abbigliamento da lavoro
20 Giugno 2019   •   Benedetta Scifo

Abbigliamento da lavoro? Con Dike diventa trendy!

«Chi l’ha detto che un capo d’abbigliamento pensato per il lavoro non possa essere colorato, originale nel design, curato nei dettagli, tanto da essere indossato con disinvoltura anche in altre occasioni extra-lavorative? Snap Italy ti porta oggi nel mondo dell’abbigliamento da lavoro che non ti aspetti!»

È questa la “provocazione” lanciata da Dike, azienda con sede a Bagnoli di Sopra in provincia di Padova, che ha il suo core-business nella produzione di calzature antinfortunistiche, ma negli ultimi anni ha progressivamente ampliato la sua proposta anche al workwear, mantenendo la forte filosofia produttiva che da sempre ha contraddistinto le sue collezioni di scarpe da lavoro. E se pensate che l’abbigliamento da lavoro sia impossibile da utilizzare in altri contesti, Dike ha deciso di farvi cambiare idea, infatti, anche nella realizzazione di t-shirt, polo, camicie, felpe, giubbini, giacche, pantaloni, calze e accessori, infatti, Dike ha puntato sul “colpo d’occhio” trendy, sul colore e sull’originalità.

Abbigliamento da lavoro o moda?

Le componenti tecniche (resa termica, vestibilità, comfort, resistenza all’usura, traspirabilità) si uniscono nei capi d’abbigliamento Dike a tonalità cromatiche e finiture pensate per rendere questi abiti in grado di farsi notare anche fuori dal posto di lavoro. Il workwear Dike può così risultare adatto non solo per un cantiere, un’officina, una fabbrica o un laboratorio artigianale, anche per un weekend al lago, un barbecue in giardino o una corsa al parco con il cane. Dai loghi alle scritte stampate dallo stile “pop-casual”, passando per i bottoni e le cuciture di pregio, sono i dettagli a garantire a questi abiti una forte caratterizzazione. Senza dimenticare l’arcobaleno di colori disponibili nelle varie collezioni Dike, con gradazioni tonali che sfuggono alla banalità in particolare nelle molte sfumature presenti nelle gamme del rosso, dell’ocra, del verde e del blu: indumenti resi unici dal processo “tinto in capo” che differenzia leggermente ogni singolo pezzo per ombreggiature e intensità.

I materiali e la tecnologia

Naturalmente le soluzioni tecniche e la scelta dei materiali hanno un ruolo fondamentale in una linea di abbigliamento da lavoro. Si parte dall’accurata selezione della materia prima, anche negli abiti in apparenza meno tecnici come polo, pantaloni o t-shirt: il Dike Cotton è una fibra che garantisce traspirabilità e interscambio termico, ed è valorizzato grazie al trattamento DCS (Dike Comfort Stretch) che migliora la vestibilità e il comfort durante il movimento. Anche i tessuti lavorati (Jersey, Piqué e Knit), prodotti con macchinari per maglieria, assicurano elasticità, resistenza e morbidezza. Dato che il workwear deve spesso essere indossato all’esterno e in ogni condizione metereologica, non mancano tecnologie impermeabilizzanti come il DWS (Dike Water Shield), una barriera all’acqua e al vento di laminato a tre strati in poliestere con cuciture termosaldate e nastrate, che tuttavia non compromette la traspirazione. Anche il Popeline laminato WSB (Weather Shield Breathable), tessuto in poliestere antistrappo accoppiato con membrana traspirante e idrorepellente, mantiene il corpo fresco e asciutto anche dopo ore di lavoro alle intemperie. Il tessuto Soft Shell è invece specificamente pensato per isolare termicamente con tre strati di morbidezza e calore, senza però appesantire o incentivare la sudorazione.

Made in Italy d’Eccellenza!

L’intera gamma di workwear Dike, così come le scarpe antinfortunistiche, è 100% Made in Italy: una garanzia della verifica diretta da parte dell’azienda dell’intera filiera e degli standard produttivi, senza cedere ai compromessi inevitabili con la delocalizzazione.