parchi a Verona
11 ottobre 2018   •   Claudia Cavalier

Parchi a Verona, una giornata all’insegna del verde

«Di parchi a Verona ce ne sono molti, ne abbiamo selezionati alcuni che secondo noi però sono imperdibili. Godetevi le ultime giornate d’estate regalandovi una passeggiata nella natura»

Sarebbe un peccato sprecare queste ultime giornate di fine estate stando a casa. Per passare un pomeriggio all’aria aperta visitare uno dei parchi a Verona. Oltre che essere famosa per l’arte e la storia, la provincia di Verona è infatti il luogo ideale per chi vuole rilassarsi passeggiando nel verde.

Parco Giardino Sigurtà

Tra i parchi a Verona, parco Sigurtà è forse il più famoso. Il 14 maggio del 1407, Gerolamo Nicolò Contarini acquistò la proprietà per sfruttarla come terreno agricolo. All’epoca il parco era infatti coltivato con foraggi protetti da alte mura. Il nobile Contarini fece ristrutturare un edificio esistete per creare una “Domus Magna”, uno stabile dove la famiglia Contarini poteva vivere in tranquillità. A fianco ad essa, sorgeva un piccolo giardino dedicato all’ozio dei nobili. Molto probabilmente è proprio da questo piccolo giardino che il parco giardino Sigurtà ebbe origine.

Dopo diversi passaggi di proprietà, il parco viene acquistato dal Dottor Giuseppe Carlo Sigurtà che cominciò un’opera di riqualificazione. Oltre alla ristrutturazione dell’Eremo, del Castelletto e della Grotta Votiva, Giuseppe Carlo Sigurtà, si occupò anche di estendere la superficie del giardino da 22 ettari a 60. Grazie alle cure che la famiglia Sigurtà gli ha dedicato, il parco ha ottenuto importanti riconoscimenti tra cui quelli di “Parco Più Bello d’Italia 2013” e “Secondo Parco Più Bello d’Europa 2015”.

Sigurtà

Credits @ wilmanna – archivio da www.flickr.com

Parco naturale regionale della Lessinia

Fu istituito da una legge del 30 gennaio 1990 per tutelare il patrimonio ambientale e naturalistico di uno dei parchi a Verona. La ricchezza di questo parco comprende la presenza di giacimenti fossili, ma anche la preservazione di mestieri come quello dell’apicoltura e di tradizioni appartenenti alla minoranza etico-linguistica dei cimbri. Esteso su 10.333 ettari e comprendente un totale di 15 comuni, tra i parchi a Verona è forse quello che presenta la fauna più interessante. Marmotte, cervi, caprioli, cinghiali, lupi, orsi e volpi sono infatti solo alcuni degli animali che è possibile vedere in queste zone. Sono molti, inoltre, i luoghi simbolo del parco naturale come le cascate di Molina, la Grotta di Fumane e il Ponte di Veja.

Parco naturale regionale della Lessinia

Credits @ Matteo Bimonte – archivio da www.flickr.com

Elalpaca

In cima al monte Baldo vi aspetta un recinto che merita di rientrare in questo piccolo elenco di parchi a Verona. Perché? Perché l’azienda agricola Elalpaca ospita un allevamento di alpaca. Gli animali, di piccola dimensione, sono abituati ai turisti e sembrano quasi mettersi in posa davanti alle macchine fotografiche. Oltre a comprare gomitoli e prodotti artigianali come sciarpe e guanti, potrete anche fare qualche breve passeggiata in compagnia di questi morbidi e simpatici animali.

Parco delle Cascate

A pochi chilometri da Verona, il Parco delle Cascate di Molina è pronto a regalarvi uno spettacolo naturalistico incredibile. Tra i parchi a Verona, questo è indubbiamente una tappa imperdibile per gli amanti della natura. Esso è un’area protetta all’interno del più ampio Parco Regionale dei Monti Lessini. Da oltre quarant’anni il Parco accoglie i visitatori più disparati per un’avventura nella natura incontaminata del bosco. Il Parco delle Cascate è anche stato riconosciuto dall’Unione Europea come importante area a tutela della biodiversità. Si vuole così preservare questo habitat naturale. Il parco ospita anche molti eventi didattici all’aperto, tenuti da esperti nella divulgazione di diverse discipline. Archeologia, natura e tradizioni solo i temi dei diversi laboratori proposti per i visitatori.

Parco delle Cascate

Credits @ Giovanni Badioni – archivio da www.flickr.com

Claudia Cavalier