tendenze autunno 2018
15 febbraio 2017   •   Raffaella Celentano

Chi è Michel Simoncelli?

«Abbiamo intervistato il giovane designer Michel Simoncelli, fondatore del brand che porta il suo nome. Tra sensualità, eleganza e tradizione, ci ha raccontato come nascono le sue creazioni»

Nato nel 1989 a Roma e da sempre appassionato di moda, Michel Simoncelli intraprende nel 2008 gli studi in Fashion Design presso l’Istituto Europeo di Design (IED). La sua formazione lo ha portato a lavorare dapprima a Firenze, e poi a fondare un brand tutto suo a Roma. Si trattava, più che altro, di dare vita ad un sogno coltivato a lungo. Un sogno che nasconde in sé tutta la forza dell’Italia, con le sue tradizioni e la sua inconfondibile eleganza.

Il brand di Michel Simoncelli realizza capi unici, riproponendo le più antiche tecniche manuali, tradizionali e sartoriali in chiave moderna. Tutte le sue creazioni sono contraddistinte da una sensualità elegante, dove l’opulenza e la ricercatezza delle lavorazioni si fondono con le linee più semplici delle forme. Nei suoi abiti le mani e la mente si uniscono, ed il Made in Italy rivela la sua vera forza.

Snap Italy ha intervistato per voi Michel Simoncelli. Ecco cosa ci ha raccontato…

Quando hai deciso di intraprendere questo percorso nel mondo della moda?

Sono nato e cresciuto a Roma. Sin dai primi anni di liceo ho capito di voler intraprendere i miei studi nell’ambito della moda, incuriosito ed affascinato dal suo universo creativo, curioso, misterioso, patinato. Il costume, le tendenze e la moda sono una macchina in continua evoluzione ed in perenne movimento, con la costante ambizione di affascinare e stupire. Da qui la scelta di iscrivermi allo IED di Roma, istituto riconosciuto e apprezzato sia in Italia che all’estero, che ha formato tanti tra i più talentuosi designer del settore. Dopo un colloquio conoscitivo e di presentazione, certo della scelta da compiere, ho intrapreso la mia formazione, che mi ha permesso di entrare, poi, nel mondo lavorativo.

Come è nata l’idea del brand Michel Simoncelli? E qual è la tua filosofia?

Il mio brand nasce dalla voglia di creare e plasmare qualcosa che rappresenti davvero ciò che amo fare. Volontà che ho tradotto e interpretato attraverso la lavorazione della maglieria, nel modo più attuale possibile, ma anche con quelle che da sempre sono state le sue antiche tecniche e lavorazioni. Ad oggi il mio brand è di sola maglieria, quasi interamente fatta a mano, dove l’artigianato ritrova la sua purezza, forza e bellezza, donando valore aggiunto ad ogni singolo capo. È questa la filosofia essenziale del brand.

Quanto il fattore Made in Italy influenza le tue creazioni?

Il Made in Italy è alla base del mio brand: è la colonna portante, la sua vera identità. Il Made in Italy è un DNA fatto di persone, esperienza, creatività, idee, professionisti, lavoro, ricerca, tecnica, generazioni a confronto… È un intero sistema che ci permette da sempre di eccellere nel mondo ed essere riconosciuti tra i migliori in questo campo.

A cosa ti ispiri maggiormente e con quali prodotti lavori meglio?

Le mie ispirazioni hanno diversi input. Provengono da qualunque cosa, da una mostra, da un oggetto, da una storia. Mi lascio contaminare da tutto ciò che mi circonda, in un istante può scaturire l’ispirazione. Un’ idea bisogna poi svilupparla, facendo ricerca, per creare un mondo, un immaginario che infine venga portato a realtà materica. I filati, rappresentano il mio mezzo, ed ogni volta mi regalano delle sensazioni e delle emozioni diverse: in base alla scelta o al tipo di lavorazione o tecnica tutto può cambiare, quindi si hanno un infinità di possibilità.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Mi sono fermato molte volte ad immaginare il mio futuro, ma ogni giorno ne rimango sorpreso. Finora la mia vita professionale mi ha regalato emozioni, soddisfazioni e qualche delusione, permettendomi di capire la bellezza del farsi sorprendere, oltre al piacere di pianificare progetti. Ho dei punti saldi del quale sono assolutamente certo, come l’amore per il mio lavoro e la gioia di metterlo a disposizione degli altri, continuando ad accrescere la mia esperienza ed imparando cose nuove. Ci sono progetti e collaborazioni all’orizzonte, e magari chissà che non nasca anche una linea uomo…

Fotografie: Michel Simoncelli

Raffaella Celentano