valeria angione
06 marzo 2018   •   Francesca D’Arienzo

Intervista a Valeria Angione: l’influencer degli universitari in crisi

«Valeria Angione, attrice e blogger napoletana, si racconta e ci svela qualche piccolo segreto del suo incredibile successo sui social.»

Indossa sempre pigiama e vestaglia, usa come fermaglio per capelli gli evidenziatori ed è in grado con i suoi video di esprimere la sua creatività: così si racconta Valeria Angione. Una ragazza con la passione per il teatro e la recitazione che un bel giorno, ha deciso (e noi le siamo davvero grati) di intraprendere una grande avventura nel mondo dei social e aprire la sua pagina Facebook per poter condividere con tutto il mondo il suo modo di intendere la vita. In particolare, i suoi video hanno un comune denominatore: la vita degli universitari…in crisi!

Il suo successo esplode, infatti, molto velocemente quando inizia a postare dei video, suddivisi in episodi, dedicati agli Gli effetti di Gomorra sugli universitari. Da quel momento la strada per lei è stata tutta in discesa. Milioni di like, condivisioni e commenti. Il tornado Valeria colpisce tutti. La sua ironia e facilità nel mostrare la sua personalità così com’è, senza filtri (tranne quelli di Instagram), la fanno apparire davvero “una di noi”: l’amica della porta accanto nella quale riconoscersi e riscoprirsi. Attraverso i suoi video, foto e post è in grado di trasmettere grandi emozioni e di far vivere momenti di svago, tra una pausa di studio e l’altra, a tutti coloro che la seguono.

Con la semplicità che la contraddistingue tratta una serie di argomenti e situazioni della vita di tutti i giorni, dalla preparazione di un esame, alle domande proibite da porre agli universitari fino ai tutorial per “diventare dei veri fashion blogger”. Grande successo ha riscontrato la realizzazione del brano Lo do a settembre che racchiude al suo interno alcuni dei pensieri che occupano la mente della maggior parte degli studenti in crisi. Un brano dal sapore originale in grado di regalare un sorriso a chi sta affrontando una prova difficile.

Noi di Snap Italy, incuriositi dal suo successo, l’abbiamo intervistata per conoscerla un po’ meglio.

Valeria Angione: raccontaci un po’ di te e, nello specifico, come e quando è nata la tua esperienza sui social.
La mia esperienza sui social è nata nel febbraio del 2015. Ho sempre fatto teatro… ormai sono 11 anni. Ma poi ho deciso di aprire una pagina su Facebook per avere un posto tutto mio all’interno del quale poter esprimere la mia creatività. Non immaginavo di ricevere questo enorme supporto dalle persone…è davvero incredibile.

Ti aiuta qualcuno nella realizzazione dei video che posti?
La maggior parte dei video li scrivo, li giro e li monto da sola. Ma da un anno a questa parte ho un’agenzia (la MagariToo) che mi aiuta nella produzione di video più complessi (tipo il video di Lo do a settembre), quindi vado su a Milano e ci mettiamo all’opera!

Quale è stato il primo video che hai pubblicato? Emozioni e sensazioni che hai provato al riguardo.
Con il passare del tempo sono migliorata tanto… prima i video li giravo con il cellulare. Nel rivederli adesso mi viene un po’ da ridere dalla vergogna (ride, ndr). Il primo video fu Tipi di persone su Dubsmash… non andate a guardarlo vi prego (ride ancora, ndr)!

Cosa pensa Valeria Angione dei social network? Elenca quelli che per te sono gli aspetti positivi e quelli negativi (se ci sono).
I social network hanno tantissimi aspetti positivi. In primis perché mi hanno dato un lavoro che amo. Poi anche perché mi permettono di essere me stessa… senza filtri, inoltre mi danno l’opportunità di poter star a contatto con le persone che mi seguono, ed è bellissimo perché ho instaurato con loro un magnifico rapporto di amicizia, che va oltre il virtuale. Ho 200mila amici, non fan! 🙂

Alcuni dei video di Valeria Angione vantano diverse collaborazioni con altri influencer, come sono nate? Vorresti farne altre con qualcuno in particolare?
Le collaborazioni con altri influencer mi hanno portato (al di là dell’aumento della fanbase) anche a conoscere tanti nuovi amici. In particolare Andrea di Alici come prima e Diego Laurenti. Sono i miei fratelli maggiori. Provo una grandissima stima per loro due. Poi vabbè c’è stata la collaborazione con il mio idolo Giorgio Vanni, il cantante di tutte le sigle dei cartoni animati, adesso siamo amici. È stato un sogno averlo conosciuto. Ho avuto la possibilità di fare tante nuove conoscenze e posso dire che oramai conosco più o meno tutte le webstar italiane… alcune magari era meglio non conoscerle ma…vabbè dai…lasciamo stare!

Teatro e web: come li definiresti? Affini o completamente distanti? Quale dei due preferisci?
COMPLETAMENTE DISTANTI. Sono due modi di comunicare estremamente diversi. Però devo dire che il teatro mi ha dato la possibilità di esprimi al meglio con i video, infatti sono diplomata in recitazione 🙂

Attraverso post, meme o video, con grande ironia, riesci a “stare sempre sul pezzo”, come fai a seguire sempre tutte le notizie, i programmi tv e i reality?
Mah…diciamo che passo molto tempo su internet e sui social in generale. Se vuoi fare questo di lavoro devi per forza stare al passo, per non perdere la viralità di una situazione 🙂

Hai da poco concluso una grande esperienza a Sanremo, raccontaci come ha avuto inizio quest’avventura e chi ti ha dato quest’opportunità.
Mamma mia che sogno! Quando Radio Italia mi ha contattata per dirmi di andare a Sanremo ero incredula. Devo ringraziare tantissimo il mio manager Luca Scoffone, è un grande!! Io e altri creator italiani abbiamo commentato in diretta streaming le 5 puntate di Sanremo per Magnetik.tv (il network di Radio Italia). Ho avuto il piacere e l’onore di conoscere tantissimi artisti e questa è stata senza dubbio una delle esperienze più belle e intense di tutta la mia vita.

Quali sono i tuoi progetti futuri?
Il web per me è una grandissima avventura, una bellissima vetrina, un modo per farmi conoscere…e va benissimo. Ma il mio obiettivo finale non è questo, non lo è mai stato. Io sogno da sempre di diventare un’attrice. Di arrivare al cinema, in TV e di continuare con il teatro, che è tutta la mia vita.

Ah ultima cosa, dimenticavo, presteresti ai lettori di Snap Italy un evidenziatore?
E NO Eh! QUANDO È TROPPO È TROPPO! QUESTO NO!! ahahah!!

Francesca D’Arienzo