panettone sospeso
29 novembre 2018   •   Maria Giulia Gozzi

Panettone sospeso: aggiungi un posto a tavola… con Vergani!

«Dal 7 al 22 dicembre nei due negozi monomarca Vergani di Milano (in via Mercadante 17 e in Corso di Porta Romana 51) si potrà acquistare un “Panettone Sospeso” che sarà destinato a Pane Quotidiano, la Onlus milanese che donerà queste prelibatezze alle famiglie meno abbienti».

Da settanta anni la famiglia Vergani si impegna per rendere ogni nostro Natale più dolce, rispettando la tradizione del panettone che rappresenta un “must” nelle tavole di ogni italiano che si rispetti. Quest’anno la novità è di quelle da far brillare gli occhi: avete mai sentito parlare del panettone sospeso?

Una tradizione immancabile

L’importanza che il cibo ha per noi italiani durante la vita quotidiana è ineguagliabile, se si parla di festività poi, la ritualità delle tradizioni diventa un affar serio! Durante il periodo natalizio, da Nord a Sud, non ci alziamo da tavola senza aver gustato una fetta di panettone che completi in bellezza i nostri pranzi e cene speciali. Questo dolce a forma di cupola, realizzato già dai primi anni del 1900 da tanti pasticceri e fornai, ci ricorda ancora oggi i valori della famiglia, della condivisione e dello stare bene insieme.

A Natale puoi fare quello che non puoi fare mai

Come recita la canzone, un altro importante rituale di questa tanta attesa festività rappresenta il dono. Dal piccolo gesto all’oggetto materiale, a Natale siamo sempre tutti più buoni e generosi con i nostri cari e abbiamo desiderio di stupire le persone che più amiamo con qualcosa di speciale, che strappi un sorriso, un momento di gioia.

La famiglia Vergani, famosa per essere l’unica milanese a produrre un panettone artigianale in scala industriale, quest’anno ha deciso di promuovere l’iniziativa il “Panettone Sospeso” secondo la logica partenopea del caffè “già pagato”: chi lo desidera potrà comperare un panettone da 1kg che sarà destinato a tutti coloro che non possono permettersi questo “dolce” di lusso. Al termine della raccolta, il laboratorio raddoppierà la quantità di prodotto in modo che l’Associazione Pane Quotidiano possa aiutare queste persone a sentirsi meno sole. Mi raccomando… la famiglia Vergani e il suo panettone sospeso vi aspettano!

Maria Giulia Gozzi