Golden Globes 2020
19 Dicembre 2019   •   Argia Renda

Golden Globes 2020,i film italiani esclusi dalla premiazione

«Golden Globes 2020, quali sono stati i film italiani che meritano di essere premiati e invece sono esclusi?»

I Golden Globes 2020, il riconoscimento statunitense assegnato annualmente ai migliori film ed ai programmi televisivi della stagione, andranno in scena il 6 gennaio, al Beverly Hilton Hotel in California. I candidati come ogni anno sono già stati annunciati e senza nemmeno aspettarselo, molti sono stati gli esclusi anche per l’Italia. Tra gli ottanta lavori cinematografici arrivati dai quarantanove paesi, ci stava anche il nostro rappresentato da Marco Bellocchio e Giulio Base.

I grandi esclusi

A destare maggior scalpore è stata proprio l’esclusione di due grandi titoli portati avanti dall’Italia e che nelle candidature dichiarate a dicembre sembravano già arrivati a destinazione. Si tratta del lungometraggio del regista Giulio Base, dal titolo Il Banchiere Anarchico che parla appunto di un uomo che ha sempre voluto essere e fare l’anarchico ed è finito a lavorare in banca.

E il film campione di incassi del regista Marco Bellocchio dal titolo Il Traditore, che racconta la storia di Tommaso Buscetta, interpretato da Piefrancesco Favino che come tutto il cast è in lista per concorrere come Miglior film straniero alla serata dei Premi Oscar 2020.

Le regole dell’edizione 2020

Ricordiamo velocemente le regole per essere ammessi alla manifestazione: bisogna che il film in questione sia una commedia, un musical o un dramma con almeno la metà più uno di una lingua parlata diversa dall’inglese e che ovviamente arrivi in sala nei quindici mesi precedenti al grande evento.

Ma non è tutto: a differenza dei Premi Oscar, i Golden Globes 2020, cosi come i precedenti, permettono ad ogni paese di candidare più di una pellicola. Insomma per l’Italia quest’anno era veramente una grande occasione da prendere al volo, ma non temete ci rifaremo e avremo la nostra rivincita.

Argia Renda