cosa fare in toscana
12 settembre 2018   •   Claudia Cavalier

Cosa fare in Toscana: 5 consigli per i curiosi

«State programmando un viaggio e vi state chiedendo cosa fare in Toscana? Ecco un piccolo elenco per tutti coloro che sono stufi di percorrere i soliti itinerari»

L’Italia è bella da Nord a Sud, ma la Toscana è una delle regioni da sempre più apprezzate. Che sia un breve soggiorno o una vacanza di un paio di settimane la Toscana è il luogo ideale per ogni tipo di attività. Ecco 5 consigli su cosa fare in Toscana per allontanarsi dalle mete più turistiche.

Cose da fare in Toscana: Prendere un treno a vapore

Sapevate che questa è la regione italiana con il maggior numero di corse attive di treni a vapore? Tra le cose da fare in Toscana non può mancare un viaggio a bordo di uno di questi. Nello specifico, l’associazione di volontariato Ferrovie Turistiche Italiane (F.T.I.) si occupa di mantenere in vita l’abitudine di viaggiare in treno, organizzando itinerari alla scoperta della regione a bordo di treni d’epoca.

Il tratto forse più pittoresco è quello che della stazione di Pistoia parte per raggiungere la zona del Mugello, nella parte nord della provincia di Firenze. Il treno a vapore del Mugello impiega circa un’ora e mezza per percorrere l’itinerario. Esso attraversa città come Firenze, Pontassieve e Marradi e molti altri piccoli borghi che meritano di essere visitati. Con la nostalgia di una tipologia di viaggio che si è andata un po’ perdendo nel tempo, godetevi un viaggio nelle terre toscane ad un ritmo più lento. Apprezzate i colori e le forme del paesaggio, i sapori dei cibi tipici e lo spirito di queste terre.

Treno a Vapore

Credits @Michele Sacco – archivio da www.flickr.com

Cosa fare in Toscana: giro in mongolfiera

Tutti abbiamo visto gli splendidi panorami offerti dalla Toscana, ma avete mai pensato di contemplare la bellezza di questa regione dall’alto? La Balloning in Tuscany è nata nel 1990 quando Robert Etherington e la moglie Liz Graham-Yooll, si stabilirono in quest’area. Nel 2010, quando la coppia si trasferì in Francia, contattarono il proprietario della Virgin Balloon Flights, per potersi occupare di questo business.

Tra la lista di cose da fare in Toscana quindi bisogna assolutamente aggiungere un viaggio in mongolfiera. Con la possibilità di partire da diverse località della regione tra cui Tavarnelle, San Giminiano, Montisi, Siena e Cortona. Godetevi la Toscana da un cesto di vimini a centinaia di metri d’altezza. Ammirate i prati, le foreste, i corsi d’acqua e le città storiche.

Balloning in Tuscany

Credits @Flying Mammut
– archivio da www.flickr.com

Cosa fare in Toscana: attraversare il ponte sospeso

Nel comune di San Marcello Piteglio, a collegare due versanti del torrente Lima, tra Popiglio e Mammiano Basso si trova il Ponte sospeso delle Ferriere. Inaugurato nel giugno del 1923, il ponte permetteva agli operai di passare da Popiglio al versante opposto del fiume, dov’erano situate le fabbriche. Il ponte è lungo 227 metri, è realizzato con strutture che appoggiano su quattro cavi d’acciaio mantenuti in tensione ed è stato soggetto a diversi lavori di manutenzione nel corso del tempo. Nel 2014 è stata anche inaugurata l’illuminazione notturna. Non può mancare tra le cose da fare in Toscana un’avventura come quella di camminare osservando il torrente Lima dal ponte.

Ponte sospeso

Credits @ Sergio Dini – archivio da www.flickr.com

 Cosa fare in Toscana: terme a cielo aperto

Se avete voglia di immergervi in acque termali e continuare a godervi il panorama toscano, sappiate che la regione ospita molte terme a cielo aperto completamente gratuite. Visitate i Bagni San Filippo si trovano a sud della rinomata Pienza, il Bagno Vignoni in Val d’Orcia, le Terme di Petriolo in provincia di Siena vicino a Monticiano, San Casciano dei Bagni e le più famose nella Maremma Toscana.

Tra le cose da fare in Toscana può quindi esserci una pausa in una di questa terme. Non aspettatevi però di passare ore all’insegna del relax: questi luoghi, oltre ad essere gratuiti e molto suggestivi, sono anche spesso molto affollati.

Cascate del Mulino

Credits @Giovanni Piras – arcivio da www.flickr.com

Cosa fare in Toscana: i sapori

Sono quasi certa ci sia una legge che vieti di lasciare la Toscana senza aver apprezzato la sua cucina. Per far apprezzare al meglio questo lato, sono stati creati dei veri e propri itinerari conosciuti come Strade del Vino, dell’olio & dei sapori per accompagnare i viaggiatori in un percorso enogastronomico che vuole regalare un’esperienza unica a chi lo fa. La regione Toscana regolamenta con rigidità questi itinerari per salvaguardare la qualità di prodotti e tutelare tutti coloro che vedono nella cucina regionale molto più che una risorsa economica. Ogni angolo della regione è custode di tradizioni culinarie e ricette antiche, con questi itinerari non si esplora solo la storia e il paesaggio, ma anche la cultura di un luogo unico.

Claudia Cavalier