13 Dicembre 2016   •   Redazione

Nuove Proposte: ecco chi solcherà il palco dell’Ariston per Sanremo 2017

«Svelati nella serata di ieri i nomi dei 22 Big e delle 8 Nuove Proposte che si esibiranno sul palco dell’Ariston il prossimo Febbraio 2017. Qui vi raccontiamo chi sono i giovani protagonisti emergenti e quali canzoni porteranno in gara per il Festival più seguito d’Italia»

Nello show televisivo di ieri sera in diretta su Rai 1, Sarà Sanremo, Carlo Conti ha svelato i nomi dei cantanti che si esibiranno sul palco dell’Ariston per il festival nazional-popolare più seguito d’Italia. Tra Big e Nuove Proposte, il cast rispecchia molto quello che accade in Italia dal punto di vista della fruizione della musica: forte presenza del talent, ritorni sistematici e grandi glorie della musica italiana difficili da rimpiazzare. Insomma, Carlo Conti ha messo in piedi una bella e variegata lista, che lui ha definito “un mazzo di fiori“, per accontentare tutti i gusti degli spettatori, dai grandi ai piccoli: da Al Bano a Michele Bravi passando per Fiorella Mannoia e Elodie. Di seguito la lista completa.

 

Ma passiamo alle Nuove Proposte. Sempre nella serata di ieri sono stati scelti gli 8 giovani musicisti che parteciperanno alla kermesse Sanremese,  considerata da sempre uno dei più importanti trampolini di lancio per far conoscere la propria arte e musica. Alla selezione finale sono giunti in 12, in seguito valutati da una giuria composta da Massimo Ranieri, Anna Foglietta, Amadeus, Andrea Delogu e Fabio Canino. Ai sei musicisti scelti da questa selezione, si aggiungono altri due giovani cantanti valutati dai membri del concorso di Area  Sanremo. Grandi esclusi: La Rua e Chiara Grispo, anche loro usciti dal talent Amici.

Ma chi sono i protagonisti delle Nuove Proposte di questo Festival?

Francesco Guasti: “Universo”

Classe ’82, toscano. Nel 2013 ha partecipato alla trasmissione di Rai 2, The Voice. Qui entrò in gara allenato da uno dei suoi idoli, Piero Pelù arrivando in semifinale. Dal 2014 è entrato a far parte della Nazionale Cantanti. Lo scorso anno ha iniziato a collaborare con Pelù e il suo staff e da tale collaborazione è nato il brano “Piovono Rose” attraverso il quale era riuscito ad entrare nella rosa dei 12 finalisti delle Nuove Proposte di Sanremo dello scorso anno. La sua caratteristica principale è il tuo timbro così marcato e molto particolare unito alla sua dirompente energia che traspare anche dal testo del brano che porterà sul palco dell’Ariston “Universo“: “il futuro è di chi se lo prende”.

Lele: “Ora Mai”

Proviene dal talent “Amici”, Lele Esposito, 19enne originario della provincia di Napoli. Nell’edizione dello scorso anno di Amici si era piazzato terzo, superato da Sergio Sylvestre e Elodie (entrambi tra i Big in gara). Lele, però, è molto seguito e conosciuto, la sua pagina Facebook conta 135. 926 like e dopo l’esperienza del talent, ha pubblicato un disco per la Sony dal titolo “Costruire“, al quale ha collaborato anche Andrea Rigonat, il talentuoso chitarrista di Elisa. Per la sezione Nuove Proposte di quest’anno propone la sua canzone dal titolo “Ora mai“, pop spinto con sonorità elettroniche.

Leonardo Lamacchia: “Ciò che Resta”

Da sempre in giro per la Puglia, la sua regione, per far conoscere la sua musica, attraverso percorsi fatti di live ed emozioni dal vivo. Sanremo è la sua prima esperienza  più importante. L’esordio di ieri sera è stato ottimo in quanto l’intera giuria si è complimentata per la sua musica e per il suo talento permettendogli di accedere nella gare delle Nuove Proposte. La canzone che presenterà al Festival di intitola “Ciò che resta” e si contraddistingue per il suo stile intimista che rimanda alla tradizione cantautorale italiana.

Maldestro: “Canzone per Federica”

Maldestro è il nome d’arte di Antonio Prestieri, 31enne cantautore napoletano. Nei suoi brani racconta l’amore, la rabbia e la speranza. È stato il cantautore rivelazione del 2013 con il brano “Sopra il tetto del Comune” che narra la storia di un operaio licenziato in cerca di una soluzione ai suoi problemi. Cantautore del nostro tempo, ha ottenuto diversi riconoscimenti come il Premio Ciampi e il Premio De Andrè ed è stato il vincitore di Musicultura 2014. Il titolo del suo brano Sanremese si intitola “Canzone per Federica” ed ha un testo molto profondo e sempre un invito a non arrendersi mai: “Ma tu cammina, cammina, accumula strade lasciando che tutto si muova. Ma tu respira, respira, Non chiudere gli occhi se il buoi della notte ti trova

Marianne Mirage: “Le canzoni fanno male”

Stile unico e grinta da vendere quella di Marianne Mirage, nome d’arte di Giovanna Gardelli, classe ’91 e originaria di Cesena. Nel 2014 ha pubblicato il suo primo singolo “Come quando fuori Piove“, per la Sugar, l’etichetta discografica di Caterina Caselli. Il 2016 è un anno importante per lei in quanto esce il suo primo album di debutto per la Sugar: “Quelli come me“. La canzone in gara per Sanremo, invece, è “Le canzoni fanno male“, in cui alla chitarra che l’accompagna si aggiungono ritmi soul e suoni groove.

Tommaso Pini: “Cose Che Danno Ansia”

Tomamso è di Firenze, classe ’89. Anche lui ha una storia musicale che giunge dai talent. Ha partecipato nel 2011 a Xfactor arrivando alle fino alla fase delle esibizioni del Boot Camp. Nel 2014, poi, partecipa a The Voice of Italy  gareggiando con il Team Carrà e piazzandosi in terza posizione. Dopo varie esperienze musicali all’estero, propone “Cose che danno ansia” per questa edizione del Festival e assicurandosi un posto nella gara di Febbraio. Il suo stile è unico e la sua canzone, nonostante il titolo, mette allegria.

Valeria Farinacci: “Insieme”

Valeria  è una giovane musicista 23enne originaria di Terni, vincitrice del concorso Area Sanremo, scelta per il suo brano “Insieme” scritto da Giuseppe Anastasi. Tra i suoi successi pregressi, la vittoria di una borsa di studio al CET, Centro Europeo di Toscolano di Mogol ed è stata semifinalista al concorso “Tour Music Fest”.

Braschi: “Nel mare ci sono i coccodrilli”

La sua città natale è Santarcangelo di Romagna ma ha un forte legame con gli Stati Uniti. A Richmond in Virginia, infatti, ha registrato un EP con i Calexico e Jd Foster il cui titolo è “Richmond” uscito per la Brutture Moderne/Audioglobe.  È stato protagonista di un tuor statunitense che ha toccato città come New York, Washington Dc, Philadelphia e Richmond e che è poi continuato in tutta Italia. Il titolo del suo brano per Sanremo è: “Nel mare ci sono i coccodrilli“. Anche lui è stato scelto da Area Sanremo.

 

Elisa Toma