conferenza stampa irama
06 Febbraio 2019   •   Francesca Celani

Conferenza stampa Irama: «La mia prima canzone a sette anni»

«Conferenza stampa Irama 6 febbraio. Ecco cosa ci ha rivelato il cantante di Monza in Sala Stampa Lucio Dalla»

Conferenza stampa Irama 6 febbraio:Dopo Il Volo e Arisa, arriva uno dei nomi più chiacchierati di questo festival, Irama. Il cantante reduce dalla vincita dell’ultima edizione di Amici, ci racconta come è nato il suo brano sanremese, La ragazza con il cuore di latta. Il brano nasce da un incontro con una ragazza malata di cuore di soli 20 anni, una ragazza con il pacemaker. Da qui il dualismo cuore di latta/artificiale e un cuore strappato dalla vita. La canzone racconta una verità.

«Voglio pensare che non è solo una storia, ma che sia tante storie con la quale ho voluto raccontare una verità, il concetto più importante in una canzone. Spero che con questa canzone qualcuno ne possa trarre qualcosa di positivo, qualcosa che l’aiuti.»

Riguardo al coro Gospel, apprezzatissimo da tutto il pubblico, Irama si pronuncia così «Per me il coro Gospel era importantissimo, ho immaginato il coro come una preghiera, che nella canzone racconta un inno alla vita, qualcosa di meraviglioso che nasce».

E non mancano neanche nelle parole di Irama omaggi all’Italia. Il ragazzo infatti non nasconde di essere cresciuto con le musiche dei maggiori cantautori italiani, come Guccini, Battisti, da sempre i suoi idoli. E non nasconde l’interesse per l’hip hop che ha sperimentato nell’adolescenza.

«Sono un ibrido, influenzato da tantissimi generi, strumenti. Mi piace sentire la musica, la sua grandezza è scoprire ciò che ti fa stare bene, non ho mai avuto limiti in questo senso

Irama risponde preparatissimo anche a chi lo reputa un semplice cantante influencer.

«No, niente influencer. In verità penso che i social siano un importante luogo dove comunicare con più persone possibili, è una comunicazione potente se usata in maniera gusta. Ma non c’entro niente con gli influencer. Avere seguito sui social per un’artista vuol dire che le persone sono curiose di scoprirti oltre. Ma spesso a volte si esagera.»

E a chi gli chiede come si sente per la competizione in questo Festival di Sanremo, il cantante di Monza risponde:

«Non penso alla vittoria, ma solo che la canzone arrivi alle persone ma soprattutto che ci si possano identificare. Cerco di interpretarla al massimo proprio per questo.»

Ovviamente non poteva mancare la nostra domanda per Irama. Ma ha davvero scritto una canzone a 7 anni?

La conferenza stampa Irama si conclude con alcune novità riguardo al cantante di Monza: Venerdì 8 febbraio esce una nuova edizione dell’album Giovani, e un 45 giri. Si riprende il tour dal 28 febbraio al 5 aprile.

Francesca Celani e Cecilia Gaudenzi, inviate da Sanremo