Supplì
08 Maggio 2018   •   Manuela Ciliberti

Il Supplì a Roma. I 10 posti dove mangiarlo buono

«Profumo di panatura fritta calda, friabile, croccante che si scioglie sotto i denti al primo morso… Affondando nel sapore del riso e nel sughetto macinato… per sprofondare tra le filanti tele di mozzarella calda… è l’estasi del supplì.»

Lo street food per eccellenza. Il cibo da passeggio tipico romano. Il supplì chiamato così in un francesismo, per l’effetto “sorpresa” che racchiude all’interno. Nel 1847 compare per la prima volta nella Trattoria della lepre a Roma con il nome soplis di riso. Una polpetta di riso panata. Ma come si distingue un buon supplì da uno meno buono? Si parte dalla panatura. Ovviamente calda, non deve essere troppo spessa e croccante al punto giusto. Il riso cotto bene ma non troppo e la mozzarella si deve sciogliere in filamenti cosi da formare il tipico effetto “telefono”.  Ad oggi amato da tutti i romani e non solo! Passeggiando per Roma vi suggerisco i 10 posti migliori della capitale non solo per gusto ma anche per la varietà con cui viene proposto.

La Casa del Supplì a Re di Roma

Dal 1979 Sisini delizia i nostri palati. Per chi vive a Roma non può non averlo provato almeno una volta! È il punto di riferimento romano per eccellenza. Il supplì tradizionale più famoso della capitale. La ricetta è semplice e si assapora tutto il gusto del ragù fatto in casa. Bello sugoso, per gli amanti dei “sughetti”, ricco di pomodoro e ragù. Croccante e caldo. “Se te ne mangi uno, non finisci piú!” Oltre al supplì il locale sforna una pizza a taglio buonissima. E se avete ancora fame, potete gustare i piatti espressi di giornata tra lasagne, cannelloni e pasta al forno. Tutto molto buono. Se state passeggiando in zona, sentite un profumo che pervade tutta Piazza Re di Roma.

Al Mattarello d’Oro a Bufalotta

Istituzione della Roma Nord. Nasce nel 1981 nel quartiere della Bufalotta. Sempre affollato e rinomato per il supplì. Oltre al gusto tipico tradizionale con il ragù, qui trovate anche il supplì alla ‘nduja, piccante e saporito e il supplì Cacio e Pepe dal sapore rustico e tipicamente romano. Anche la pizza a taglio viene proposta in tante varianti, buona e croccante.

Supplì a Trastevere

Nel cuore di Roma, il nome è una garanzia. Per i romani chiamata più comunemente “Venanzio”. Giacomo, Enrico e Loreto ci offrono il meglio della cucina romana. Succursale di Sisini. Denominato “il Principe”, il supplì romano nel gusto tradizionale, amatriciana e cacio e pepe. Effetto telefono garantito, prezzi economici. Ottimo per gustarlo mentre si passeggia tra i vicoli romani.

supplì

Credits: facebook-supplì-trastevere

Supplizio a Piazza Navona

Lo street food di Via dei Banchi vecchi. Super affollatissimo. Icona del supplì pomodoro e basilico (aiutatemi a dire buono? Buonissimo!) al ragù, cacio e pepe, amatriciana, burro e alici.. Da provare tutti!

supplì

Supplì pomodoro e basilico Credits: facebook-supplizio

Freetto a Termini

Locale dedicato al fritto. Servito in ciotole di riso e pomodori, che sono gli elementi essenziali del supplì. La ricetta è antica e tradizionale. Il ragù cuoce a fuoco lento per un’intera giornata, nella variante cacio e pepe, il pecorino viene grattugiato dalla forma. Realizzati istantaneamente uno ad uno. L’ambiente è molto particolare e green, caratterizzato da arredi in legno e un giardino verticale.

supplì

Credits: facebook-freetto

Mozzico a San Lorenzo

Nel cuore del quartiere San Lorenzo, un piccolo locale dai grandi sapori. Cucina tipicamente romana ma con un sguardo attento e particolare per il Supplì. Numerosi sono gli eventi dedicati alla degustazione del loro supplì. I proprietari spesso esportano i loro supplì “fuori sede” per uno street food veloce e gustoso in mille gusti diversi.

La Gatta Mangiona a Monteverde

Una leggenda per i supplì. Oltre al gusto tradizionale ragù, potete trovare ingredienti insoliti come salsiccia e birra per un gusto più rustico. Oppure il supplì all’arrabbiata fatto con i migliori pomodori san Marzano.  Con radicchio e pancetta sfumato al vino rosso. Una leccornia che non potete non provare!

Cartoon al Tuscolano

Chi abita in zona Tuscolana è l’icona del supplì. Tutti lo conoscono. Per chi vuole provare il supplì in tanti gusti diversi deve passare qua. Le varianti sono tante. Cacio e pepe, alla Nduja, ai funghi, broccolo e salsiccia, ricotta e spinaci e il tradizionale ragù. Su prenotazione.

Pizzarium al Vaticano

Conosciuto piú col nome Bonci e anche per la pizza. Nella trasmissione La prova del cuoco ci delizia delle sue ricette. Per gli amanti dei supplì ma che prediligono il cibo biologico e gli ingredienti altamente selezionati. Le farine sono tutte biologiche. Il supplì di spaghetti invece del riso è sicuramente quello più originale.

supplì

Credits: facebook-Bonci

Metrò Pizza a Furio Camillo

In zona Appio Latino, considerato dai romani uno dei più buoni supplì di Roma. La particolarità di questo supplì sta nella panatura. Molto croccante e il pane viene macinato e fatto sul momento. Il ripieno è molto vario e ricco di ingredienti particolari come il supplì al tartufo e grana, menta e gamberi, vodka e bacon, zenzero e salsiccia e una chicca da provare nella versione dolce fatto di nutella e pere.

supplì

Credits: facebook-metrò pizza

Questi sono i 10 ritenuti i migliori della capitale. Voi ne conoscete altri che meritano la nostra classifica? Fateci sapere!

Manuela Ciliberti