dimore
29 Settembre 2022   •   Ludovica Guescini

Dimore storiche: quanto costerebbero oggi?

«Dalla Reggia di Caserta al Castello di Miramare passando per la Villa di Monza, ecco quanto costerebbero oggi le più famose dimore storiche italiane.»

Quanto varrebbero oggi alcuni tra i più famosi ed iconici monumenti, palazzi, castelli e dimore storiche in Italia? Se lo sono chiesto gli esperti di Wikicasa.it (portale che raccoglie annunci immobiliari di soli professionisti). Nel 2021 Carlo di Borbone a quanto avrebbe venduto la Reggia di Caserta? E Federico II di Svevia quanto avrebbe ricavato dalla vendita di Castel del Monte? «Gli immobili valutati sono un pezzo di storia (preziosissimo) del nostro Paese» – ha dichiarato Pietro Pellizzari CEO di Wikicasa.it, «Ma il metodo che abbiamo utilizzato per valutarli è moderno e velocissimo, perché sfrutta dati e tecnologia, tenendo in considerazione numerosi parametri, riuscendo così ad offrire una stima molto realistica ed utile a dare il giusto valore al proprio immobile».  Al netto dell’incommensurabile valore artistico e culturale, ecco i risultati della valutazione, fatta attraverso il valuta casa di Wikicasa.

Villa Reale di Monza

Vittorio Emanuele II di Savoia nel 1868 regalò la Villa Reale di Monza al figlio Umberto I, probabilmente stanco di vederlo tornare tardi la sera senza combinare nulla il giorno dopo. Ma quanto costerebbe oggi fare un regalo così al proprio figlio? 98.370.000€.

Castello di Miramare

Il Castello di Miramare nasce dall’idea dell’arciduca Ferdinando Massimiliano d’Asburgo e comprende un grande parco in cui è possibile trovare tantissime specie di piante e fiori rari, che l’arciduca portava con sé di ritorno dai suoi viaggi. Pochi anni dopo aver fatto costruire il Castello, Ferdinando Massimiliano morì in Messico e non poté più godere di quel magnifico panorama e del giardino variegato che lui stesso aveva contribuito a creare. E se non fosse mai andato in Messico? Avrebbe sicuramente trascorso la sua vecchiaia in quel piccolo angolo di paradiso vista mare. Per godere una pensione da sogno, bastano oggi 15.650.000€, un buon giardiniere e un biglietto di sola andata per la “Piccola Vienna sul Mare”.

dimore

Casa di Giulietta, tra le dimore storiche più iconiche

La “Casa di Giulietta” è un edificio di fine XIII – inizio XIV secolo, cornice della celebre opera shakesperiana, oltre che il simbolo dell’amore eterno tra Giulietta Capuleti e Romeo Montecchi. Immaginando un finale diverso – e più contemporaneo – per il romanzo di Shakespeare, Romeo e Giulietta coronano il loro sogno d’amore e finalmente si sposano e decidono di comprare una casa nuova, più grande, vendendo quella di famiglia. Quanto varrebbe oggi la residenza dei Capuleti? 3.300.000€. Non certo economica, ma, in fondo, l’amore non ha prezzo.

Tra le dimore più costose la Reggia di Caserta

La Reggia di Caserta fu realizzata da Carlo di Borbone per tenere testa alla residenza di Re Luigi XIII a Versailles, probabilmente insoddisfatto dalla sua ricerca di immobili con filtri “French style” e “fontane nel parco” sui portali immobiliari dell’epoca. Lontana dal mare, ma allo stesso tempo non distante da Napoli, dotata di ogni comfort – dalle sale da ballo all’immenso giardino – la Reggia è il posto ideale per un’estate all’insegna del divertimento. Per la cifra di 123.100.00€ è possibile godere di una vita da re.

Castel del Monte

La leggenda narra che questo castello fosse stato costruito per volere di Federico II di Svevia per custodire il sacro Graal, calice dell’Ultima Cena noto per le sue proprietà mistiche. Essendo privo di fossati e in una posizione poco strategica, non è un tipico castello ed è stato definito dagli storici come il tempio del benessere fisico e spirituale in cui l’imperatore amava immergersi periodicamente. Per chi non fosse riuscito a usufruire del bonus terme, è possibile considerare l’idea di un centro benessere personale dal costo di 11.780.000€.

Un domani, chissà, grazie al giusto investimento, sarà possibile comprare la Fontana di Trevi.