dovado
25 luglio 2017   •   Redazione

Dovado: l’app che vi dice cosa fare nelle serate romane

«Ed eccoci qui nella nostra sede, in un caldo pomeriggio di fine luglio, dove abbiamo intervistato Marco Guidi, fondatore di Dovado, accompagnato dal suo collaboratore e addetto stampa, Paolo Brescia.»

Classe ’93, Marco Guidi porta avanti il progetto di quest’app, Dovado (disponibile sia per iOS che per Android), insieme a un’altra decina di ragazzi. Con loro mira a semplificare la vita di tutti qui giovani e meno giovani che, per turismo, perché ci sono nati, per lavoro o per studi, si trovano nella capitale.

Vivere a Roma comporta una domanda costante: dove vado? Ed è proprio a questa semplice domanda che si ispirano il nome di questa applicazione e la sua mission: Dovado vuole essere di aiuto per tutti coloro che non sanno cosa fare e dove andare nelle serate romane e non solo (per un buon aperitivo, invece, qui trovate qualche buon consiglio!)

Dovado

Il progetto, in fase di sviluppo e di crescita, ha un grande potenziale in una città in cui la confusione è all’ordine del giorno, che sia per strada o per capire dove è meglio andare a bere qualcosa il mercoledì sera o, meglio ancora, a ballare durante il weekend.

Dovado permette di monitorare costantemente lo scenario della movida capitolina e i suoi cambiamenti in tempo reale. Facile da utilizzare, con pochi passaggi dà la possibilità di avere tutte le informazioni necessarie per organizzare le proprie serate al meglio: prezzi, tipo di serata, location. Oltre a questo, con Dovado si può prenotare e acquistare i biglietti comodamente da casa e avere vantaggi e omaggi appositamente pensati.

dovado

Quali sono quindi i punti di forza di questo progetto e in cosa consiste la sua unicità? Quali gli obiettivi per il futuro e le novità in cantiere per tutti coloro che scelgono di scaricare Dovado sui propri device mobili? E chi meglio di Marco Guidi potrebbe rispondere a queste domande?

Ecco a voi la nostra intervista e buona visione!

Ilaria Roncone