cosa vedere a Sanremo
02 Marzo 2020   •   Redazione

Cosa vedere a Sanremo: oltre al Festival c’è di più

«Non vive di solo Festival la splendida cittadina ligure, che al suo interno nasconde tesori di inestimabile bellezza. Ecco tutto quello che c’è da vedere a Sanremo.»

Febbraio è, per gli italiani, sinonimo di Festival della canzone italiana, la storica manifestazione canora che ha luogo a Sanremo e che da ormai 70 anni appassiona spettatori di tutte le età. La cittadina ligure, però, ha molto altro da offrire in ogni periodo dell’anno e merita una visita per tanti motivi: scopriamo cosa c’è da vedere a Sanremo.

Breve storia della città di Sanremo

Sanremo è certamente una città ricca di storia e di cultura, le cui origini risalgono addirittura al Paleolitico, come dimostra il ritrovamento di alcuni insediamenti in loco. In realtà, la città si sviluppa a partire dall’epoca romana, periodo in cui il nucleo centrale inizia a espandersi trasformando l’area in un centro di interesse commerciale, grazie anche allo sbocco sul mare. È a partire dal Medioevo, però, che Sanremo diventa un vero e proprio crocevia marittimo e punto di riferimento per gli scambi commerciali all’interno del grande e movimentato porto.

Nel corso dei secoli, la città conosce diversi alti e bassi, complici anche le incursioni saracene, le battaglie e le sommosse popolari che, a partire dal XVI secolo, animano questa porzione di terra, ma dalla fine dell’Ottocento Sanremo si trasforma definitivamente in una meta turistica amata da personaggi famosi e nobili, che qui iniziano a costruire ville e giardini per trascorrere le proprie vacanze. Grazie al suo clima mite e alla bellezza dei luoghi, Sanremo è riuscita dunque a conquistare un ruolo di prestigio nello scenario turistico internazionale, attirando soprattutto gli amanti del lusso e della bella vita, ben sintetizzata nelle caratteristiche e nei luoghi tipici di questa città.

Cosa vedere a Sanremo? Il lungomare, un’attrazione unica e a costo zero

Che Sanremo sia una città caratterizzata da un turismo di fascia medio-alta è risaputo, eppure una delle principali attrazioni locali è disponibile gratuitamente e in ogni momento della giornata: parliamo del lungomare cittadino, che prende il nome di Passeggiata dell’Imperatrice in onore della zarina Maria Aleksandrovna, moglie dello zar Alessandro II che qui amava trascorrere le sue vacanze. Il lungo viale che costeggia le spiagge sanremesi si lascia apprezzare per l’eleganza generale e la cura dedicata ad aiuole e alberi, oltre che per la presenza di interessanti sculture. Da qui inoltre è possibile ammirare un meraviglioso panorama a 360 gradi, che si estende dal mare ai monti, con un occhio rivolto al centro storico.

cosa vedere a Sanremo

Cosa vedere a Sanremo: Giardini Regina Elena, per gli amanti del verde e del relax

Gratuito è l’accesso anche ai Giardini Regina Elena, un enorme parco pubblico dedicato alla Regina Elena di Montenegro, moglie del re Vittorio Emanuele III. Collocati nel quartiere storico Pigna, i giardini rappresentano un luogo unico nel suo genere, nel quale rilassarsi passeggiando tra gli alberi oppure sedendosi ad ammirare il panorama del golfo o della città vecchia. Essendo situati appena fuori dal centro storico, i Giardini Regina Elena possono essere comodamente inseriti tra le tappe di una gita al vecchio borgo sanremese, per un programma che abbini storia e natura in un mix tutto da non perdere.

Il patrimonio archeologico del Museo Civico di Sanremo

Come detto inizialmente, Sanremo è una citta dalla lunga storia che, dunque, vanta un ricco patrimonio archeologico e artistico. Gran parte delle testimonianze rinvenute sul territorio sono oggi conservate nel Museo Civico, un luogo di grande fascino nel quale è possibile ammirare sia reperti preistorici che quadri e sculture dal 1600 a oggi, custoditi all’interno della pinacoteca.

cosa vedere a Sanremo

Il casinò cittadino, tutto il fascino del lusso

Una delle tappe imperdibili a Sanremo è il casinò, una delle poche sale da gioco attive in Italia. Trascorrere qualche ora qui significa scoprire un mondo fatto di lusso e divertimento, nel quale rivivere le emozioni tipiche di tanti film famosi. Tra le sfavillanti luci del casinò, sarà possibile giocare ad alcuni dei passatempi più famosi, come il poker o la roulette, e testare le proprie abilità con la strategia di base e la tabella del blackjack dopo averle studiate online. Situato in un elegante edificio in stile Liberty realizzato dall’architetto Ferret, il casinò di Sanremo merita una visita a prescindere dalla scelta di giocare o meno. Il valore architettonico della struttura è infatti indiscutibile, pertanto un passaggio in questo luogo è ampiamente consigliato: l’ingresso è gratuito ma sono previste limitazioni per l’età (accesso riservato ai soli maggiorenni) e l’abbigliamento.

Il Teatro Ariston, tempio dello spettacolo

Se il casinò rappresenta il centro nevralgico per gli amanti del gioco, il teatro Ariston è un vero e proprio tempio per gli appassionati di musica e spettacolo. È proprio qui, infatti, che ogni anno si tiene il Festival di Sanremo, oltre ad altre importanti manifestazioni musicali, come il Premio Tenco, di ballo e di cabaret. Situato in pieno centro storico, il Teatro Ariston è una tappa obbligata per chi visita la città, sebbene per l’ingresso sia necessario assistere agli spettacoli in programma.

Villa Nobel, il rifugio del creatore dell’omonimo premio

Non tutti sanno che Sanremo ha ospitato per anni Alfred Nobel, lo scienziato e filantropo creatore del Premio che proprio da lui prende il nome e che, ogni anno, riconosce i meriti di chi ha saputo distinguersi nella letteratura e nelle discipline scientifiche. La Villa, costruita nel 1870 in stile moresco, è una meta assolutamente da non perdere, tanto per il valore architettonico della struttura e degli spazi interni quanto per l’elegante giardino, ricco di piante esotiche. Aperta solo in alcuni giorni e orari specifici, la villa ospita tuttora lo studio che fu di Alfred Nobel, oggetti e affreschi di elevato valore artistico e arredi originali. La casa è facilmente raggiungibile dal centro storico in auto o a piedi, ed è una delle mete più gettonate pe chi cerca cosa vedere a Sanremo.