calcio da tavolo
11 settembre 2018   •   Snap Italy

Calcio da tavolo, a Gibilterra è grande Italia

«Bottino pieno per gli azzurri ai Mondiali di Calcio da Tavolo a Gibilterra, la delegazione italiana, infatti, guidata dal presidente Paolo Finardi, torna a casa con 7 titoli vinti sui 12 disponibili, che confermano la crescita del movimento italiano.»

Una campagna assolutamente soddisfacente quella chiusa dagli azzurri ai Mondiali di Calcio da tavolo di Gibilterra, con la nostra delegazione che 1 e 2 settembre ha vinto 7 titoli sui 12 disponibili, confermandosi ai vertici del panorama internazionale. A guidare l’Italia nel suo trionfo c’è stato Paolo Finardi, presidente della FISCT (Federazione Italiana Sportiva Calcio Tavolo), che insieme ai 34 giocatori italiani selezionati ha sfidato gli oltre 200 subbuteisti provenienti da tutto il mondo. Come anticipato risultati davvero ottimi quelli raggiunti dalla nostra delegazione, che le soddisfazioni maggiori le ha raccolte per le categorie Under 12, Under 15, Under 19, Femminile, Veteran e Open, il titolo più ambito da tutti i partecipanti.

I campioni individuali

Ad aggiudicarsi il titolo nella categoria Open è stato il nostro Marco Ciccarelli, che è riuscito, dopo qualche anno di delusioni, a riportare in Italia il titolo più ambito; nella categoria Under 19, invece, ad imporsi è stato l’astro nascente Marco Di Vito, che ha sconfitto in una finale tutta azzurra Giuseppe Pizzella. Scontro fratricida anche per la categoria Under 12, dove Giorgio Giudice ha sconfitto Francesco Borgo, laureandosi così campione del mondo di Calcio da tavolo. Infine ottimo anche il cammino di Leonardo Giudice, giunto al primo posto nella categoria Under 15. Più sfortunate, ma non per questo negative, le esperienze di tanti altri azzurri, giunti veramente ad un passo dal gradino più alto del podio. Eleonora Buttita, ad esempio, ha vinto la medaglia d’argento nella categoria Ladies, mentre sono stati di bronzo Daniele Bertelli (Open), Gerardo Patruno, Gianfranco Calonico (impegnati entrambi nella categoria Veteran), Claudio La Torre, Nicola Borgo (Under 19) e Riccardo Natoli, giunto al 3° posto nella categoria Under 15.

Gioco di squadra

Non solo campioni individuali: ai Mondiali di Calcio da tavolo di Gibiliterra, infatti, diverse medaglie sono arrivati anche dalle competizioni a squadre. Ad esempio nelle categorie Veteran, Under 19 e Under 15 è arrivato l’oro, mentre la rappresentativa Under 12 e quella delle Ladies si sono dovute “accontentare” di un secondo posto comunque ottimo.

Campagna vincente

Vittorie e piazzamenti che confermano e sottolineano l’attenzione della Federazione Italiana nei confronti delle rappresentative giovanili, capaci ancora una volta di raggiungere risultati molto importanti. Ovviamente molto soddisfato il presidente Paolo Finardi, che ha commentato così il cammino degli azzurri durante i mondiali: «È una grande sodddisfazione per tutto il movimento, i 7 titoli vinti sui 12 disponibili ci confermano tra le nazioni più forti al mondo. I complimenti del presidente Steve Dettre, a capo della Federazione Internazionale, coronano nel miglior modo possibile un campionato davvero ben giocato, che conferma la crescita dell’Italia nel panorama internazionale del Calcio da tavolo».

Probabilmente la gioia non è comparabile con la vittoria di Cannavaro e compagni ai Mondiali di Germania, ma quando c’è il calcio di mezzo l’Italia si conferma ancora una volta ai vertici del mondo. Perciò appuntamento ai Mondiali 2020, occasione ghiottissima per vedere nuovamente gli azzurri all’opera.

Foto copertina: @ Sr.donbuche [CC BY 3.0], da Wikimedia Commons