aperitivino
17 Dicembre 2018   •   Marcella Scialla

AperitiVino: da Officine Italia vini e bontà regionali

«Vini autoctoni e naturali in abbinamento a piatti tipici regionali, a tu per tu con il viticoltore: è AperitiVino, l’appuntamento del giovedì di Officine Italia che tutti gli appassionati non possono perdere»

Ha esordito in anteprima giovedì 13 dicembre (e si appresta a replicare l’appuntamento il 20 dicembre) AperitiVino, il nuovo e imperdibile format ideato da Officine Italia (Piazza della Repubblica, 41), dedicato agli appassionati di vino. Alcuni tra i vigneti più interessanti dello Stivale, accompagnati di volta in volta da assaggi culinari d’ispirazione regionale preparati dalla brigata di cucina, sono i protagonisti del format, pensato per far conoscere, attraverso il rapporto diretto con il viticoltore che presenterà e guiderà gli ospiti nella degustazione dei suoi vini, eccellenti aziende produttrici di vini naturali, biologici e biodinamici. Una vera e propria esperienza sensoriale, ad un costo snello: 15 euro per la degustazione di vini di alta qualità e finger food regionali.

aperitivino

L’AperitiVino del 13 dicembre

Per il suo esordio AperitiVino è partito dalla Lombardia, ospitando Giacomo Baruffaldi dell’azienda vitivinicola di Oltrepò Pavese Castello di Stefanago. L’Ancestrale Blanc de Blanc 2015, uno Spumante Metodo Classico ottenuto da uve Chardonnay, Riesling e Müller Thurgau, il primo calice proposto in degustazione: uno spumante piacevole, aromatico e dal profumo persistente, perfetto per l’aperitivo, accompagnato da involtini di salame Felino e schita, una tipica focaccina della tradizione pavese. Il riso Carnaroli (coltivato a Pavia) allo zafferano con gremolada al prezzemolo e profumo di limone è stato invece il piatto proposto in abbinamento al secondo calice: il Pinot Grigio “Campo Piano” 2017, un bianco dalle note fruttate particolari, fresco e sapido. Per finire, il Pinot Nero “Campo Castagna” 2015, un rosso biologico affinato per almeno 12 mesi in botti grandi di rovere e successivamente in bottiglia, dal gusto asciutto ed equilibrato, perfetto in abbinamento a carni rosse, come il bollito di manzo con salsa verde che lo accompagnava.

L’AperitiVino del 20 dicembre

Il prossimo appuntamento con AperitiVino avrà come protagonista le Marche e l’azienda vitinicola Maria Pia Castelli. Ancora una volta saranno tre i calici proposti in degustazione, abbinati ad altrettante bontà tipiche regionali:

  • Primo calice: Sant’Isidoro Rosato 2016
  • Bontà regionale: Olive all’ascolana con ripieno di carne avvolte da croccante panatura
  • Secondo calice: Stella Flora Bianco 2013
  • Bontà regionale: Maccheroncini di Campofilone* IGP al pomodoro
  • Terzo calice: Lorano Rosso 2014
  • Bontà regionale: Crescia** con stracchino e rucola

*Pasta fresca all’uovo preparata a mano solo con ingredienti italiani selezionati
**Tipica focaccia marchigiana.

AperitiVino vi aspetta alle ore 18.30 negli esclusivi spazi dei palazzi dell’Esedra.

Marcella Scialla