Ferie a settembre
16 Settembre 2019   •   Argia Renda

Ferie a Settembre, ecco le località da vedere in Italia

«Per tutti voi che avere le Ferie a settembre, oggi vi consiglio alcuni degli itinerari più belli da fare in Italia»

Alzi la mano chi quest’anno ha le Ferie a settembre: forse, dall’altra parte dello schermo sarete in molti a riconoscervi. Io proprio a voi, oggi intendo parlare. Parliamoci chiaro, avete visto fiumi di persone godersi il mare e il sole per quindici giorni, alcuni addirittura per un mese interno, mentre voi eravate chiusi nei vostri uffici sotto l’aria condizionata. Ebbene, per voi fortunati che avete le ferie a settembre, è arrivato il momento della rivincita.

Castiglione della Pescaia

Prima località tra cui potete scegliere è in Maremma, la sua spiaggia si trova davanti il paese, la particolarità del mare è che ha un fondale basso. La Spiaggia di Ponente va dal porto fino a Punta Ala ed è la spiaggia più frequentata di Castiglione; mentre la Spiaggia di Levante va dal Porto Canale fino a Marina di Grosseto. Il territorio comunale si estende dalle coste del Mar Tirreno, ove comprende anche l’Isolotto dello Sparviero e gli Scogli Porchetti, fino alle propaggini sud-occidentali e meridionali della catena collinare che da Poggio Ballone arriva al Poggio Petriccio e che costituisce l’appendice meridionale delle Colline Metallifere grossetane. Il litorale risulta prevalentemente basso e sabbioso, fatta eccezione per il piccolo promontorio di Punta Capezzolo, che divide l’abitato di Castiglione della Pescaia dalla località di Riva del Sole, e per l’intera area del promontorio di Punta Ala, che presentano entrambi coste alte e scogliose.

ferie a Settembre

By Johannes Gilger from Aachen, Deutschland [CC BY-SA 2.0]

Ferie a Settembre? Organizzate un viaggio a Marina di Camerota

Ci trasferiamo in provincia di Salerno, nel Parco Nazionale del Cilento, per ammirare questa seconda località turistica. Marina di Camerota è una rinomata località turistica balneare, sia per la qualità delle acque che per il contesto naturale; essendo incastonata lungo la fascia costiera di Camerota, fra le colline cilentane ricche della tipica macchia mediterranea. Il comune di Camerota è stato fregiato della Bandiera Blu europea per le spiagge negli anni 2000, 2001 e 2003, e delle 5 Vele di Legambiente nel 2001 e nel 2015. Da giugno 2011 Marina di Camerota è l’unica città italiana, insieme a Jesolo, ad avere una spiaggia formalmente destinata al turismo naturista. Tra le spiagge, vi segnalo Calanca: incastonata tra due piccoli promontori rocciosi, è la spiaggia col fondale più basso, perfetta per i bambini. Dalla spiaggia della Calanca inoltre si vede l’isola di Marina di Camerota.

User:MarinZ [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

Ultima tappa: Sirolo

Concludo in provincia di Ancona. Le spiagge di Sirolo sono otto: Urbani, San Michele, la costa dei “Sassi Neri”, Spiaggia delle Velare (spiaggia delle “Due Sorelle”), Spiaggia dei Lavori, Spiaggia dei Forni, la Spiaggia dei Gabbiani e la spiaggia dei Frati o del Bo’. Il suo nome deriva dal condottiero Sirio, al seguito del generale Belisario, a cui intorno all’anno 540 Giustiniano I donò il territorio di Sirolo, dopo la sconfitta dei Goti che avevano invaso il Piceno.

By Luca Boldrini [CC BY 2.0], via Wikimedia Commons

Argia Renda