conferenza stampa il volo
06 Febbraio 2019   •   Francesca Celani

Conferenza Stampa Il Volo: «Conserviamo la nostra italianità»

«Conferenza stampa Il Volo del 6 febbraio. Ecco cosa ci hanno raccontato Ignazio, Piero e Gianluca a poche ore dalla prima esibizione alla 69esima edizione del Festival di Sanremo»

Conferenza stampa Il Volo: Accolti da applausi e complimenti, oggi sono arrivati in Sala Stampa Lucio Dalla i tre giovanissimi ragazzi de Il Volo, che quest’anno con la loro Musica che resta, tenteranno di replicare il successo avuto nel 2015. Sala Stampa in fermento e tantissime le domande rivolte ai ragazzi.

Ma in primis un grande premio per Il Volo! I tre ragazzi infatti sono stati premiati con una targa in oro, per il raggiungimento di un milione di iscritti sul loro canale YouTube.  Complimenti e ringraziamenti, i tre mettono da subito in chiaro le loro intenzioni per questo Festival di Sanremo. L’Ariston per Il Volo è un luogo di condivisione e non di competizione. Ignazio, Gianluca e Piero sono tornati per rivivere le emozioni che hanno vissuto nel 2015, anno che li ha visti vincitori con il successo di Grande Amore.

Conferenza stampa Il Volo: il rapporto tra i tre ragazzi

«Non ci siamo scelti ma ci hanno messo insieme, condividiamo tutto. Siamo come tre fratelli, condividiamo tutto…ma meno che gli amori, quelli ce li teniamo per noi!»

Così esordisce Ignazio, alla domanda della Sala Stampa sul rapporto tra i tre ragazzi. Il Volo infatti sembra essere davvero molto legato, sicuramente grazie anche alla giovanissima età in cui si sono trovati a vivere insieme questa straordinaria avventura, che li ha portati ad esportare la musica italiana in praticamente tutto il mondo. E invece per quanto riguarda i commenti sull’Eurovision 2015, i tre ribadiscono il loro amore per la nostra patria.

«All’Eurovision del 2015 abbiamo sentito l’amore per la nostra patria, cantare con la nostra bandiera in mano è stato davvero emozionante. Vogliamo conservare sempre la nostra italianità. E anche quando facciamo tutti i nostri tour all’estero, portiamo sempre ciò che è italiano»

Insomma, il fatto di tornare a Sanremo è un vero e proprio gesto d’amore del Volo nei confronti dell’Italia. Nonostante i tantissimi tour all’estero, l’amore per l’Italia rimane, sempre. E non manca l’omaggio alla Nannini, che ha scritto parte del testo di Musica che resta.

«Cercheremo nel futuro di avere sempre un’evoluzione, essere sempre se stessi seguendo le tendenze del momento. E ci teniamo a dire che in Musica che resta c’è la collaborazione di Gianna Nannini, che ha scritto parte del testo»

«Siamo venuti qua a festeggiare i nostri dieci anni, la Vittoria non ci fa schifo, ma l’emozione che volevamo provare era quella di tornare sul palcoscenico di Sanremo. Stiamo tranquilli, vogliamo solo condividere e fare la nostra musica»

E il confronto con i nuovi generi in questa 69esima edizione del Festival non spaventa i ragazzi de Il Volo. «Se una formula è stata vincente, perchè non riproporre la stessa cosa anche se ci sono novità nel Festival? Noi siamo questi» esordisce Gianluca.

Il disco de Il Volo, Musica, uscirà il 22 febbraio, con 3 inediti e 8 cover. E Gianluca conclude così:

«Noi non vogliamo essere cantanti lirici, ma neanche pop. Il nostro è un genere musicale crossover. E noi oggi siamo gli unici ragazzi che lo cantano»

conferenza stampa il volo

Francesca Celani e Cecilia Gaudenzi, inviate da Sanremo