reliabitaly
04 aprile 2017   •   Snap Italy

Reliabitaly: l’app che tutela e promuove il Made in Italy

«Chi tra voi non si è mai chiesto in un negozio se il prodotto che vuole comprare sia veramente made in Italy? Bene, finalmente c’è una start up che risolve i vostri dubbi, Reliabitaly»

Oltre a essere un’applicazione per dispositivi mobili, è innanzitutto un’associazione no-profit con sede operativa in Brianza, che si occupa di promozione e tutela dei prodotti 100% italiani. Grazie a un sistema di verifica messo a disposizione dei consumatori e delle aziende produttrici, si riesce a distinguere un prodotto nostrano autentico dalle imitazioni che spesso troviamo sui mercati esteri, contrastando di fatto il fenomeno dell’Italian Sounding. Locuzioni anglofone a parte, questo malcostume è stato abitualmente usato dai produttori esteri per lucrare sul nostro Made in Italy, etichettando cibi o capi dalla dubbia provenienza con nomi assonanti le tante eccellenze dello stivale. Mai sentito parlare di “pecorino cheese, parmesan, italian salami, Chianti wine kit”? Per chi ha soggiornato almeno una volta all’estero, non li troverà certo una novità. E perché no, d’altronde noi italiani siamo i più invidiati e più copiati, sia che si tratti di cibo che di moda prêt-à-porter.

Come riconoscere un prodotto con l’app Reliabitaly

Dopo i primi risultati positivi ottenuti con la prima versione dell’applicazione, Reliabitaly si rilancia in questi giorni con la versione 2.0, disponibile sugli store Apple e Google Play. Uno strumento al quale il consumatore stesso, specie se all’estero, non potrà rinunciare se vuole verificare lo bontà del prodotto Made in Italy che sta per acquistare. A livello pratico, il funzionamento è semplice: inquadrando con la fotocamera dello smartphone collegata all’app il barcode o il QR code del prodotto da riconoscere, si ricevono le informazioni essenziali che la stessa azienda produttrice mette a disposizione per soddisfare il criterio di Made in Italy. La procedura si può eseguire anche tramite l’acquisizione dei Tag NFC, oppure tramite la foto dell’intera immagine del prodotto, limitando di fatto modifiche ai packaging che potrebbero fuorviare il consumatore.

reliabitaly_app

I vantaggi nell’aderire all’associazione

Le aziende che aderiscono all’associazione possono guidare il consumatore al riconoscimento del prodotto Made in Italy attraverso contenuti multimediali, link a piattaforme di e-commerce o al proprio sito. Con Reliabitaly, dunque, è possibile così garantire ai prodotti DOP (Denominazione di Origine Protetta) e IGP (Indicazione Geografica Protetta) italiani una protezione pari a quella che ricevono i grandi marchi, soprattutto in rete, dove la pirateria ha risorse inesauribili per favorire la contraffazione. L’italian sounding nei prodotti alimentari così come nei tessili rappresenta infatti una bella fetta di mercato a livello mondiale. Parlando in cifre, il volume di affari si aggira sui 54 miliardi di euro di economia sommersa, praticamente il doppio delle esportazioni dei prodotti italiani originali, secondo quanto riferito dall’indagine promossa da Assocamerestero a dicembre 2016. Tanto denaro di cui le nostre aziende non beneficiano, perdendo in credibilità sul mercato sopratutto quando i prodotti contraffatti costano meno degli originali. I dati di Assocamerestero lo confermano con esempi calzanti. Formaggi e latticini sono i più colpiti dal fenomeno, in una piazza come Chicago si registra un -38% per il “parmesan”, oppure un -50% per il mascarpone. A Los Angeles si arriva all’imbarazzante -75% per il provolone, fino al record di -80% per il pecorino o la fontina.

In basso troverete il video promozionale che spiega esattamente come provare la veridicità dei prodotti tramite l’app.

Flavio Mezzanotte