campeggio in italia
20 Settembre 2019   •   Giulia Pepe

Campeggio in Italia: ecco dove andare per una vacanza da sogno

«Se avete ancora qualche giorno di vacanza e volete sfruttarli al meglio, ecco dove andarsene in campeggio in Italia, alla ricerca di luoghi da favola.»

Se pensiamo al nostro primo ricordo legato al campeggio in Italia, la prima cosa che ci viene in mente è la classica vacanza in famiglia di quando eravamo piccoli. Oggi B&B, ostelli e alberghi hanno ormai catturato l’attenzione di molti vacanzieri perché si tende a pensare che queste strutture siano più comode. Eppure vi sono camping dotati di tutti i comfort immaginabili come Pradelletorri.it.

Perché scegliere di andare in campeggio

Come si sarà capito, esistono campeggi che non hanno nulla da invidiare alle altre strutture ricettive, anzi. In generale, decidere di trascorrere una vacanza in tenda, camper o bungalow ha dei costi minori rispetto ad una stanza d’hotel. E se il camping offre molti servizi e di qualità, il prezzo finale sarà determinato anche da questi fattori, ma ci sarà comunque un buon margine di risparmio. C’è poi da considerare che la vita da campeggio è adatta proprio a tutti: dai single alle famiglie con bambini al seguito. Tutto dipende dal trovare la soluzione migliore come dei campeggi a Caorle con piscina, animazione e tantissimi altri servizi.

campeggio in italia campeggio in italia

Un’altra nota positiva del campeggio in Italia, specialmente per chi abita in città, è che ci si può addormentare sotto un manto di stelle e risvegliarsi ascoltando il cinguettio degli uccelli. È dunque un modo per riconciliarsi con una natura dimenticata a causa delle comodità e della tecnologia dei tempi moderni.

Perché andare in campeggio a Caorle

Il posto migliore per una vacanza di questo genere è Caorle. Questo per una serie di motivi che vi spieghiamo a breve. Il primo dei motivi per visitare questa cittadina è il suo colorato centro storico, che non può che trasmettere buon umore. Il susseguirsi di case colorate, una diversa dall’altra, ricordano i tempi passati in cui i pescatori rendevano riconoscibili le loro abitazioni per poterle raggiungere in caso di nebbia dopo una giornata di lavoro.

Anche a Caorle, nota come piccola Venezia, è presente una laguna con canali che anticamente passavano per le vie della città. La laguna di Caorle inizia alla fine della spiaggia di Levante e costeggia il canale Nicesolo. Volendo si può arrivare fino all’Isola dei Pescatori e andare avanti, per rigenerarsi con i suoni della natura incontaminata. Seguendo il percorso dettato dalla laguna si può arrivare in una zona dove ci sono quelli che erano i casoni dei pescatori. Oggi, dopo una ristrutturazione, sono stati adibiti a ristoranti, abitazioni o piccoli musei.

campeggio in italia

La spiaggia di Caorle, oltre ad essere insignita della Bandiera Blu, è lunga ben 18 chilometri con una divisione tra Ponente e Levante. Le spiagge sono larghe e con fine sabbia dorata. E proprio tra la scogliera e la spiaggia di Levante sorge il Santuario della Madonna dell’Angelo. Il suo campanile svolge anche la funzione di faro diventando quindi legame tra popolazione, lavoro e religione. Per rimanere in tema religioso segnaliamo il campanile del Duomo di Caorle. Si tratta di un’opera architettonica unica. È uno dei pochi campanili circolari italiani e, nei secoli, si è piegato di qualche centimetro. Durante l’estate è anche possibile visitarlo dall’interno. Scegliere uno dei campeggi a Caorle ha un altro grande vantaggio: permette di raggiungere Venezia. Allora perché non prendersi una giornata per andarci?