Bendito Burrito
22 Aprile 2021   •   Monica Mariani

Bendito Burrito: il virtual franchise dei ristoratori sbarca su Glovo

«Glovo presenta in Italia Bendito Burrito, il virtual franchise per i ristoratori, che con menù innovativi per il delivery incrementano il fatturato

Glovo, l’unica piattaforma di consegne a domicilio multi-categoria presente in 200 città, annuncia la disponibilità sul mercato italiano dei virtual franchise: piatti ideati esclusivamente per il delivery, progettati nei minimi dettagli – ricetta, preparazione, prezzi e promozione – che, aggiungendoli alla propria offerta, consentono ai ristoratori di soddisfare l’evoluzione dei gusti dei consumatori e di intercettare nuovi clienti. Il primo a fare il debutto è Bendito Burrito: brand dedicato all’iconica specialità messicana realizzato da Glovo insieme ad alcuni chef, che hanno lavorato alla selezione degli ingredienti e alle modalità di preparazione per garantire una ricetta perfetta. Sulla base dell’esperienza di Glovo, l’aggiunta di un virtual brand alla propria proposta culinaria può consentire a un ristoratore di moltiplicare i propri ordini complessivi, anche fino a quadruplicarli. A rendere vincente questa formula è un menù studiato su misura per le esigenze dell’utente che si affida al delivery. Bendito Burrito è già disponibile nelle città di Milano, Torino, Genova, Firenze, Roma, Modena, Monza, Bologna, Verona e Padova.

«Grazie alla nostra esperienza, possiamo identificare le tipologie di cucine apprezzate dagli utenti che ordinano a domicilio, anche se non sono ancora particolarmente presenti in uno specifico contesto locale. Attraverso i virtual franchise i ristoratori possono così intercettare una nuova domanda e ampliare la clientela, incrementando così il proprio fatturato. Il tutto attraverso piatti semplici, innovativi e veloci da preparare, ammortizzando la capacità produttiva e le risorse della propria cucina». –  commenta Elisa Pagliarani, General Manager Glovo Italia.

Come funziona?

L’affiliazione permette ai ristoranti di implementare il virtual franchise in soli 15 giorni grazie a un supporto a tutto tondo: dalla condivisione del menù descrittivo con le componenti fisse all’approvvigionamento delle materie prime, fino alle modalità di preparazione e ai prezzi per il consumatore finale. Glovo si occupa poi della formazione del personale di cucina attraverso un training specifico e fornisce assistenza in loco i primi giorni di vendita dei prodotti Bendito Burrito. La piattaforma di home delivery prevede inoltre specifiche campagne per promuovere al meglio il prodotto. Bendito Burrito è visibile sull’app di Glovo per gli utenti della città con una propria vetrina digitale, mentre il franchisee che si occupa della preparazione continua ad essere presente all’interno dell’app con la propria offerta gastronomica originale.

«Abbiamo scelto di partire da Bendito Burrito, perché la cucina messicana non ha ancora lo stesso livello di diffusione di altre cucine nelle città in cui operiamo. Crediamo infatti, che l’adozione di questo brand possa far crescere il business di un ristorante in modo del tutto complementare rispetto alla sua personale proposta gastronomica. Si tratta di un progetto vincente per entrambe le parti: da un lato sostiene l’attività del ristoratore attraverso una seconda linea di vendite via delivery, dall’altro consente a Glovo di offrire agli utenti una scelta sempre più ampia». – ha concluso Pagliarani. Una novità è attesa per maggio, quando a esordire sarà il secondo virtual franchise della piattaforma spagnola, Milanesa House, frutto dell’incontro tra la cultura italiana e quella argentina. Il brand propone un prodotto che abbina alla croccantezza della cotoletta di manzo o pollo i sapori decisi della pizza, come pomodoro, basilico, provola, formaggio di capra e uovo fritto, con oltre 8 combinazioni diverse. Non resta che attendere qualche settimana per poterlo assaporare anche in Italia, inizialmente a Milano, Monza, Brescia, Genova, Verona e Reggio Emilia e successivamente in molte altre piazze italiane.