16 Marzo 2017   •   Redazione

Liutai a Roma: quando l’arte è un mestiere

«Siamo andati alla scoperta delle botteghe di liutai a Roma dove tradizione, cura per i dettagli, passione per la musica e per lo strumento rendono questo mestiere una preziosa forma d’arte»

Per i liutai l’arte è nelle mani, nella testa e nel cuore e solo così si possono creare degli strumenti preziosi. Questo è un antichissimo lavoro che incarna l’anima dello strumento musicale e ne delinea, i contorni, le forme fino a renderlo perfetto per il suono, per il musicista.

È riduttivo parlare solo di una professione, è vera e propria arte di progettazione, costruzione e restauro degli strumenti musicali e richiede, sempre, una passione incondizionata per quello che si fa, cura e rispetto per la musica e per lo strumento.

Nella Capitale sono diversi i laboratori ai quali potersi affidare per la creazione o il restauro del proprio strumento. Le botteghe dei liutai a Roma sono i luoghi in cui il passato si unisce al presente e dove le tecniche antiche si armonizzano con le ultime novità dei tempi. Gli artigiani liutai a Roma sono maestri che rispettano la tradizione, accrescono la loro abilità con l’esperienza e rimangono fedeli alla tecnica. L’Italia è la patria della liuteria e la storia e i modelli italiani sono da riferimento a livello internazionale.

Laboratorio Liuteria Mario Pistella

Tra i più famosi liutai a Roma c’è Mario Pistella, professionista nella manutenzione, progettazione e costruzione di diversi strumenti musicali come bassi elettrici, chitarre classiche, acustiche, elettriche sia vintage che moderne. La qualità dei lavori di Pistella è altissima tanto da essere diventato uno tra i maggiori liutai della Capitale. Nel 2008 apre la sua prima bottega di liuteria di soli 26 mq, dopo aver fatto tanta pratica nel garage del padre a partire dai 18 anni. Nel 2011, invece, si trasferisce nell’attuale laboratorio in via Michele di Lando, vicino Piazza Bologna, portando con sé gli strumenti del mestiere e la passione per questo raro e importante lavoro. Si sono affidati a lui per la cura dei loro strumenti artisti come Pino Daniele, Dario Deidda, Eddy Palermo, Roberto Ciotti, Federico Zampaglione, Carmen Consoli, Niccolò Fabi, Paola Turci, Simone Cristicchi, Ron, Baustelle, Chiara Civello, Giovanni e Claudio Baglioni, Luca Barbarossa. Tra le caratteristiche del laboratorio di Mario Pistella la dedizione e la precisione, la sua assidua presenza e i tempi di consegna veloci.

Roma Liuteria di Mathias Menantau

Tra i laboratori di liutai a Roma è da menzionare la Liuteria di Mathias Menantau, un giovane francese stabilitosi in Italia nel 2004. Ha fatto dell’ amore per la musica e per la lavorazione del legno un lavoro., appassionandosi alla liuteria. Ha vissuto in Francia, Inghilterra e Germania e ha frequentato la Neweark School of Violin MAking nel Regno Unito ma il suo sogno era quello di lavorare nel paese patria del violino. Il suo laboratorio, situato a Rione Monti, rappresenta un punto di riferimento per musicisti e collezionisti di fama internazionale. Menantau non solo ristruttura gli strumenti ma li costruisce seguendo le tecniche tradizionali dei liutai italiani del diciottesimo secolo. I suoi modelli fanno riferimento, in particolare, agli strumenti cremonesi e veneziani come gli Stradivari. Anche nel restauro Mathias Menantau segue delle regole ferree: dal rispetto per le regole del mestiere e al rispetto dello strumento sul quale si lavoro.

Liuteria Vodoo Guitars

Ci sono altri due liutai a Roma degni di menzione. Sempre nel cuore del Rione Monti, c’è, infatti, una liuteria d’eccellenza e rock’n roll: la Voodoo Guitars. Matteo e Dario sono specializzati nella costruzione artigianale e personalizza di strumenti musicali a corda, setup, pick up, impianti elettrici, costruzione manici, body. La loro filosofia prevede che ogni singolo strumento debba necessariamente rispecchiare gli standard più elevati di qualità. La loro professionalità li porta a dedicare moltissimo tempo su ogni strumento sotto le loro mani con una meticolosa cura per i dettagli e per quei particolari che rendono unico uno strumento. I legni utilizzati sono stagionati in maniera naturale, i materiali sono di primissima scelta e l’hardware selezionato così da riuscire ad ottenere diverse tipologie di tono, dal più vintage al più moderno. Il rapporto tra cliente e liutai non si esaurisce con la vendita ma sfocia nel dialogo e nella fiducia perché chi tiene molto ad uno strumento musicale sa quanto è importante affidarsi alle persone giuste.

Liuteria Lascala

La liuteria Lascala è specializzata nella costruzione di chitarre classiche da concerto,  elettriche customizzate, riparazione e restauro degli altri strumenti musicali. Entrando nel laboratorio si avverte la grande passione per quella che l’arte della liuteria e il connubio tra musica e lavori eccellenti diventa indissolubile.

Francesco Lascala è un vero maestro e da più di trent’anni lavora con la stessa cura e dedizione e il suo laboratorio è diventato il Centro Assistenza della Gibson. È tra i pochi liutai a Roma a lavorare alla vecchia maniera sullo strumento e cioè costruendo artigianalmente ogni singola componente.

La storia del suo lavoro inizia quando, appena 14enne, inizia a nutrire la passione per la chitarra classica ma non potendosene permettere una decide di costruirsela. Così iniziò a frequentare lo studio di un liutaio romano e ad apprendere la sua arte fino al 1986, l’anno in cui aprì il suo laboratorio. La sua nobile arte sta nel costruire ogni singolo pezzo con le proprie mani, con attenzione per i dettagli e particolari. I lavori di Francesco Lascala sono meraviglie di artigianato puro e vanto per l’intera penisola.

Liutaio Amenio Raponi

Armeno Raponi è tra i più apprezzati ed importanti artigiani musicali italiani e tra i più conosciuti liutai a Roma. Ha iniziato questo meraviglioso mestiere sin da giovanissimo affiancando il padre, il maestro Orlando Raponi.

La sua lunga carriera è costellata si soddisfazioni e riconoscimenti. Nel corso del tempo si è specializzato nella creazione di chitarre classiche e da flamenco, strumenti a corda e ad arco in numero limitato destinate a professionisti della musica sia italiani che straniero. Tra i tanti Ilirio Diaz e gli Inti Illimani.

Di recente si è dedicato anche allo studio di nuovi materiali per la realizzazione di casse acustiche in carbonio, proprio per enfatizzare al meglio le vibrazioni emesse dalle casse acustiche della chitarra. Da gran professionista presta particolare attenzione alla scelta dei materiali e dei legni perché sono il punto di partenza per la riuscita di un prodotto di qualità ed è importante saperli conoscere e manipolare a proprio vantaggio. Nella liuteria di Raponi, situata in via della Magliana Nuova, si riparano anche strumenti antichissimi e un ramo della specializzazione è costituito dalla messa a punto del suono per tutti gli strumenti a corda.

Elisa Toma