Cesare Cremonini
04 Giugno 2019   •   Argia Renda

Cesare Cremonini, festeggia i vent’anni di 50 special

«Nei giorni scorsi, Cesare Cremonini ha annunciato che celebrerà i vent’anni del suo brano più celebre con de nuovi super concerti, in tutta Italia.»

L’annuncio è stato dato nei giorni scorsi proprio da Cesare Cremonini, attraverso i suoi profili social: «Oggi, esattamente 20 anni fa, usciva in radio #50Special. Domani aprono le prevendite del più bel tour della mia carriera…». Era il 27 maggio 1999, il giorno in cui usciva la hit 50 Special, che avrebbe per sempre consacrato il successo dei Lunapop, durati il tempo di un solo disco e di Cesare Cremonini.

«La canzone, come racconta il cantante, è nata per una punizione data dalla madre: Era pomeriggio e mentre facevo finta di studiare Platone, in realtà studiavo l’esame patente, mia madre passava di lì e guardando il libro si è accorta che era quello della patente! Allora ha preso la chitarra che era vicino al divano e me l’ha spaccata sulla schiena. A quel punto sono andato al pianoforte e ho iniziato a comporre la canzone che è nata in tre minuti

Il grande evento verrà festeggiato nel 2020 con sette date negli stadi italiani tra giugno e luglio, che partiranno da Lignano Sabbiadoro, fino al gran finale all’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola.

La carriera di Cesare Cremonini

La carriera di Cesare Cremonini inizia da frontman dei Lunapop, gruppo italiano che seppur per poco tempo, ha riscosso un grande successo, vendendo un milione e mezzo di copie del loro unico album. Nato a Bologna, studia pianoforte fin da piccolo, ad avvicinarlo al pop è stato il regalo degli undici anni: il primo disco dei Queen. Nel 1996 forma la prima band con un gruppo di amici; il successo arriva nel 1999 con 50 Special, che diventa subito disco di platino. Poi c’è Un giorno migliore, che si aggiudica il disco d’oro.

Da quel momento la sua carriera non si è mai fermata, i suoi successi sono sotto gli occhi di tutti: Qualcosa di grande, con cui vince il Festivalbar, Se ci sarai, Resta con me, Vieni e vedere perché, Latin Lover, PadreMadre, Gli Uomini e le donne sono uguali. E ancora come non citare Marmellata#25, Maggese, Le tue parole fanno male, Dicono di me, Figlio di un re, Il pagliaccio, Mondo e moltissime altre.

La carriera… da attore!

Nel 2002, Cesare Cremonini ottiene il suo primo vero ruolo da attore, dopo piccole partecipazioni e pubblicità. Viene chiamato da Valerio Andrei come protagonista della commedia, Un amore perfetto.

«È stata un’esperienza straordinaria che mi ha però aperto gli occhi su quello che è un certo mondo del cinema. Ero troppo giovane e inesperto allora per accorgermene. Nonostante questo non ho rimpianti: recitare è per me puro divertimento»

Nel 2001, invece è Pupi Avati a volerlo al fianco di Micaela Ramazzotti per la commedia Il cuore grande delle ragazze, presentato in concorso al Festival del Cinema di Roma.

Argia Renda