30 Dicembre 2016   •   Snap Italy

Menù di Capodanno Vegano: i consigli per un cenone perfetto

Cosa fa un vegano di fronte alla dozzina di portate servite durante il cenone di Capodanno senza che questa finisca per essere una barzelletta? Ecco il Menù perfetto per un Capodanno Vegano .

Semplicemente, mangia.

E chi l’ha detto che rinunciare ai classici tortellini in brodo o al più imputato abbacchio risulti un anti-peccato di gola?

Vogliamo contribuire a sradicare dal pensiero comune la convinzione che una filosofia di vita venga considerata come una privazione o una rinuncia che lasci il palato asciutto.

In molti casi per esempio, mentre i più replicano e onorano la tradizione culinaria, il vegano se la spassa a suon di innovazione senza tradire la propria linea di principio e non è da escludere che si spizzichi qua e là dai suoi piatti speciali.

Diamo qui di seguito un esempio di menù fantasioso per chi ha un vegano in famiglia da soddisfare.

Menù di Capodanno Vegano: Antipasti

I vegani ai fritti non rinunciano e i classici carciofi in pastella, sostituendo all’uovo il latte di soia, possono essere tranquillamente condivisi con i commensali.

Al cocktail di gamberetti in salsa rosa il vegano può tranquillamente sostituire un cocktail di insalata al melograno o al cavolo rosso e noci, molto gustosa e veloce nella preparazione.

Se la fame fosse ancora dietro l’angolo si potrebbe pensare a degli involtini di verza con un trito di zucca e mandorle al succo di limone.

Menù di Capodanno Vegano: Primi

Passando ai primi, esistono delle varianti vegane dei tradizionali cappelletti in brodo, ovviamente vegetale, ma per mantenere l’idea del piatto fondo l’alternativa potrebbe essere un zuppa di quinoa in brodo aromatico con fantasia di verdure autunnali e crostini dorati.

Anche le vellutate sono buone alleate e i legumi la fanno da padrone: lenticchie, ceci, o una più tradizionale pasta e fagioli per le nonne che non sanno dove mettere le mani con ingredienti sconosciuti.

Menù di Capodanno Vegano: Secondi

Per quanto riguarda invece i secondi, per mantenere le cotture al forno, si potrebbe pensare ad uno strudel salato ripieno di funghi, spinaci e carote emulsionato con una salsa liquida di ceci al profumo di salvia.

Al forno possono essere cotte anche delle cotolette di sedano rapa o i più classici burger di soia, sempre accompagnate da salse ed emulsioni.

Per i contorni si condividono con tutti le patate e le verdure d’ogni sorta.

Menù di Capodanno Vegano: Dessert

Passando ai dolci invece, siamo certi che tutti i commensali sapranno ben apprezzare il ventaglio di possibilità certamente più sane e digeribili dopo un pasto tanto impegnativo.

La fanno da padrone le gustose torte crudiste, tra le varianti migliori quella carote e panna di mandorle, cocco e cioccolato, nocciole e cioccolato.

Maria Rita Di Bari