danieli”, trasformò il secondo piano di Palazzo Dandolo in un hotel. Da quel giorno il Danieli ospitò scrittori e musicisti di grande fama, come Dickens, Balzac, Wagner, Mann, Proust, Faulkner. Fu inoltre teatro di molte vicende sentimentali, come quella tra la George Sand e Alfred De Musset, tra D’Annunzio e la Duse e tra la Callas e Onassis. Questo non è soltanto un semplice hotel, possiede infatti una collezione d’arte e di antiquariato unica, attraverso la quale gli ospiti possono riperccorrere la storia del Danieli e di Venezia. L’hotel Danieli si trova sulla Riva degli Schiavoni e da alcune delle sue stanze si può ammirare la meravigliosa laguna veneziana, tratto, che aggiunto agli altri già descritti, rendono questo un posto magico e uno degli alberghi storici più belli ed apprezzati.

Grand Hotel Majestic già Baglioni, Bologna

L’edificio fu costruito nel XVIII come Seminario Arcivescovile e soltanto nel 1912 venne trasformato in un albergo. Entrare nell’Hotel Majestic significa immergersi nell’arte! Nelle sale di Palazzo Fava si possono ammirare gli affreschi nei quali Agostino, Annibale e Ludovico Carracci hanno narrato le storie d’Europa e le imprese di Giasone. Questo è uno degli alberghi storici più legati con la letteratura: vide infatti la nascità del futurismo ed è proprio qui si riunirono nel 1914 Marinetti, Balla, Russolo, Boccioni e Carrà. Le sale del Majestic hanno visto anche passare Sinatra, re e regine come i Savoia e Lady Diana e, infine, bellissime attrici come la Loren e Ava Gardner.

Plaza Hotel Lucchesi, Firenze

Quest’hotel, situato lungo il fiume Arno, nasce come Pension Lucchesi. Nel 1890 la famiglia Lucchesi ebbe l’onore di ospitare Umberto I, re d’Italia, e la sua famiglia. David Herbert Lawrence nel 1926 scrisse qui parti di L’amante di Lady Chatterley e Vasco Pratolini lo ha reso immortale descrivendolo nell’opera Cronache di poveri amanti. Nel 1952 la Pensione Lucchesi venne ristrutturata e da pensione diventa un hotel con il nome di Plaza Lucchesi. Da allora iniziò ad ospitare le celebrità degli anni ’60 e ’70 come continua adesso ad accogliere i vip di oggi. La struttura è molto bella ed è arredata con appliques e lampadari ottocenteschi di Murano, ha inoltre una grande xilografia su foglia d’oro di Giacomelli di Venezia. Infine, l’hotel vanta una piscina panoramica nella quale oltre a fare un tuffo si può osservare la meravigliosa Firenze dall’alto.

Hotel The Westin Excelsior, Roma

Lo splendido palazzo Belle Epoque che ospita il celebre Excelsior si trova sulla prestigiosissima Via Veneto, nel cuore della città eterna. L’Excielsior è uno spettacolo per gli occhi non solo all’esterno. I suoi interni vantano un arredamento estremamente lussuoso con mobili antichi e lampadari a braccio in cristallo. Anche le stanze e le suite hanno un arredo raffinato e tessuti realizzati su misura per ogni ambiente. Quest’hotel ha anche un centro benessere grande ben 300 m² con vasca idromassaggio, palestra e piscina interna. Una struttura così non poteva non essere amata dalle star di Cinecittà e di Hollywood, infatti se era già amato dalle celebrità degli anni ‘30, lo sarà ancora di più dagli attori degli anni ’60, tanto da diventare uno dei simboli della Dolce Vita raccontata da Fellini.

Grand Hotel Cocumella, Sorrento (NA)

Anche questo hotel si trova in un antico edificio che nacque come luogo sacro. La Cocummella ha una straordinaria terrazza che si affaccia sul Golfo di Napoli da cui si può osservare ogni sera il tramonto. Caratteristico è il chiostro trasformato in un salone e l’antica chiesa con tre altari. Ha ospitato il generale Murat, il duca di Wellington, Lord Russell, Leopoldo Borbone, Mary Shelley, e Hans Christian Andersen. Nel periodo bellico fu sede del Comando alleato inglese. Non c’è dubbio quindi che sia uno degli alberghi storici più importanti d’Italia.

Hotel San Domenico Palace, Taormina

Uno degli alberghi storici più famosi si trova anche nella bella Sicilia. Stiamo Parlando dell’Hotel San Domenico Palace di Taormina. L’edificio nasce come convento nel XV secolo, poi dopo i restauri dei primi del Novecento diventa un lussuoso albergo che vede il passaggio di grandi personalità storiche come il Kaiser Guglielmo II, Edoardo d’Inghilterra e il presidente americano Truman, ma anche l’avvicendarsi dei grandi della letteratura tra cui Anatole France, Pirandello, Thomas Mann e Steinbeck. C’è ancora la suite Truman, con arredi in lacca rossa fatti arrivare apposta per il presidente dall’Oriente. Quest’hotel si trova in una posizione assolutamente meravigliosa, dalla terrazza potete ammirare il Mar Ionio, da una parte si vede invece l’Etna e dall’altra la costa che ospita Giardini-Naxos. Tutto intorno un rigoglioso giardino mediterraneo. Di fronte il luccicante mare blu della Sicilia. Gli ospiti possono anche godersi la vita dell’Isola Bella e nelle giornate particolarmente serene anche quella delle coste calabre. Inutile sottolineare che un posto così abbia anche un centro benessere e una palestra per garantire ai visitatori il massimo del relax nella stupenda location della Sicilia.

 

Foto copertina: Sito ufficiale Grand Hotel Des Iles Borromées

Gallerie fotografiche: siti ufficiali degli hotel

Giulia Pepe