spiagge per disabili
23 Maggio 2019   •   Snap Italy

Spiagge per disabili: ecco 4 stabilimenti che promuovono il mare per tutti!

«Di barriere da abbattere ce ne sono ancora moltissime, ma l’attenzione verso le persone affette da disabilità è cresciuta notevolmente, anche in tema di vacanze. Ecco 4 spiagge per disabili attrezzate e curate nei minimi dettagli.»

Dobbiamo essere onesti: di strada da fare e di barriere (architettoniche) da abbattere ne restano ancora tantissime, ma da qualche anno a questa parte è cresciuta notevolmente l’attenzione delle amministrazioni italiane verso le persone affette da disabilità, anche in tema di vacanze. Lo abbiamo visto, ad esempio, con il progetto “Mare per tutti”, lanciato qualche anno fa dal Comune di Grossetto. L’obiettivo comune è quello di fornire un numero sempre crescente di spiagge per disabili, attrezzate di tutto punto e curate nei minimi dettagli. Perché qualche sforzo in più da parte di tutti può provocare un sorriso anche a chi è meno fortunato. A questo proposito, dimenticandoci un secondo dell’allerta meteo che sta colpendo il Belpaese, vi portiamo alla scoperta di alcune delle spiagge per disabili più belle, in grado di fornire a chiunque un soggiorno comodo e soddisfacente.

Attenzione: non si tratta soltanto di passerelle aperte a tutti o dell’assenza di particolari impedimenti, ma di stabilimenti dotati di tutti i comfort, dalla sedia J.O.B. ad una zona parcheggio consona alle necessità di ognuno. Non solo: servendosi dell’esperienza e dell’innovazione dettate dalle migliore aziende produttrici di montascale centro Italia, spostarsi all’interno di questi stabilimenti sarà ancora più facile, rendendo l’esperienza di tutti unica e davvero rilassante. Perciò, senza indugiare ulteriormente, ecco 4 stabilimenti del Centro Italia assolutamente da non perdere, che vi regalaranno un nuovo modo di intendere la vacanza, anche in condizione particolarmente difficili.

Spiagge per disabili nel Lazio: La Madonnina

Situato nel lido di Focene, a pochi passi da Fiumicino, c’è lo stabilimento balneare La Madonnina. Ad di là di qualsiasi claim o slogan, si tratta senz’altro di uno stabilimento veramente aperto a tutti. In effetti, a partire dall’ormai lontano 2012, La Madonnina si contraddistingue per essere una delle pochissime strutture in grado di garantire un’accoglienza adeguata alle persone affette da disabilità, confortate tanto dal personale (composto per intero da volontari) quanto dai servizi offerti.

Tutto lo stabilimento, infatti, è munito di passerelle curate nei minimi dettagli, che permettono ad ognuno di raggiungere una delle strutture supplementari ospitate al suo interno. Il riferimento è al bar, spogliatoi e docce, fornite di pedane che consentono l’accesso autonomo da parte dei bagnanti. Discorso analogo per quel che riguarda ombrelloni e lettini (posizionati ad un’altezza adeguata alle necessità degli ospiti), senza dimenticare la funzionalità e la comodità di alcune specifiche passerelle, utlizzate dai bagnanti per arrivare fino al mare.

Stabilimenti per disabili nelle Marche: Senigallia Beach Bagni n. 63

Oltre a buona cucina e ristoranti da sogno le Marche, è bene sottolinearlo, offrono davvero molto di più. Parliamo di splendide spiagge, acque cristalline e stabilimenti balneari accessibili a tutti. È il caso di Senigallia Beach Bagni n. 63, una struttura all’avanguardia, situata a pochi minuti da Ancona. Si tratta, infatti, di una delle migliori spiagge per disabili, accessibile a tutti e ricca di servizi da offrire. Questo stabilimento, ad esempio, offre alle persone affette da disabilità due carrozzine Sand & Sea, che permetteranno ai suoi ospiti di muoversi liberamente in spiaggia e raggiungere la riva del mare, complice una specifica passerella installata al suo interno.

Le due carrozzine, entrambe specifiche per il mare e dotate di diverse funzioni, sono realizzate con materiali resistenti alla salsedine e sono facili da smontare. Trattandosi di una spiaggia privata l’ingresso al Senigallia Beach Bagni n. 63 comporta un costo giornaliero, che comprende il noleggio di un ombrellone e almeno due lettini. Per le persone affette da disabilità, invece, il servizio delle carrozzine è gratuito: il modo migliore per regalare un po’ di sollievo a chi di spese è costretto a sostenerne già troppe.

Spiagge per disabili in Emilia: bagno Egisto 38

Situato sulla Riviera Adriatica, nello specifico a Viserba Rimini, trovate il Bagno Egisto 38, uno stabilimento che da molti anni ha un occhio di riguardo nei confronti di una clientela affetta da disabilità. Merito dell’adesione al progetto “Spiaggia Libera”(promosso dalla Provincia di Rimini), grazie alla quale tutti gli ospiti hanno la possibilità di muoversi in totale libertà e comodità. L’entrata in spiaggia, ad esempio, è facilitata da 2 rampe d’accesso, con la vasta gamma di servizi completata da 2 carrozzine Sand & Sea, docce calde, toilette attrezzate e una lunga passerella che si staglia tutta intorno allo stabilimento, aumentato di grandezza in prossimità del mare. Assolutamente funzionali anche i camminamenti laterali, che consentono di raggiungere il proprio ombrellone ancora più facilmente, e i lettini, rialzati in modo da favorire il passaggio della carrozzina.

Meta ideale per le vostre vacanze estive, il Bagno Egisto 38, oltre diverse convenzioni con hotel attrezzati per una clientela disabile, dispone anche di un’altalena cestone in spiaggia, accessibile anche ai bambini con difficoltà motorie. Non solo: all’occorrenza questa struttura può montare senza problemi una pavimentazione scorrevole, rendendo ancor più unica (e priva di particolari barriere) l’esperienza  della propria clientela.

Stabilimenti per disabili in Abruzzo: La Rosa Blu Chalet

Chiudiamo questa nostra piccola rassegna con una vera chicca, situata in provincia di Teramo e più precisamente a Martinsicuro. Si tratta dello stabilimento balneare La Rosa Blu Chalet, che lo scorso anno (2018, ndr) ha ricevuto il Premio Speciale per lo stabilimento in grado di offrire la “migliore esperienza senza barriere”. In effetti La Rosa Blu è piuttosto conosciuto per essere del tutto privo di barriere architettoniche e visive.

Andando più nello specifico la spiaggia è provvista di diverse passerelle e piazzole, di cui sono dotati praticamente tutti gli ombrelloni. Il bar, invece, grazie al doppio bancone garantisce più spazio e la stessa attenzione a tutti i clienti. Sempre nel bar, infine, troverete sedie con ruote in alluminio, messe a disposizione di tutti i bagnanti e in grado di consentire l’accesso diretto al mare. Chiedere di più è quasi impossibile.

Foto copertina: Bagno Egisto 38